Provare a scoprire il “segreto della felicità”

Provare a scoprire il “segreto della felicità”

Dopo aver letto “Preferisco il Paradiso” non potevo mancare alla presentazione a Roma del nuovo libro di Pippo Corigliano, “Quando Dio è contento” con Aldo Cazzullo, Costanza Miriano e il prof. Gaitano della Pontificia Università della Santa Croce, nella cui Aula Magna si è svolto l’evento venerdì 8 marzo scorso.
IMG_1032 (225x300)Tolstoj affermava che “il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa”. E come lui in molti si sono chiesti quale fosse la “ricetta” per una vita felice. Ma forse una verità così profonda non si ricava da teorie o aforismi; va cercata piuttosto nel cuore di ciascuno, chiamato a vivere un’esistenza piena e feconda al di là dei miraggi (denaro e potere, sesso e apparenza) che oggi la società tende a inseguire come mete della felicità. È il cammino interiore cui ci invita Pippo Corigliano in queste pagine, nelle quali ripercorre gli incontri e le scelte che hanno segnato la sua esperienza, in un viaggio alla scoperta delle persone davvero felici che ha incontrato: non solo i suoi “maestri”, Giovanni Paolo II e Josemaria Escrivà, che gli hanno insegnato quanta gioia possa scaturire da un sentimento di affetto sincero per il prossimo, ma uomini e donne che, in famiglia e sul lavoro, sono capaci di prendersi cura di chi hanno intorno, sanno essere miti, distaccati in modo giusto dai beni materiali, “seminatori di pace”.
Solo chi sa davvero voler bene, infatti, può aspirare a essere felice, perché la sua felicità si rispecchia nel dono che fa di sé agli altri. È la logica del servizio, la stessa esortazione a “entrare nel mondo dell’altro” che Gesù fa nel Vangelo attraverso la parabola del buon samaritano. Perché, in fondo, percorrere la strada della felicità significa scegliere di “vivere come Gesù”: lasciandosi alle spalle l’egoismo…

Giuseppe Corigliano ingegnere napoletano, è stato per quarant’anni portavoce dell’Opus Dei in Italia. Ha fatto parte della commissione regionale dell’Opus Dei, l’organo di governo delle attività dell’Opera nel nostro paese. È considerato un grande esperto di comunicazione e segue da sempre le attività formative dell’Opera con i giovani. Ha pubblicato con Mondadori Un lavoro soprannaturale. La mia vita nell’Opus Dei (2008) ) e Preferisco il Paradiso. La vita eterna com’è e come arrivarci (2010). Per comunicare con lui, il suo blog è www.pippocorigliano.it

 

 

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque