Ritorna La Febbre del Sabato Sera e noi abbiamo intervistato Anna Foria

Teatro Nuovo di Milano presenta la nuova produzione italiana de La febbre del sabato sera, in scena al Teatro EuropAuditorium di Bologna sabato 4 (ore 16.00 e ore 21.00) e domenica 5 febbraio (ore 16.30).

Ritorna La Febbre del Sabato Sera e noi abbiamo intervistato Anna Foria

BOLOGNA – Dopo il successo milanese arriva al Teatro Europauditorium un musical particolarmente amato: la Febbre del Sabato Sera (Saturday Night fever). Intervista a Anna Foria che interpreta il personaggio di Stephanie Mangano nel ruolo da protagonista.

Il musical è  tratto da una delle pellicole più celebri della storia del cinema, un autentico cult e al contempo un omaggio alla disco music e al glam dominante degli anni ’70, ma insieme anche un’opera che a voler guardare sotto la superficie è di denuncia e di costume. Uno sguardo attento al contesto socio culturale, con annesse problematiche tuttora attuali (violenza, risse fra bande, dipendenze) in cui si muovevano i “nuovi” americani ossia gli immigrati che si erano stanziati a Brooklyn nei decenni precedenti. Il musical invece è uno spettacolare jukebox musicale con full immersion sonora negli anni ’70 in cui rivivere i successi discografici in voga all’epoca tra i quali spiccano le canzoni originali dei Bee Gees:  Stayin’ alive, How deep is your love, Night fever e You should be dancing e tante altre in voga tutt’oggi quali Symphonie No 5,  More than a woman e la celeberrima Disco inferno.

Un cast interessante si impone per questa versione di  Saturday night feverLa febbre del sabato sera: nel quale Giuseppe Verzicco è il nuovo Tony Manero. L’artista è stato scelto da una commissione internazionale composta dai produttori americani di Theatrical Rights e dal team creativo italiano presieduto dal regista Claudio Insegno. Nato nel 1986, Verzicco è considerato oggi uno dei migliori performer del musical italiano dotato com’è di carisma e versatilità scenica. Un ruolo atteso per un debutto in grado di far provare al pubblico italiano le emozioni che John Travolta seppe suscitare negli spettatori della celebre pellicola, merito questo del concept cinematografico che il regista Claudio Insegno ha dare all’allestimento. Accanto a Giuseppe Verzicco,  Anna Foria nel ruolo di Stephanie Mangano mentre Giada D’Auria  si calerà nei panni di Annette.  Luca Spadaro è Bobby C, il migliore amico di Tony con lui parte del gruppo de I Baroni composto da Joey –  Samuele Cavallo, Double J.David Negletto e Gus interpretato da Francesco Lappano.  Ci sono inoltre Alessandra Sarno e Gaetano Ingala che interpretano la famiglia nei ruoli di Flo e Frank Manero. Le voci di Gianluca Sticotti nel ruolo di DJ Monty e di Giovanna D’Angi nel ruolo di Candy faranno scatenare  tutti i ballerini del mitico Odyssey 2001 ossia Alex Botta – Frank Jr., Arianna Galletti – Pauline, Monica Ruggeri – Linda Manero, insieme con tutto il corpo di ballo composto da Jessica Falceri, Fabio Gentile, Ilaria Leone, Camilla Lucchini, Carolina Mollo,  Marco Ventrella, Eneris Veidia e Janer Veranes.

Il pubblico potrà quindi rivivere il periodo d’oro della Disco Music nella New York degli anni ‘70 grazie alle magnifiche coreografie originali di Valeriano Longoni, senza dimenticare le celeberrime musiche eseguite sotto la supervisione musicale di Angelo Racz, a un suggestivo e tecnologico impianto scenografico firmato da Roberto e Andrea Comotti, ai sorprendenti video di Francesca Del Cupolo ed Erika Dolci, ai i costumi della celebre Graziella Pera, all’emozionante disegno luci di Valerio Tiberi e al perfetto disegno audio di Simone Della Scala. La regia dello spettacolo è di Claudio Insegno.

CONVERSAZIONE CON ANNA FORIA

Quali sono le tue impressioni circa il tuo personaggio di Stephanie Mangano  nel ruolo da protagonista?
È veramente una grande soddisfazione far parte di questo progetto ed essermi calata nel ruolo di protagonista. Il musical a Milano ha avuto un grande successo molto importante, siamo stati là per quasi due mesi e il pubblico ci ha accolto con un calore incredibile, reagendo molto bene, hanno riso, si sono divertiti hanno anche pianto ricordando il film che avevano visto all’uscita.

