Room Service

Room Service

Un’espressione della tradizione sartoriale e artigianale italiana, resa contemporanea attraverso la visione di giovani talenti, in grado di dare vita a creazioni uniche, connubio di tradizione e innovazione. E’ la settima edizione di ‘Room Service’, progetto ideato e curato da Simonetta Gianfelici per Altaroma, ospitato all’interno delle suites del Rome Marriott Grand Hotel Flora.
Room Service, dal 2012, rappresenta un nuovo approccio nella promozione del Made In Italy. Uno strumento in più che Altaroma offre ai giovani creativi e a brand esclusivi difficilmente rintracciabili nei circuiti della distribuzione tradizionale. Questa modalità favorisce inoltre la relazione diretta tra designer e consumatore, non semplice cliente, ma vero e proprio interlocutore”, dichiara la presidente di Altaroma, Silvia Venturini Fendi.
Dopo la precedente edizione che ha visto nella sezione speciale, International Guest, designers provenienti dal continente africano, questa 7^ edizione di Room Service ha puntato sul design d’avanguardia russo e dei Paesi Ex-Urss. Grazie al supporto di Tatiana Souchtcheva, Founder e CEO di Società Italia, ideatrice e coordinatrice del Festival della Moda Russa, sono stati selezionati due giovani stilisti di Armenia e Uzbekistan, Vahan Khachatryan e Zulfiya Sulton.
A loro si è aggiunto il nuovo duo stilistico Dilnoza e Gulnoza Ochilova, gemelle di origine uzbeka, milanesi d’adozione, che hanno debuttato proprio in quest’occasione, con la loro capsule collection Made in Italy.
Idee innovative sono quelle presentate da Daniele Amato, giovanissimo designer che ha creato il suo brand di calzature, borse e accessori nel 2012, dopo aver collaborato con Manolo Blahnik. Chez Dédé, luxury brand romano fondato da Andrea Ferolla e Daria Reina, ha esposto borse, trousse e sciarpe sotto l’insegna delle parole chiave del marchio: l’Homme, la Famme, l’Art e le Plasir. Borse d’spirazione artistica per De Rosis Luxury Italian Excellence; dettagli architettonici e fotografie macro per i gioielli di Giuliana Mancinelli Bonafaccia; alternanza di volumi pieni e vuoti per le creazioni preziose di Isla Fontaine.
Altra novità di questa edizione, la partecipazione di Mia le Journal, magazine semestrale di moda, fotografia, arte, nato dalla visione di due artisti, Federica Trotta e Danilo Falà, editori indipendenti.
La moda deve oltrepassare le frontiere per continuare a crescere e arricchirsi, muovendosi al ritmo delle grandi sfide e dei grandi enigmi del XXI secolo: identità, globalizzazione, innovazione, ricerca e nuovi sistemi di produzione, orientati verso un commercio sostenibile e uno sviluppo responsabile”. Queste le parole conclusive dell’ideatrice del progetto, Simonetta Gianfelici.

Room Service

Cinzia Leggieri

Latest posts by Cinzia Leggieri (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.