L’Enigma della Bellezza in mostra alle Terme di Salice

L’Enigma della Bellezza in mostra alle Terme di Salice

PAVIA – Dal 24 settembre al 8 ottobre, la splendida cornice delle Terme di Salice a Godiasco Salice Terme, sarà teatro di una bellissima mostra tematica a cura di Barbara Martusciello, dal titolo L’Enigma della Bellezza – Forma e Contenuto.

La località, che si trova in quella parte della provincia di Pavia tra Piemonte ed Emilia-Romagna nota come Oltrepò Pavese, divenne una raffinata stazione di sosta già nell’Ottocento e, negli anni Venti e Trenta del Novecento, vide soggiornarvi turisti eccellenti. Illustri personalità tra le quali la poetessa Ada Negri e il futurista Filippo Tommaso Marinetti, come altri ospiti apprezzavano i benefici delle acque sulfuree della fonte Mont’Alfeo, tra le più ricche d’idrogeno solforato d’Italia, e di quella salsobromojodica della fonte Sales, entrambe presumibilmente conosciute e usate già in epoca romana. Gli ospiti delle Terme erano attenti alla propria salute e a una ritrovata bellezza che molto dipendeva anche dal fulgore dei luoghi, tra i quali il parco secolare, e da una predisposizione d’animo che permetteva alla mente di ricaricarsi e di ritrovare vigore e al corpo di trarre benefici e colmarsi di nuovo allure. Quelle connessioni e la memoria di milieu culturale trovano un ideale compimento oggi, nella collettiva presentata negli interni dell’attuale edificio termale. Non è un caso che L’enigma della Bellezza | Forma e Contenuto tragga ispirazione da impulsi letterari e poetici: dalla frase del grande scrittore e filosofo russo, Fëdor Dostoevskij, “La bellezza, è un enigma”; o dalla saggia riflessione del filosofo cinese Confucio, “Ogni cosa ha la bellezza, ma non tutti la vedono”. I due assunti confermano un intendimento della Bellezza come misterioso insieme di Forma e Contenuto – appunto –, di Estetica ed Etica, concretezza e idealità e soprattutto di proporzione e asimmetria, secondo l’idea di Charles Baudelaire: “(…) l’irregolarità, ossia l’imprevisto, la sorpresa, lo stupore sono una parte essenziale e la caratteristica della bellezza”. Su queste basi si confrontano in maniera eterogenea alcuni noti autori del panorama artistico italiano accanto ad alcuni emergenti. Luca Capuano, Pietro Fortuna, Simone Racheli, Virginia Ryan, Lapo Simeoni, Alessandro Valeri propongono installazioni e opere mixed media di intensa concettualità e appositamente allocate negli spazi del centro termale, dove attuano un accattivante cortocircuito in cui ogni singolo lavoro emerge come un’ambientazione visiva dalla forza espressiva coinvolgente. Lontanissima dal didascalico. In mostra sono esposte anche le fotografie di Elio Di Girolamo, Franz Gustincich, Guido Laudani, Annamaria Mazzei, Claudio Nardulli, Claudio Orlandi, diverse per lessico e sviluppo del tema dato ma con un comune sviluppo poetico: disgiunto da trattazioni esplicative. Sono inoltre attivati dispositivi per la visione delle GIF animate di Chiara Pellicano che, impostate su un registro visivo grafico, affrontano la tematica portante con elegante ironia.

Tutte le opere, accompagnate da specifiche frasi sul tema ad accennare tracce evocative, creano un percorso d’arte dentro la bellezza e un coinvolgimento sensoriale attraverso materiali, composizioni, stili e linguaggi diversi che gli artisti adottano esprimendo una personale idea di Bellezza non necessariamente associata al corpo o alla femminilità, ma come espressione della varietà e complessità del concetto di estetica, di possibile incanto, di energia, di fascino rintracciabile negli elementi sia tangibili sia immateriali dell’esistenza nelle sue pieghe luminose ma anche più oscure.

