Scontro tra titani

Scontro tra titani

Per mesi sono circolate voci suggerendo che l’iPhone 6 avrebbe avuto uno schermo più grande. Quelle voci hanno preso vita quando Tim Cook, pochi giorni fa, è salito sul palco e ha presentato la line-up dei nuovi smartphone Made in Cupertino.
La domanda ora è: come farà l’iPhone 6 Plus a battere la concorrenza del Galaxy Note 4 dominatore incontrastato di quella fetta di mercato (phablet)?

Design

Apple ha scelto una costruzione unibody completamente in metallo, linee eleganti con un design pulito. Ottima qualità costruttiva che al tatto lascia una piacevole sensazione. In poche parole, è il solito iPhone.
Samsung con il Note 4 ha migliorato sensibilmente la qualità costruttiva incorniciando il device in una striscia di metallo (purtroppo colorata in base alla versione scelta). La cover posteriore è ancora in ecopelle ma al tatto la sensazione percepita risulta più piacevole rispetto al modello dello scorso anno.
Le dimensioni sono molto simili: iPhone 6 Plus misura 158,1 mm x 77,8 mm x 7,1 mm per 172 g; il Samsung Galaxy Note 4 misura 152 x 80 x 7,6 mm per 176 g.

note-4-and-iphone-6-plusDisplay

Per anni Apple ci ha detto che non avevamo bisogno di telefoni più grandi, che tutto doveva essere a portata di dito.
Il mercato, però, andava esattamente dalla parte opposta e proprio per questo motivo a Cupertino hanno deciso di produrre uno smartphone con schermo da 5,5 pollici (1920 x 1080 pixel e 401 ppi), IPS LCD con tecnologia “dual domain” per garantire colori brillanti e ampi angoli di visualizzazione.
Samsung risponde con un display da 5,7, sempre SuperAMOLED ma, questa volta, con risoluzione QuadHD (2560 x 1440 e 515 ppi). Rispetto ad iPhone ha il 45% in più di pixel: davvero impressionante.
Tutti e due sono ottimi schermi e sotto la luce diretta del sole non ci sono problemi di lettura.

note-4-multtaskFotocamera

Qui abbiamo due visioni completamente differenti.
Il Note dispone di una fotocamera posteriore da 16MP, flash Led, con stabilizzatore ottico dell’immagine (OIS) e con possibilità di registrazione video in 4K a 30fps. La fotocamera anteriore, invece, ha un sensore da 3,7 MP con grandangolo.
L’iPhone dispone di una fotocamera da 8MP “iSight” con doppio flash Led e anch’essa con stabilizzatore ottico dell’immagine. Quella anteriore è da 1,2 MP “FaceTime”. Ad una prima analisi sembrerebbe uguale al modello precedente, ma scavando più a fondo, si trova una miglior performance generale nei video 1080p a 60fps e la possibilità di registrare video HD slow-motion fino a 240fps.
Per quanto mi riguarda per il reparto fotografico preferisco il Galaxy Note 4 mentre per girare video iPhone 6 Plus.

note-4-6-plus-designCaratteristiche tecniche e batteria

L’iPhone 6 Plus è dotato di un chip dual-core A8 con clock a 1.4 GHza 64 bit, un quad-core PowerVR GX6450 GPU, 1 GB di RAM e una batteria da 2.915 mAh.
Il Note 4 risponde con un quad-core 2.7 GHz Snapdragon 805, Adreno 420 GPU, 3 GB di RAM e batteria da 3.220 mAh.
Sulla carta sembrerebbe con il terminale Samsung sia decisamente più performante rispetto al rivale ma, all’atto pratico, non c’è una grande differenza nell’uso quotidiano grazie all’eccellente ottimizzazione software fatta da Apple.
Per quanto riguarda la batteria e la sua durata vince di pochissimo il Galaxy Note 4 per via due funzioni create appositamente (e attivabile in qualsiasi momento) proprio per far aumentare la vita del nostro smartphone.

