Ma è davvero tempo di libri ?

Ma è davvero tempo di libri ?

MILANO – Siamo stati a Tempo di Libri, la nuova fiera dell’editoria, fatta per fare concorrenza allo storico Salone del Libro di Torino ma… Ha funzionato? Vediamo cosa si è detto e quali sono le novità dell’editoria.

Le statistiche parlano che un italiano su due  legge, pertanto la metà della popolazione italiana preferisce non occuparsi della lettura.

Ciò nonostante, l’editoria è un fenomeno in crescita.

In questi giorni a Milano si è tenuto tempo di libri, un festival che ha coinvolto la città, in fiera attraverso i vari espositori, e nei vari angoli delle piazze dove sono state installate delle biblioteche a cielo aperto. Ha giovato il bel tempo.

Tempo di libri e’ alla sua prima edizione e sono partiti in grande attraverso scrittori ed interlocutori noti al grande pubblico.

Ma perchè visitare “tempo di libri?

Hanno fatto da padroni sia i grandi nomi dell’editoria che quelle piccole case editrici che rimarrebbero nell’ombra  altrimenti. Ognuno ha qualcosa da dire e lo dimostra attraverso i propri autori.

Se quando andavamo a scuola si parlava di science fiction, o western o romance adesso i generi sono all’avanguardia con il cambiamento dei propri lettori. Adesso abbiamo generi chiamati chick-lit o distopico (vedi Hunger Games series) o gli  young adult; libri per adolescenti.

O ancora meglio il genere spiritual o di self help,  che hanno sempre più preso piede nelle librerie con uno scaffale dedicato. Così con il cambiare dell’uomo, assistiamo anche ad un cambiamento di generi di lettura.

E visitando tempo di libri abbiamo potuto verificarlo.

Un altro grande cambiamento lo abbiamo visto nel mondo del digitale in quanto sono nati gli e-book e con loro editori in digitale come amazon publishing che hanno dato la possibilità a tanti giovani autori di poter essere visualizzati nella loro vetrina ed avere una possibilità di vendita.

In un epoca dove scrivere diventa sempre più importante; dove la comunicazione è sempre più digitata e pertanto scritta…perchè non leggersi un buon libro e tornare anche a sognare un pochino di più ?

tempo di libri

Carmen Bartolone

Ciao, mi chiamo Carmen Bartolone. Abito in Lombardia e scrivere mi ha sempre appassionato. Nello specifico la scrittura legata al giornalismo. Ho collaborato  con un giornale locale, IL DIARIO, che raccoglieva notizie sull’hinterland milanese . L’hanno scorso ho ultimato con buoni voti un corso online lanciato dalla London School for Journalism con specializzazione in Arts and Music Events. Sono una persona curiosa e penso sia uno dei miei punti forti per poter scrivere.
Carmen Bartolone

Leave a Reply

Your email address will not be published.