Il fasto delle corti rinascimentali: Lo Splendore Ritrovato gira il mondo

Il fasto delle corti rinascimentali: Lo Splendore Ritrovato gira il mondo

Proprio cosi:  il prossimo appuntamento sarà nel palazzo dell’Ambasciata italiana a Madrid, in occasione della festa della Repubblica e poi si vedrà… Abiti, banchetti, colori, tra Rinascimento e Barocco, oggetti naturalmente dell’epoca. Parliamo del mondo sontuoso delle corti italiane; naturalmente i Gonzaga: in quel tempo una delle famiglie principesche, più importanti d’Europa.

Un  evento straordinario, che ha riscosso  un grande successo di pubblico, battendo persino la  mostra dedicata a Mirò. Un’esposizione richiestissima anche all’estero, un grande progetto per Mantova, e per l’Italia.. “Una mostra  preziosa, che cerca di ricostruire, con criteri filologici il mondo delle corti italiane ed  europee…che oggi non esistono più. Sono rimasti palazzi, giardini, affreschi, qualche mobile, ma abiti e gioielli no!” spiega lo storico Riccardo Braglia, che insieme a Fausto Fornasari, sta curando questa fantastica mostra, a cui lavorano da più di vent’anni.

Per comprendere il valore e la qualità di tutta l’opera, basti considerare che gli abiti esposti, sono il risultato dell’impegno di ricercatori, sarti, ricamatrici, artigiani del metallo. Grande maestria e cura dei particolari. Si parte dai filati, che vengono trattati, tinti, come si faceva nel passato… “Sono stati ricreati i telai dell’epoca, e una volta ottenuti i tessuti, sono stati assemblati gli abiti, basandosi su quadri, miniature antiche e persino brandelli di tessuti ritrovati nelle tombe” – ha aggiunto Riccardo Braglia“la nostra intenzione è quella di far comprendere come erano sfavillanti le corti dell’epoca. Il pezzo forte dell’esposizione? L’abito da favola di Eleonora di Toledo, così come è raffigurato nel celebre ritratto di Agnolo Bronzino, agli Uffizi.”

“Lo splendore ritrovato” è un progetto in evoluzione. Dopo Madrid, saremo a Rio de Janeiro, e forse Chicago. Siamo in trattative  con un grande orafo per avviare la riproduzione di gioielli e sono allo studio, anche dei nuovi profumi con un famoso “naso” di Mantova, nonché la realizzazione delle piavole… , le famose bambole di porcellana, destinate a far circolare la moda del tempo…. “All’epoca, infatti non esistevano le riviste specializzate, ed è proprio grazie alle piavole se  gli abiti alla moda si trasmettevano di corte in corte, non solo in Italia, ma in tutta Europa”.

Corti Rinascimentali

mostra braglia

mostra braglia

Marina De Rosa

Napoletana doc, con la lava del Vesuvio che mi scorre nelle vene. Amo i viaggi, la moda e l’arte. Vivo a Roma, ma mi manca troppo il mare. Penso che nella vita, se hai un sogno, non devi mollare. Vai fino in fondo e pensa positivo. Chi la dura la vince.
Marina De Rosa

Leave a Reply

Your email address will not be published.