Salute e altre caratteristiche

Sia Apple che Samsung hanno confezionato due prodotti con funzioni per il monitoraggio della nostra salute.
Tutti e due includono barometro, giroscopio, accelerometro e bussola ma la Samsung si è spinta ancora oltre includendo anche un sensore della frequenza cardiaca posto sul led della fotocamera posteriore e anche un misuratore UV.
Entrambi i terminali hanno lo scanner per le impronte digitali posto sul tasto home, tuttavia, Apple l’ha meglio ottimizzato interfacciandolo con moltissime applicazioni. Inoltre Apple ha introdotto un sistema di pagamento digitale chiamato Apple Pay (grazie ad accordi con i principali fornitori di carte di credito come Visa, MasterCard e American Express) che combina NFC, touch ID e le informazioni della carta apparentemente “memorizzati in modo sicuro” nell’applicazione Passbook. Per il momento questo servizio è attivo solo nel Nord America.

ios-vs-androidiOS vs Android

C’è una grande differenza nell’esperienza utente tra i due sistemi.
L’iPhone 6 Plus esce già con il nuovo sistema operativo iOS8 che, come sempre, offre un’esperienza fruibile a tutti. Chiara, semplice, intuitiva e affidabile. Apple mantiene iOS molto sotto il suo controllo, limitando certe funzioni o bloccandole completamente altre. In linea generale, però, l’interfaccia e le funzionalità sono pressoché identiche a quelle del fratello minore senza dare caratteristiche uniche che sfruttino adeguatamente la grandezza del display.
Con il Note 4, Samsung ha creato delle funzioni specifiche per lui. Quella più importante è S-Pen e tutte le applicazioni ad essa collegata che forniranno un’esperienza unica rispetto a qualsiasi altro terminale attualmente in commercio. Il multitasking è stato ulteriormente potenziato e ci permetterà di aprire più finestre di applicazioni in una sola volta o impilarne una sopra l’altra in splitscreen grazie al multi-window.
Naturalmente Android fornirà molte altre funzioni che non troveremo su iOS, ma alcuni utenti potrebbero trovare l’interfaccia un po’ disordinata.

Usabilità a una mano

Il Note 4 è un grande dispositivo che viene fornito, inoltre, con uno stilo che ti obbliga quindi a essere usato con due mani.
L’Apple vorrebbe farci credere credere che con iPhone 6 Plus tutto può essere fatto con una mano sola grazie al doppio tap del tasto Home che farà scorrere l’intera interfaccia verso il  centro dello schermo per rendere più accessibili quelle funzioni poste sulla parte superiori dello schermo. Si tratterebbe di una funzione utile se non fosse per il fatto che ogni volta che si entra in un’applicazione tutto ciò si annulla facendo ritornare la schermata come da default.

reachability-iphone-6-plusQuale comprare?

Questo articolo non vuole sancire chi sia meglio tra iOS e Android, ma per capire meglio quale dei due terminali si adatta meglio alle vostre esigenze.
Con il Galaxy Note 4 si avranno delle funzioni più specifiche per la produttività grazie soprattutto alla S-Pen, un display ampio in QHD e una batteria che porterà a fine giornata con qualsiasi tipo di utilizzo.
Se siete invece alla ricerca di semplicità, di un sistema intuitivo e soprattutto se avete in casa altri prodotti della Mela, l’iPhone 6 Plus farà sicuramente al caso vostro anche grazie all’ecosistema che si è venuta a creare con i nuovi aggiornamenti software che farà interagire tra loro tutti i prodotti Made in Cupertino.

Andrea Guidetti

Nato col Commodore 64, Amiga e Nintendo 8-bit ho passato l’adolescenza sul divano in compagnia degli amici e della famiglia Playstation. Quando ero fuori casa facevo le mie prime chiamate con i gettoni, ma dagli anni ’90 ho conquistato quello che credevo essere una delle tecnologie più rivoluzionarie: il Motorola 8700, altro che il “risoluzionario” iPad di oggi! Dovevo combattere con mia madre quando con la linea a 56k pretendevo di andare in internet mentre lei voleva telefonare. Per fortuna oggi ho la casa cablata con wifi e fibra ottica.
Andrea Guidetti

Leave a Reply

Your email address will not be published.