Info mostra

L’enigma della Bellezza | Forma e Contenuto – A cura di Barbara Martusciello

Luca Capuano, Pietro Fortuna, Simone Racheli, Virginia Ryan, Lapo Simeoni, Alessandro Valeri; Elio Di Girolamo, Franz Gustincich, Guido Laudani, Claudio Orlandi, Claudio Nardulli, Annamaria Mazzei; Chiara Pellicano

Organizzato con: Terme di Salice e Caffè bagni con Galliano Balestrucci

Inaugurazione: sabato 24 settembre 2016, dalle ore 18.00

Durata: dal 24 settembre all’8 ottobre

Luogo:Terme di Salice

Indirizzo: via delle Terme, 22 – 27052 Godiasco Salice Terme (PV)

Tel. 0383 93046 – Fax. 0383 92534 / 0383 933710 contatto: Luca Colangeli

www.termedisalice.it

The Enigma Of Beauty – From and Content is a theme exhibition – curated by Barbara Martusciello – wich unfolds within the context of the magnificent Baths of Salice in Godiasco Salice Terme. The town located in that part of the province of Pavia between Piedmont and Emilia Romagna called Oltrepò Pavese, became a sophisticated roadhouse in the XIX century and, in the 20’s and 30’s of XX century, hosted famous travellers. Outstanding personalities like the poetess Ada Negri and the futurist Filippo Tommaso Marinetti, as many other guests, enjoyed the benefits of the sulphureous waters of the Mount Alpheus, source, among the richest in hydrogen sulfate in Italy, and those salso-bromo-iodic of Sales source, both most likely already known and used in Roman times. The guests of the Baths were keen on taking care of their health and restoring their beauty, also thanks to the glory of the enviroment, with its centuries-old park, and to a psychological predisposition wich allowed the mind to regenerate and recharge, as the body would recover strength and refill with a new allure. Ties and memories with this cultural milieu find their perfect enactment in this collective exhibition shown in the interiors of the current thermal building. It’s not by chance that The Enigma of Beauty – Form and Content draws inspiration from literary and poetic stimuli: from the quote of the great Russian writer and philosopher Fedor Dostoevskij, “Beauty is an enigma”, or the wise thought of the Cinese philosopher Confucius, “Everything has beauty, but not everyone sees it”. Both reflections uphold an idea of beauty as a mysterious whole of Form and Content – indeed – of Aesthetics and Ethics, physical and ideal, of, more than anything else, symmetry and asymmetry, very much in line with the thinking of Charles Baeudelaire: “irregularity, that is the unforeseen, the surprise, the wonder, are an essential part and the very character of beauty”. On these assumptions, a few already well-known authors of the artistic Italian scene express themselves along with some emerging ones. Luca Capuano, Simone Racheli, Virginia Ryan, Lapo Simeoni, Alessandro Valeri present installations and mixed media artworks of intense, conceptuality, purposefully located in the spaces of the thermal center, where they create a fascinating short circuit in wich every single work stands out as a visual setting with a particularly engaging expressive force. Far from didatic. The exhibition features also photographs by Elio Di Girolamo, Franz Gustinchic, Guido Laudani, Annamaria Mazzei, Claudio Nardulli, Claudio Orlandi, very diverse in terms of language and perspective on the theme, but with a common poetics: all absolutely devoid of any explanatory stance. Moreover, there are the displays with the animated GIFs by Chiara Pellicano, wich, with their graphic style, treat the theme with elegant irony. 

All work create an artistic journey within beauty and a sensorial involvement through different materials, compositions, styles and languages, wich the artists use to express their personal idea of beauty, not necessarily associated with the body of the feminine, rather as the expressio of the variety and complexity of the concept of aesthetics, as the possibile enchantment, energy, charm, wich can be found in both the tangible and immaterial elements of life, in its brightest, but also in its darkest folds.

Enigma della Bellezza

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.