The Michael Jackson Tribute Band

The Michael Jackson Tribute Band

Passione, professionalità e dedizione fanno dei “KING OF POP” una band che lascia il pubblico di tutte le età a bocca aperta. Undici elementi, che uniti dall’amore per la musica e per la persona di Michael Jackson si riuniscono per dar vita allo spettacolo più fedele all’originale, nei suoni, nelle coreografie e negli effetti speciali.
KingofPopJennifer_Batten_4-248x300Tocco che arricchisce lo show la presenza della più famosa chitarrista donna al mondo, Jennifer Batten, scelta negli anni ’80 da Michael Jackson in persona: con il Mito della Musica Pop ha girato il mondo per oltre dieci anni, chitarra solista in “Bad World Tour” (1987-1989),“Dangerous World Tour” (1992-1993) e “HIStory World Tour” (1996-1997) davanti a milioni di persone.
Il cantante e frontman, Vittorio Masullo, attualmente riconosciuto da MTV come “migliore impersonator in Italia” del grande Re del Pop, ripercorre con tutta la band le hits più famose di MJ, curandone minuziosamente ogni piccolo particolare. Dalla mania per la cura dei dettagli, alle chitarre troviamo uno dei volti femminili più interessanti del panorama musicale italiano, Roberta Raschellà. I turbinanti giri di basso, sono riproposti dall’ inimitabile tocco funky di Fabio Longo, noto bassista milanese. Motore instancabile dei KING OF POP, Fiamma Cardani, incantevole batterista, sorprendente per forza e grinta. Alle coreografie, curate da Giuseppe Mattia Masullo, troviamo i talentuosi ed instancabili Hernando Di Niso, Francesco Lauro e  Stefano Dionisio.

Prevendite presso la biglietteria del Teatro Duse (dal martedì al sabato dalle 15 alle 19), nei punti prevendita Vivaticket.

Biglietteria e informazioni: Via Cartoleria, 42 – tel. 051 231836
biglietteria@teatrodusebologna.it

Andrea Guidetti

Nato col Commodore 64, Amiga e Nintendo 8-bit ho passato l’adolescenza sul divano in compagnia degli amici e della famiglia Playstation. Quando ero fuori casa facevo le mie prime chiamate con i gettoni, ma dagli anni ’90 ho conquistato quello che credevo essere una delle tecnologie più rivoluzionarie: il Motorola 8700, altro che il “risoluzionario” iPad di oggi! Dovevo combattere con mia madre quando con la linea a 56k pretendevo di andare in internet mentre lei voleva telefonare. Per fortuna oggi ho la casa cablata con wifi e fibra ottica.
Andrea Guidetti

Leave a Reply

Your email address will not be published.