Mostre Diffuse Fotografia racconta Storie di acqua e di paesaggi

Mostre Diffuse Fotografia racconta Storie di acqua e di paesaggi

MAGLIANO SABINA (RI) – Dall’11 al 19 maggio la quinta edizione di Mostre Diffuse Fotografia, darà vita ai locali del Centro Storico di Magliano e del borgo di Foglia tramutandoli eccezionalmente in gallerie fotografiche per 15 esposizioni temporanee. Tema di quest’anno sarà il rapporto tra l’acqua e il paesaggio. Vi anticipiamo di seguito il programma degli eventi che include incontri con il mondo dell’editoria, workshop, conferenze, social contest Instagram e molto altro.

La felice integrazione tra cultura, arte e costume nello spazio dell’immagine fotografica prosegue con successo nel Comune reatino. Mostre Diffuse Fotografia, nato con l’obiettivo di diffondere l’interesse per la fotografia, giunge quest’anno alla sua quinta edizione e si prepara a rendere ancora una volta il centro storico uno spazio aperto d’incontro tra fotografi, professionisti e appassionati, la popolazione locale e i visitatori occasionali. Motore della manifestazione, la collaudata organizzazione di Bycam Fotografia di Teresa Mancini e Riccardo Cattani, con il supporto degli Assessorati alla Cultura e al Turismo del Comune di Magliano Sabina e il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio, della Provincia di Rieti e della Camera di Commercio di Rieti, che riconoscono il valore culturale e di promozione del territorio insito nella manifestazione.

mostre diffuse fotografiaI locali dismessi del Centro Storico di Magliano e del borgo di Foglia si trasformeranno in gallerie fotografiche per 15 esposizioni temporanee, ove la cultura dell’immagine, che anche nei social network sta soppiantando quella della complessità descrittiva, verrà promossa come momento di aggregazione e confronto anche nella vita reale. Ciò grazie al “medium” rappresentato dal format di Mostre Diffuse Fotografia, che si sta rivelando di notevole interesse per il pubblico, in considerazione delle numerose iniziative di fotografia diffusa che stanno nascendo in tutta Italia.
Questa V edizione dell’evento prevederà l’aggiunta di una sezione video e chiamerà come sempre gli autori a raccontare il proprio punto di vista sul mondo in evoluzione nel suo rapporto con l’uomo. La specificità del tema di quest’anno sarà data dal titolo Storie di acqua e di paesaggi. Fotografi e videomaker ci aiuteranno a riflettere su come l’elemento acqua, oltre ad essere fattore di vita primario per gli esseri viventi, assommi agli aspetti naturali quelli sociali, culturali ed economici. I cambiamenti climatici sono uno dei motivi che possono trasformare l’acqua da risorsa ad emergenza con impatti molteplici sull’ecosistema. Impegno della collettività dovrà essere quello di tornare a guardare all’acqua come “bene comune”, riassegnandole un ruolo di alleata per l’uomo. Ciò dipende dall’uso che di essa facciamo: è solo un bene d’uso che ristora o è anche utile per abbellire le nostre città? Non fa forse anch’essa parte delle nostre tradizioni? Le storie di acqua e di paesaggi evidenziati dalla call 2019 di Mostre Diffuse Fotografia fanno allora riferimento a come l’elemento naturale condizioni col suo utilizzo la vita delle persone e della società, in una costante evoluzione naturale e culturale che ne porta i segni dello scorrere insieme all’aspetto dei paesaggi, arricchiti nel fascino o vilipesi da un’attività antropica sciagurata.
Gli Autori selezionati quest’anno sono: CLAUDIA CHIANESE, CRISTINA CORSI, MICHELE DI DONATO, DANIELA DIONORI, CÉLIN FLET, SERGIO GIANNOTTA, CLAUDIO GIULI, ANGELICA LEIK, ANTONIO LORENZINI, MAURO NORI, CARLO PANZA, ENRICO PRADA, FOSCA POLLASTRELLI, FLORINDO RILLI, GABRIELE TARTONI.
Per il Cicuito OFF saranno invece presenti in mostra SALVATORE DI VILIO e VITO FALCONE.

