Samsung Galaxy Camera

Samsung Galaxy Camera

Qualche tempo fa la mia compagna (si anche i Nerd possono avere una ragazza…) mi chiese come mai nessuno avesse ancora pensato di mettere la possibilità di poter inviare via mail o postare direttamente su facebook le foto appena scattate con la fotocamera.
Ecco, a distanza di qualche mese, Samsung mette sul mercato la sua compatta basata su Android e dotata di connettività dati, sia su rete cellulare che WiFi.

Le dimensioni sono generose, infatti le misure della Galaxy Camera sono 7,08 x 12,87 x 1,91cm ed il peso è di 300gr.

Nella scocca sono ubicati lo slot per la microSD, quello per la SIM in formato micro, connettore mini HDMI e la batteria da 1650mAh. L’autonomia di quest’ultima, dichiara Samsung, è di 340 scatti o 90 minuti di registrazione video. Dotata di pulsante di scatto a doppia corsa con ghiera per lo zoom, microfono, tasto accensione/spegnimento ed il flash allo Xenon estraibile. Lateralemente troviamo il connettore micro USB, il gancio per il laccetto da polso ed il jack audio standard. Anterioremente troviamo l’illuminatore per l’autofocus.

La Galaxy Camera è dotata di un processore Exynos quad core da 1.4 Ghz ed 8Gb di memori integrata espandibile. Supporta le reti GSM ed oltre alla connettività WiFi abbiamo a disposizione il Bluetooth, accelerometro, geo-magnetico, giro-sensore.

Il display è un HD Super Clear LCD da 4.8 pollici con risoluzione di 1280×720 pixel che offre sempre un’ottima visibilità, anche all’aperto.

In pratica ci troviamo di fronte alle stesse caratteristiche hardware di un Galaxy SIII, ma castrato nel comparto telefonico. Tutto il resto, però, è presente. Invio e ricezione di SMS ed MMS, utilizzo applicazioni per il VoIP. Comoda la funzione rete intelligente che abilita la connessione cellulare solo quando il disply è attivo.

Le caratteristiche della fotocamera sono un sensore BSI CMOS da 1/2.3” con risoluzione di 17 Mpx (16.3 effettivi), Auto Focus TTL (Center AF, Multi AF, Face Detection AF), stabilizzatore ottico, zoom ottico 21x, lunghezza focale reale di 4,1 – 86,1 mm F equivalente ad un 35mm (f): 23 – 483 mm ed un’apertura di 2.8 (min) – 5,9 (max). La velocità dell’otturatore in modalità Auto: 1/8 – 1/2,000 sec ed in Manuale: 16 – 1/2,000 sec.

L’interfaccia del menù fotografico è molto intuitivo ed offre tre modalità: automatica, smart ed esperto.

La prima regola tutto automaticamente, la seconda ci offre dei settaggi preimpostati mentre con l’ultima possiamo regolare manualmente tutte le funzioni. Anche per i video abbiamo lo stesso menù e possiamo girarli ad una risoluzione massima di 1280×1080 pixel (30fps).

Lo scatto risulta sempre molto rapido e le foto possono essere subito condivise tramite le applicazioni che abbiamo presenti nel dispositivo (oltre a quelle che possiamo installare tramite il Google Play) oppure caricarle nel nostro spazio cloud (50Gb gratis su DropBox). Tuttte le nostre foto ed i video, possono inoltre essere modificate attraverso apposite applicazioni preinstallate da Samsung.

Per quanto riguarda la qualità fotografica di questo prodotto la si può classificare nella media della categoria, ottime senza mai toccare punte eccelse e di certo la si sconsiglia ai professionisti del settore. È adatta, soprattutto, per chi vuole fare buone foto in qualsiasi condizioni di luce e vuole inviarle, condividerle o salvarle online con una flessibilità che solo gli smartphone hanno al momento (anche se la loro qualità degli scatti è inferiore).

La nota più dolente è il prezzo: 549€ sono veramente troppi, anche per il fatto che in commercio allo stesso prezzo troviamo delle Reflex che hanno una qualità di scatto decisamente superiore a quest’ultima.

Andrea Guidetti

Nato col Commodore 64, Amiga e Nintendo 8-bit ho passato l’adolescenza sul divano in compagnia degli amici e della famiglia Playstation. Quando ero fuori casa facevo le mie prime chiamate con i gettoni, ma dagli anni ’90 ho conquistato quello che credevo essere una delle tecnologie più rivoluzionarie: il Motorola 8700, altro che il “risoluzionario” iPad di oggi! Dovevo combattere con mia madre quando con la linea a 56k pretendevo di andare in internet mentre lei voleva telefonare. Per fortuna oggi ho la casa cablata con wifi e fibra ottica.
Andrea Guidetti

Leave a Reply

Your email address will not be published.