Toglimi una curiosità qual era l’età media del pubblico in sala?
L’età media direi fosse attorno ai quaranta o cinquanta anni l’età media, c’erano molte famiglie, tanti giovani, a volte sono arrivati anche molti bambini. Il pubblico era comunque calorosissimo e adesso inizieremo questa tournée che parte da Varese, saremo poi a Bologna, a Roma.

Tu però vieni dal mondo della danza, vero?
Sì, io ho iniziato da piccolissima a calcare il palcoscenico e avevo quattro anni. Ho iniziato ballando poi essendo napoletana ho la musica nel sangue e quindi ho sempre anche cantato piano piano grazie ai miei genitori che mi hanno sostenuta e aiuta sono riuscita a coltivare i miei studi e quindi anche le mie passioni fin o poi ad arrivare a fare delle cose che amo il mio lavoro.

Senti ma il ruolo che affronti che è un ruolo impegnativo come l’hai affrontato?
Io avevo già fatto cinque anni fa  La Febbre però facevo l’ensemble e quindi ora trovarmi a  fare una nuova produzione e fare un ruolo così importante come quello di Stephanie Mangano è stato davvero emozionante e gratificante soprattutto perché mi sono ritrovata con il mio collega Giuseppe Verzicco (Tony Manero) quindi ci siamo calati bene nella parte e con lui c’è anche un feeling bellissimo.

Se dovessi consigliare alle persone di non perdersi “La Febbre del Sabato Sera”, che cosa diresti?
Innanzitutto si tratta di uno spettacolo che grazie a Claudio (Insegno ndr) ha assunto un tocco magico perché il regista l’ha reso divertente, gioioso, le musiche dei Bee Jees sono straordinarie, ballabilissime e ci si diverte da morire ma ci si commuove anche. Siamo ventidue artisti in scena giovani, appassionati e grintosi con tanta voglia di fare. Insomma si passano due ore in serenità. Quindi…venite a teatro!

BIO – ANNA FORIA: Stephanie Mangano

Anna Foria nata a Napoli il 19/12/1991, Dal 1995 studia  Danza Classica, moderna e contemporanea, conseguendo il diploma nel 2010. Nello stesso anno prende parte al Musical “C’era una volta Scugnizzi” Regia di Claudio Mattone e coreografie di Gino Landi. Nel 2010/2011 fa parte del cast artistico dell’Aqualand (teatro delle erbe) con direzione artistica di Alex Procacci e coreografie di Tony LoFaro. Nel 2011/2012 entra nel cast del Musical “Aladin” Con musiche dei Pooh e Regia e coreografie di Fabrizio Angelini. Nel 2012/2013 fa parte del cast, nel ruolo di ensemble e cover latin copule, delMusical “La Febbre del Sabato Sera” (Stage Entertainment) con regia di Carline Brouwer e Chiara    Noschese e coreografie di Christopher Baldock. Nel 2013/2014 entra nel cast del parco divertimenti “Gardaland” lavorando per la DreamWorks nello show “Madagascar Live, it’s circus time”. Nel 2014/2015 prende parte al programma televisivo “La Pista” su Rai 1 condotto da Flavio Insinna. Nel 2015 fa parte del cast della Divina Commedia e dei Promessi Sposi di Maurizio Colombi. Nel 2016 fa parte del Cast del Musical “Grease” della Compagnia della Rancia, ricoprendo il ruolo  di Cha-Cha di Gregorio

INFO

La Febbre del Sabato Sera il musical (per date e prenotazioni clicca a sinistra)

PREZZI (comprensivi di prevendita): platea intero 37,50 € – platea ridotto 33,00 € – platea abbonato 27,50 € – platea bambino 25,00 € – balconata intero 28,50 € -balconata ridotto 25,00 € – balconata abbonato 18,50 € – balconata bambino 15,00 € – PREVENDITE acquistabili presso la biglietteria del TEATRO EUROPAUDITORIUM (Piazza Costituzione, 4, Bologna) aperta dal lunedì al sabato, dalle 15.00 alle 19.00, presso la biglietteria del TEATRO IL CELEBRAZIONI (Via Saragozza, 234, Bologna), aperta dal lunedì al sabato, dalle 15.00 alle 19.00, attraverso il Circuito VIVATICKET-CHARTA, i punti d’ascolto delle IperCoop e il Circuito TICKETONE, oltre alle prevendite abituali di Bologna e provincia e attraverso il sito www.teatroeuropa.it.

Per informazioni: 051.372540 –  051.6375199    info@teatroeuropa.it

Daniela Ferro

Daniela Ferro legge, scrive, ascolta ma soprattutto annusa. Appassionata di rose e di fragranze vive con 2 gatti, 3 conigli, due tartarughe, oltre 400 piante di rose che conosce e coltiva personalmente nonché un imprecisato numero di bottiglie di profumo.
Daniela Ferro

Leave a Reply

Your email address will not be published.