Mostre Diffuse Fotografia – Immagini delle precedenti edizioni

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Le Tante Facce del Colore - L'uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore – L’uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore - L'uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore – L’uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore - L'uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore – L’uomo e il territorio, I colori e l

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Mostre Diffusee Fotografia 2016

Le Tante Facce del Colore - L'uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore – L’uomo e il territorio, I colori e l

Le Tante Facce del Colore - L'uomo e il territorio, I colori e l'ambiente 2015

Le Tante Facce del Colore – L’uomo e il territorio, I colori e l’ambiente 2015

MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA 2017

MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA 2017

MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA 2017

MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA 2017

Non solo esposizioni però. Mostre Diffuse Fotografia 2019 vi aspetta anche con numerosi talk e incontri con il mondo dei libri, nell’ambito dei quali vi sarà la partecipazione dell’editore PostCart, Diego Mormorio, Andrea Attardi, Salvatore Di Vilio, Carlo Panza, Monkeyphoto, Fugazine, Nostalghia Press, Funzilla Fest, Enrico Prada e Cristiano Morbidelli.
mostre diffuse fotografiaNei giorni 11 e 12 maggio, inoltre, la mostra diffusa di Magliano Sabina svolgerà la partnership per il workshop Cities 5, progetto Yin & yang – i contrasti di Terni, con mentore Michele Di Donato: un’esperienza pratica di produzione condivisa di streetphotography, per la realizzazione del Magazine CITIES con partner Mostre Diffuse Fotografia 2019.
Cities è un magazine semestrale dedicato alla fotografia urbana Italiana con particolare focus sulla Street. Il quinto numero di Cities sarà composto da 7 progetti condivisi dai 7 mentori con i fotografi che parteciperanno ad ogni progetto. I focus sono sviluppati dai mentori e condivisi in produzione con i partecipanti, il tutto finalizzato alla scaletta e composizione di sezioni di circa 20 pagine l’una, dedicate ognuna ad uno dei progetti realizzati. Una sfida, con i mentori impegnati ad indirizzare ma anche a produrre con gli altri, un team di pochi Fotografi per ogni progetto, che ci aiutano a concretizzare questo sogno, sostenendoci anche economicamente con un fee di 120 euro cadauno. Il workshop Cities 5 nasce per documentare i contrasti sociali a Terni, in ottica streetphotography: bianco e nero, come lo yin e lo yang, due energie opposte, necessarie e che si completano a vicenda. L’esistenza di uno dipende necessariamente da quella dell’altro. Evidenziando specifici contrasti (cromatici, di forma o di emozione) in una serie di foto o addirittura nella medesima immagine, si riuscirà con Michele Di Donato a raccontare le mille contraddizioni di Terni e dei suoi abitanti. Per il workshop che si svolgerà l’11 e 12 maggio a Terni, Mostre Diffuse Fotografia, metterà a disposizione a Magliano Sabina la sede per il brief di sabato mattina e la domenica pomeriggio per il pre-editing. A Magliano sarà anche possibile prenotare per l’eventuale pernottamento.

Mostre diffuse fotografia

Per informazioni e per iscriversi a Cities 5 è possibile consultare la pagina del sito ufficiale, facendo riferimento alla mail  info@italianstreetphotography.com o al numero 335 532 6154 di Angelo Cucchetto.
Non mancano poi i contest. È attivo il nuovo social contest Instagram targato Mostre Diffuse Fotografia e Foto Video Mecarini #storiediacquaedipaesaggi in collaborazione con le community IgersLazio e IgersRieti. Il tema del contest è naturalmente quello condiviso dall’intera esposizione di quest’anno: Storie di acqua e di paesaggi. Fino al 16 maggio 2019 si potranno condividere su Instagram immagini che esprimano un particolare punto di vista su come l’acqua interviene nel mondo circostante, condizionando la storia delle persone e della società, e modificando l’ambiente e il paesaggio in maniera più o meno suggestiva.

