L’Eccellenza della Performance: intervista a Mara Santangelo

ROMA – Sabato 22 ottobre il comune di Velletri ospiterà Eccellenza della Perfomance, una nuova edizione del Corso Mike Tribuzio, che affronterà in questo caso  il tema specifico della performance sportiva. In questo speciale appuntamento , Mike Tribuzio sarà coadiuvato dalla presenza della famosa tennista italiana Mara Santangelo.  A tutti voi sarà capitato di notare, in prima persona o su un atleta di vostro riferimento, come esistano giornate in cui tutti i gesti (anche quelli ritenuti più difficili) riescano facilmente, con un’efficacia impressionante e giornate in cui, invece, non si riesce a fare quasi nulla di tutto quello che sembrava così semplice. Eccellenza della Performance si pone l’obiettivo di proporre strategie e tecniche immediate per superare i propri limiti ed eliminare comportamenti e credenze depotenzianti.

A condurre le danze sarà uno dei massimi esponenti in Italia di NLP (Programmazione Neuro Linguistica) Coaching e non solo. Manager, Formatore, editore, e con all’attivo un Coach Certificate in NLP, Michele Tribuzio ha approfondito nel corso degli anni tematiche di Management e Comunicazione di massa, Motivazione, Team building, Leadership, PNL e Coaching. Appassionato studioso di psicosomatica, fisiognomica, grafologia e sociologia, dal 1982, ha messo le sue competenze a servizio delle più grandi aziende di vendita diretta in Italia, contribuendo alla selezione, formazione e consulenza di migliaia di venditori e manager.

Per comprendere meglio il tema del corso di Zio Mike, ci siamo fatti una chiacchierata con la tennista Mara Santangelo, che, come detto in precedenza, effettuerà un intervento durante la giornata di formazione. Mara si soffermerà sul tema della motivazione, punto focale per tutti gli sportivi. Da professionista, Mara Santangelo ha conquistato il titolo di Campione del Mondo a squadre (FedCup) nel 2006, arrivando in finale nell’anno successivo. Ha vinto il torneo WTA di Bangalore e si è aggiudicata il Grande Slam del Roland Garros in doppio con l’australiana Alicia Monk.

Nel 2009 Mara Santangelo lascia l’attività sportiva e si dedica allo sport come commentatrice di riviste e tv e al momento è consigliera della Federazione Italiana Tennis.

Negli ultimi anni si è immersa nella sua attività di Motivazione che svolge nelle scuole con il supporto di una grande azienda come la Bosch.

Come mai ti hanno contattata per coadiuvare Mike Tribuzio in un corso sull’Eccellenza della Performance? Quale sarà il tuo ruolo in questo corso?

Ho conosciuto Michele Tribuzio svariati anni fa ed, essendo molto interessata al tema della formazione e del coaching, ho assistito a molte sue giornate di formazione. Io credo che una caratteristica fondamentale dei coach debba essere la spontaneità, una caratteristica che ho trovato pienamente in “zio Mike”. Lui è tale e quale a come lo vedete durante le sue lezioni, anche perché non si può predicare bene e razzolare male!

Per quanto riguarda il mio ruolo in questo corso, mi è stato chiesto di effettuare un intervento sul tema della Motivazione, che reputo l’aspetto più importante della performance agonistica e non solo. La motivazione va allenata giorno dopo giorno, perché si può perdere molto facilmente, in quei momenti “fisiologici” in cui siamo meno motivati. Se c’è una cosa che ho imparato dalla mia esperienza personale di tennista è proprio questa.

Lo sport e il Coaching sono sempre più una cosa sola, e forse nel tennis, questo binomio è ancora più forte. Quanto è fondamentale il Coaching, in uno sport dove l’aspetto mentale è così importante e quanto ha contato nella tua carriera?

Credo che ormai il fenomeno del Coaching sia talmente dirompente da rappresentare un must un po’ per tutti gli sport. E il Tennis, chiaramente, non fa eccezione. Pensiamo a Federer e Nadal. Sono indubbiamente i tennisti più forti degli ultimi 15 anni, e uno potrebbe pensare “ma cosa hanno da imparare quei 2 a livello mentale e motivazionale?” E invece, credo che senza le motivazioni giuste, senza qualcuno che tocchi le corde giusto del loro spirito, anche due mostri sacri come loro avrebbero avuto molte più difficoltà.

La tua vita dopo il tennis è stata sicuramente molto articolata e interessante. Come hai gestito il passaggio dall’attività agonistica alla realtà aziendale?

Ho smesso da più di 4 anni e posso dire che all’inizio è stato davvero difficile. Per tutta la vita mi ero interessata solo al Tennis e all’essere più performante possibile. Dopo un primo periodo di difficoltà ho preso la decisione di riprendere gli studi e mi sono diplomata. Successivamente ho conseguito un Master alla Bocconi in Sport e Management e la laurea triennale in Scienze Umanistiche. Il mio obiettivo è quello di essere preparata al massimo livello per svolgere un ruolo dirigenziale, naturalmente legato alla mia esperienza sportiva.

Quali sono i tuoi maggiori interessi attuali e i tuoi progetti futuri?

Sono entrata con grande entusiasmo nel mondo della formazione. Da 2 anni lavoro insieme alla società olandese Bosch Ranstad ad un progetto rivolto alle scuole e ai giovani sportivi. I principi della formazione e del Coaching, possono aiutare anche i più piccoli non solo nello sport ma anche nella vita. E’ un’idea davvero interessante che mi ha preso totalmente. E non sono solo io a collaborare, ma anche sportivi del calibro di Daniele Massaro, Maurizia Cacciatori e Margherita Granbassi.

Nel 2013 è uscito un libro sulla mia storia dal titolo “Te lo prometto”. E’ stata un’esperienza molto bella che ho voluto replicare: sono in fase di chiusura per far uscire un nuovo libro che tratterà proprio della mia esperienza nel campo della formazione. Uscirà il prossimo anno e mi auguro che sia uno spunto e un ulteriore trampolino di lancio per inserirmi sempre di più nel mondo della formazione.

Un ringraziamento a Mara Santangelo e vi aspettiamo a Velletri!

WS ” ECCELLENZA NELLA PERFORMANCE”

sabato 22 ottobre 2016 alle 9,30 a Velletri
presso  “BENITO AL BOSCO
Leggi tutte le info

Prenota subito il tuo posto in prima fila per questo evento :

scrivi a segreteria@ziomike.it

oppure chiama allo 08054614545.

Eccellenza della Performance

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.