Luna Sentada. Mangiare alla Veneziana sulle orme orientali di Marco Polo

Luna Sentada. Mangiare alla Veneziana sulle orme orientali di Marco Polo

VENEZIA – Luna Sentada, ai piedi della luna “seduta”, sul confine tra cielo e mare, questa la citazione di Marco Polo che dà il nome all’ottimo ristorante che coniuga la cucina tradizionale veneziana con sapori esotici in un angolo di paradiso della città più romantica…

Venezia forse è la città più difficile dove trovare un buon ristorante, e sicuro non è facile scegliere data l’infinita e variegata offerta. Un paio d’anni fa vi avevamo consigliato Osteria di Santa Marina, (una antica certezza) e questa volta abbiamo voluto sperimentare e spaziare anche tra le novità.

Luna Sentada ristorante Venezia

Il 90% dei ristoranti sono a menu turistico, con un rapporto qualità / costo sempre sovra dimensionato. Certo stiamo parlando di una delle città più visitate al mondo, dodici mesi all’anno, raggiungendo picchi folli, oltre durante le feste comandate, durante il Carnevale e la Biennale annessa alla Mostra del Cinema di Venezia. Quindi le nostre aspettative erano quelle di chi ama la buona cucina e di chi cerca sempre quel tocco di tradizione (in questo caso della cucina veneta) con spunti innovativi. Inoltre, essendo una bellissima serata di fine estate, oltre che un compleanno da celebrare, volevamo una location particolarmente accogliente e suggestiva.

Luna Sentada
Il red carpet della Mostra del Cinema di Venezia

Decisamente troppe aspettative, non credete?

Ma la rassegnazione non ci appartiene, la curiosità guidata dal buon fiuto (e sicuramente anche dalla fortuna) ci fa attraversare una calle che sfocia in uno slargo che affaccia sul canale, dove pochissimi tavoli apparecchiati con cura  emergono nella loro riservatezza.

“Riservatezza”…? Mi sarò sbagliata…ho appena detto che Venezia  è un crocevia attraversato da torpedoni sempre e comunque, figuriamoci di sabato sera durante la Biennale!

Rapido sguardo al menu che non presenta le banalità degli altri ristoranti che abbiamo valutato “possibili” e ultimo tavolino da due libero che ci accoglie in quest’angolo di paradiso. Ancora non è l’ora del tramonto ed il giovane cameriere ci suggerisce di testare un prosecco Veneto di una piccola e originale cantina tanto per iniziare con un aperitivo. Torbido e dal profumo non troppo fruttato ci convince, tanto da decidere di proseguire la cena ordinandone un’altra bottiglia.

Luna Sentada ristorante Venezia

Il menu ci cattura già dallo storytelling che fluttua da Marco Polo all’Oriente per approdare nella tradizione veneziana. Aiuto, penso, qui le aspettative salgono troppo…

Sapori esotici (che però qui non fanno perdere personalità alle ricette tradizionali) ma che esaltano i profumi del pesce freschissimo attraverso una cottura sana.

Luna Sentada ristorante Venezia
Baccalà mantecato alla veneziana al ristorante la Luna Sentada

Iniziamo con i piatti tradizionali delle Sarde in Saor e del Baccalà mantecato alla Veneziana che letteralmente ci conquista.

Partendo sempre dalla tradizione, per primo piatto abbiamo rischiato (perché non è mai equilibrato, o troppo saporito e stucchevole o dal profumo artefatto) ordinando Tagliolini verdi con nero di seppia. Da notare che la pasta è fatta a mano, così abbiamo ordinato anche gli Spaghetti con “caparossoi” con pomodori e zenzero (altro piatto tradizionale con le vongole veraci). I primi sono davvero una prelibatezza, quindi decidiamo di proseguire.

Luna sentada
Sarde in saor

Per il seguito si assottigliano i confini tra Oriente e Occidente raggiungendo la massima espressione nel Filetti di pescato, su Piastra di sale Himalayano affiancato da verdure thai, che viene servito crudo (da cuocere). Qui la piastra, sciogliendosi con il calore, insaporisce il pesce crudo. Davvero un’esperienza unica!

Luna sentada ristorante Venezia
Filetti di pescato, su Piastra di sale Himalayano affiancato da verdure thai

La delicatezza e la cura di ogni piatto mi portano a indagare sulla nascita di questo posto. L’attenzione che ci ha dedicato (così come verso tutti gli altri clienti) l’uomo che governa le uscite, le portate, le varie dinamiche dal ricevere all’illustrazione dei diversi piatti con estrema professionalità, cattura la mia curiosità.

Parto dalla prima descrizione ritrovata nel menu “Un vecchio detto Veneziano, un tocco di originalità. Una cucina mediterranea, semplice e genuina, con alcune rivisitazioni orientali. Sulle orme di un Veneziano che ha davvero girato il mondo, Marco Polo”. Ed inizio le mie domande a raffica sulla nascita e storia di questo ristorante e sull’idea di coniugare la cucina tradizionale Veneziana a quella orientale.

Alfredo, questo è il nome del titolare, racconta della sua passione e delle sue esperienze professionali che attraversano l’Italia, soffermandosi nelle varie regioni ma con un amore più spiccato per la Sardegna, fino all’altra passione primaria che è quella del viaggiare. L’avventura, non solo culinaria, partita con altri due soci da circa tre anni per Luna Sentada, si estende in altre attività ristorative, magari da andare a trovare la prossima volta. In ogni caso in Campo San Severo, dove risiede il ristorante, si affaccia anche il locale 5.000, che prende il nome dal numero civico, che si offre sia come bar-enoteca e sia come “estensione” del ristorante.

E’ un dialogo piacevole e formativo. non si parla solo di cucina ma di cultura, di luoghi e sapori. Ci ha raccontato della sua attività e di quanti progetti ha ancora da realizzare. Noi saremmo rimasti lì ad oltranza, nella calle veneziana in un clima fresco di fine estate. Menomale che avrò modo di tornare, magari anche presto, è rimasto mezzo menù da assaggiare… Ma tra un bicchiere ed un altro si è fatto molto tardi, e le proiezioni dei film iniziano davvero presto la mattina al Lido quindi si decide di chiudere in bellezza.

CAMPO SAN SEVERO dove risiede il ristorante veneziano Luna sentada
CAMPO SAN SEVERO dove risiede il ristorante veneziano Luna Sentada

Epilogo degno della serata firmato dal Tiramisù Luna sentada con granatina di caffè.

Che dire? Dovete solo provarlo per sentirne il vero sapore!

Luna sentada ristorante veneziano

Qui trovate tutte le info su Luna Sentada

L’Editore

Cosa c’entra Rimini con l’America non lo so però sono un riminese doc dal cuore stars and stripes(come la sciarpa che indosso sempre). Il mio lavoro è fatto di numeri e non di chiacchere, però le belle parole servono al cuore e per questo ho “sposato” il progetto MyWhere. Amo la buona cucina  ed il buon vino, i motori scattanti e le belle donne, ed in questo c’è tutto il mio essere riminese, ma fondamentalmente mi sento un uomo libero come il Paese che amo tanto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.