Natura e creatività per i gioielli del mare

Natura e creatività per i gioielli del mare

Siamo andati alla nuova gioielleria di Andrea Galassini inaugurata l’estate scorsa a Carloforte.
Tra i vicoli del centro e salendo le scale che vanno verso le mura di cinta della città c’è un arco bianco e pietra, denominato l’archiotto, che forse è tra gli angoli più fotografati di questa località turistica, e qui si apre il portoncino con le vetrine di Erosim.
Andrea Galassini viene in vacanza in questa splendida isola da trent’anni, e pur vendendo la sua linea di gioielli in diversi punti vendita ed essendo noto in diverse città d’Italia ed all’estero, ha scelto di aprire il suo primo monomarca qui.
Originario di Valenza ed orafi da due generazioni con l’apertura di questa boutique ha inaugurato una collezione omaggio alla bellezza della natura marina e della fauna carlofortina. Infatti il primo gioiello che scorgiamo è il fenicottero che, così come accoglie per primo l’ospite dell’isola dalla laguna vicina al porto dove attraccano i traghetti, qui attira noi dalla vetrina increduli del suo splendore artistico.
Oro e argento, diamanti, pietre  preziose e perle compongono, grazie al suo design ed alla creatività dell’ispirazione, gioielli creati per le diverse collezioni e direttamente vendute alla clientela.
<<Abbiamo aperto il primo punto vendita monomarca qui ad aprile ma siamo, e vogliamo rimanere, presenti in tutte le città per la nostra clientela affezionata che ci segue e quella che ci scoprirà e si appassionerà al nostro brand nel tempo. Il mare e tutti i suoi abitanti sono il nostro campo di battaglia, ispirati dall’amore per quest’isola perla del mediterraneo. Questa collezione è nata da sei sette anni anche se siamo legati a Carloforte da sempre. Il fenicottero, così come gli altri anelli, sono pezzi unici perché sono sempre argento oppure oro smaltato a mano, quindi con le sue preziose differenze e le sue (impercettibili) imperfezioni>>.
In particolar modo mi ha conquistato un grandissimo polpo fatto a ciondolo che si può indossare anche solo con un laccio. Meraviglioso poi il granchio con diamanti e zaffiri. Le bellezze del mare sono rappresentate anche in parure di anelli e ciondoli con  murena, o un delfino che incornicia il nostro dito o ancora un variopinto riccio. Ma quello che mi ha conquistato (anche se in realtà dal vivo le temo solo e non le amo affatto, come credo la gran parte di noi), le meduse smaltate nelle loro preziose gradazioni. I gioielli partono da 30 euro ed arrivano a mille, duemila euro ed a salire se, oltre al peso dell’oro, sono anche ricoperti di pietre preziose e diamanti ais .
Andrea Galassini ci racconta:<<Mi piace creare delle storie come i tucani in amore  o l’aquila che segue la lucertola. Poi un altro gioiello che rappresenta questi incontri della natura sono anche le tre rane che saltano insieme che qui puoi vedere in un anello>>.
Alle pareti della sua boutique ci sono anche incorniciati i suoi progetti ed i suoi disegni a matita e colori che riproducono le meraviglie della natura attraverso la creazione del gioiello.
Lui è un uomo affascinante ed affabile, innamorato del suo lavoro come tutti i creativi sanno essere. Mi ha fatto piacere conoscerlo e mi auguro di poter seguire le sue prossime iniziative e collezioni e, come gli auguro, altri successi.
Sono così rapita dalla sua arte che temo che presto diventerò una sua seguace!

 

Andrea Galassini

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.