Per partecipare basta inserire negli scatti gli hashtag e i tag: #storiediacquaedipaesaggi, #mostrediffusefotografia2019, #igersrieti, #fotovideomecarini, @mostrediffusefotografia, @igers_rieti, @fotovideomecarini.
Tra le prime 10 immagini che avranno ricevuto il maggior numero di like, una commissione, composta dagli organizzatori del contest, sceglierà la foto che avrà meglio interpretato il tema, con particolare attenzione all’originalità e alla qualità espressiva. L’immagine vincitrice sarà presentata il 18 maggio mattina a Magliano Sabina ed il suo autore riceverà in omaggio un esclusivo gadget offerto da Foto Video Mecarini. Il gadget potrà essere ritirato dall’autore in occasione dell’evento di presentazione del 18 maggio 2019 e non oltre 60 giorni, presso la sede organizzativa di Mostre Diffuse Fotografia 2019, Via Cardinal De Lai 1, 02046 Magliano Sabina (RI).
Oltre che per la buona cucina tipica locale, la permanenza a Magliano Sabina durante Mostre Diffuse Fotografia sarà resa ancor più piacevole dai diversi eventi collaterali, programmati in collaborazione con altre Associazioni:

  • Storie di acqua in musica, recital del pianista Alessandro Simoni [Sabina Musica Festival]: musica, fotografia e parole con la proiezione dei video di Michele Di Donato e Salvatore Di Vilio;
  • Un fiume di antichità: passeggiata lungo il Tevere nei luoghi e nei paesaggi del Museo Civico di Magliano, con Lucio Graziano;
  • la Tavola Rotonda “La cultura motore di rinascita sociale ed economica dei piccoli comuni” le esperienze del Craco Museum Project e della città di Aliano con la partecipazione del borgo di Foglia, di Fianello e altri borghi del territorio.

Mostre Diffuse Fotografia 2019 offre infine, a quanti vorranno partecipare, la possibilità di ritirare il biglietto Welcome gratuito, che darà diritto ad usufruire delle agevolazioni messe a disposizione dalle strutture di accoglienza aderenti all’iniziativa. Nel 2016 abbiamo partecipato alla seconda edizione della manifestazione, di cui non abbiamo potuto far a meno di constatare il pregio. Per questo il nostro consiglio è di non mancare a questo straordinario appuntamento con i maestri della fotografia, approfittando dell’occasione per visitare questi incantevoli luoghi tra Lazio e Umbria.

Mostre Diffuse Fotografia 2019

Layout 1

Layout 1


MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA 2019 è organizzato da Bycam Fotografia di Teresa Mancini e Riccardo Cattani, con il supporto del Comune di Magliano Sabina, ed il patrocinio della Provincia di Rieti e della Camera di Commercio di Rieti.
Hanno collaborato: ecOstello Magliano Sabina, la Mirabilis Teatro Societas, ProLoco Magliano Sabina, Associazione Centro Ricreativo Anziani, Cantina dei Colli Sabini, Il Ventaglio, PostCart, Foto Video Mecarini, IgersRieti.
Per informazioni: www.mostrediffuse.it / Facebook @MostreDiffuseFotografia

Orari di apertura delle mostre: sabato/domenica (incluso il mercoledì 15 maggio): 10:30-12:30 / 16:00-19:00; da lunedì a venerdì solo pomeriggio 16:00-19:00

foto in homepage di

FLORINDO RILLI

BELLA DI COLORI IN FUGA

Stefano Maria Pantano

Et unum facere et aliud non omittere! Ricordo con affetto queste parole, che uno dei miei più cari maestri di prima gioventù amava ripetermi. Non sempre però riesco a mettere in pratica il prezioso precetto dei padri latini, essendo io alla perenne ricerca di un equilibrio e di una pace mai trovata. Mi dibatto tra vari interessi che vanno dallo studio al teatro (visto e recitato), dallo sport alla scrittura cercando la mia stella. Fisicamente a metà fra l’atleta e il topo da biblioteca, ma sempre più tendente verso il secondo, la mia eterna preoccupazione è che quello che faccio sia fatto degnamente, secondo un’espressione orientale che mi sta molto a cuore: kung fu (“lavoro molto duro praticato con abilità e sacrificio”).
Stefano Maria Pantano

One Response to "Mostre Diffuse Fotografia racconta Storie di acqua e di paesaggi"

  1. Matteo Lepori   3 Maggio 2019 at 16:15

    Un evento unico a cui non mancherò! La fotografia merita spazio, non bisogna dimenticarne l’importanza. Nonfate come altri!!!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.