Il ritorno dei Rhapsody Of Fire

Il ritorno dei Rhapsody Of Fire

BOLOGNA – Rhapsody Of Fire, tre band d’eccezione in concerto a Bologna al Zona Roveri Music Factory.

Bologna continua ad apprezzare il metal, lo dimostra la serata del 25 Ottobre al Zona Roveri Music Factory dove fino a mezzanotte le casse hanno continuato a vibrare grazie all’energia di tre band d’eccezione.

Ad aprire la serata troviamo il gruppo power metal canadese “Unleash the Archers” che grazie alla voce penetrante della cantante Brittney Slayes, scalda il pubblico, pronto a ricevere i Rhapsody con entusiasmo e affetto.

È finalmente il turno dei Rhapsody of fire, indubbiamente il gruppo più atteso della serata. La bravura dei Rhapsody non si discute, i milioni di dischi venduti e i tour mondiali parlano chiaro così come la loro esibizione. Le influenze dei Rhapsody comprendono le musicalità di compositori classici come Vivaldi, Bach, Beethoven ma anche rimandi alla musica rinascimentale e popolare. Queste caratteristiche hanno reso il gruppo unico e apprezzato dai fan di tutto il mondo, ispirando le composizioni di molte altre band. Attualmente il gruppo è formato da Giacomo Voli (voce), Alex Staropoli (tastiera), Roby De Micheli (chitarra), Alessandro Sala (basso) e Manu Lotter (batteria) ma durante gli anni ha cambiato spesso componenti. Punto fisso del gruppo è il fedelissimo tastierista Alessandro Staropoli, accolto calorosamente dal pubblico bolognese. Il concerto scorre velocemente e i fan si divertono, incitano e seguono la band, specialmente durante il ricordo a Christopher Lee, storico collaboratore del gruppo. Vedere dei metallari che muovono gli accendini a ritmo di “The Magic of The Wizards Dream” è un’immagine felice che difficilmente mi leverò dalla testa.

Gli ultimi ad esibirsi sono i tedeschi “Organ Ogan“, con le  loro sonorità veloci e ritmate. Il gruppo, fondato 21 anni fa, ha ormai alle spalle una serie di album dall’ottima esecuzione. Gli inni metallici, le pompose sonorità e le melodie grandiose che caratterizzano il gruppo risuonano per il locale. Grazie a una scaletta azzeccata, gli Organ Ogan concludono la serata mandando a casa un pubblico soddisfatto.

Copyright Camilla Colombo 2017
All rights reserved Use by permission

ROF

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Orden Ogan

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody of fire

Rhapsody of fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Rhapsody Of Fire

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Unleash the archers

Camilla Colombo

Camilla Colombo è una fotografa nata nel 1993 a Bologna. L’esperienza di tre anni alla Libera Accademia di Belle Arti di Firenze le ha aperto le porte del mondo della fotografia e dell’arte, permettendole così di cominciare il suo percorso di crescita come artista consapevole e attenta. Amante della fotografia di teatro ha ormai avuto diverse esperienze nell’ambito. Oltre al reportage teatrale ha un particolare riguardo nei confronti della fotografia artistica, campo in cui riesce ad esprimere se stessa nel modo più intimo e personale.
Camilla Colombo

Leave a Reply

Your email address will not be published.