Marco De Vincenzo e la sua zia d’America

Marco De Vincenzo e la sua zia d’America

MILANO –  Abbiamo assistito alla sfilata della collezione primavera-estate 2019 di Marco De Vincenzo alla Milano Fashion Week al teatro Vetra dove ha messo in scena le sue origini siciliane.

Le sfilate di Marco De Vincenzo sono ormai diventate un appuntamento fisso nel calendario della Milano Fashion Week ed il 21 settembre c’ero anch’io al teatro Vetra per assistere alla messa in scena della sua collezione primavera-estate 2019.

E’ stato un chiaro rimando alla Sicilia per lo stilista messinese. Già a partire dagli inviti, vecchie cartoline della Sicilia recuperate tra Messina e Palermo, circa 700 stampe diverse che hanno catapultato gli ospiti, sin da subito, nella mondo siciliano degli anni ’80-‘90. Marco De Vincenzo ci trasporta in un suo ricordo d’infanzia.

marcodevincenzo

Una zia in visita dagli Stati Uniti che porta con sé vivacità, colori, eccentricità, modi di pensare così differenti e quasi del tutto sconosciuti alla Sicilia di quegli anni. Il tutto si traduce in passerella in un mix tra clichè d’America e segni codificati della Sicilia. Due mondi apparentemente differenti, che Marco De Vincenzo ha saputo e voluto unire fondando un ibrido radicato in oggi, un guardaroba sensuale di abiti femminili che pur abbracciano anche lo sportswear.

marco de vincenzo
Marco De Vincenzo

Con il sottofondo del Cielo in una stanza del grande Gino Paoli, si crea l’atmosfera e le modelle cominciano a sfilare con gambaletti neri prevedibilmente siculi, intimo in vista, felpe con dorsi di plissè, pizzo dappertutto, loghi in bella vista e non manca lo scintillio nei capi denim e le paillettes nei vestiti da sera. Cagnolini e agnellini diventano ipnotiche stampe optical. Le borse prendono vita con stampe di stelle del cinema ma anche come enormi cesti in pvc contenenti agrumi siciliani. Le scarpe, in collaborazione con Superga, sviluppano suole gigantesche multicolor, tratto caratteristico dello stilista. Le acconciature con tipici mollettoni delle donne de sud. Il mix di cui si parlava precedentemente, il pizzo siciliano opposto alle paillettes americane, è visibile ma non disturba. Anzi diverte! Nonostante ciò lo show ha regalato tante emozioni agli spettatori e lanciato messaggi importanti. Soprattutto a chi è nato in Sicilia e riesce a capire bene il contrasto tra le piccole realtà di provincia e le novità delle grandi città. Coloro che nonostante tutto, lasciano sempre un pezzo di cuore in Sicilia. Terra criticata ma dalla quale è difficile staccarsi, ed in questo lo stilista è riuscito a trasmettere con grande emotività. A questo scopo la presenza di alcune ospiti siciliane: le due attrici Francesca Chillemi e Stella Egitto e la cantante Levante.

2

Marco De Vincenzo è uno stilista giovane di riconosciuto talento, ormai apprezzato in tutto il mondo per la sua voglia di sperimentare e di distinguersi fortemente. Partendo dal 2009 anno del suo debutto durante la Haute Couture di Parigi, proseguendo con la vittoria sempre nello stesso anno del concorso Who’s On Next?, indetto da Vogue Italia nel corso di AltaRoma, per poi entrare definitivamente nel calendario milanese. Vanta, inoltre, una collaborazione ormai decennale con Fendi, ricoprendo il ruolo di responsabile creativo della pelletteria. Lo si può definire orgoglio per la moda nazionale ed internazionale.

Foto da Marco De Vincenzo Sito Ufficiale

testo di Mariacristina La Rosa

Marco De Vincenzo

gamma_6235911.jpg

gamma_6235911.jpg

 

Redazione

In molte redazioni online, spesso, non si conoscono i veri autori degli articoli. MyWhere vuole presentare i suoi collaboratori e far sì che la bellezza della scrittura non racconti solo di viaggi o tecnologia ma anche di quella “mano invisibile” che rende la comunicazione così efficace. Vai alla pagina Redazione per conoscerci.
Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.