SICIS, un gioiello di mosaico o un mosaico come gioiello?

SICIS, un gioiello di mosaico o un mosaico come gioiello?

RAVENNA – Alla scoperta delle creazioni preziose SICIS, tra tradizione, innovazione e grandi collaborazioni.

RAVENNA – Il 7 ottobre 2017 è stata inaugurata la V edizione della Rassegna Biennale Internazionale di Mosaico Contemporaneo: un percorso espositivo ampio e diffuso, che coinvolge tutta la città in eventi e mostre alla scoperta del mondo del mosaico, in un fervore di scambi tra l’antico e il contemporaneo. L’evento, al quale partecipano la rete museale, alcune gallerie, licei e Accademia delle Belle Arti, ruota attorno a due mostre principali: al Mar Museo d’Arte della Città è stata inaugurata la mostra Montezuma, Fontana, Mirko. La scultura in mosaico dalle origini ad oggi, mentre presso il settecentesco Palazzo Rasponi dalle Teste si trova l’esposizione SICIS Destinazione MicroMosaico. Alla scoperta di un universo immenso quanto immensamente piccolo, entrambe visitabili fino al 7 gennaio 2018.

Il titolo dato alla mostra SICIS rispecchia profondamente ciò che viene mostrato. L’esposizione è stata pensata per celebrare i primi trent’anni di attività dell’azienda, con un percorso che si snoda all’interno di una meravigliosa location e si configura come una vera e propria full immersion nel mondo del mosaico artistico. SICIS, azienda nata a Ravenna nel 1987, ha da sempre pensato al mosaico come ad un’arte in continua evoluzione, spingendosi ben oltre i suoi consueti ambiti di utilizzo. La sua storia, raccontata grazie a videoinstallazioni, percorsi tattili e vetrine, è organizzata in otto sale a tema: al loro interno trovano spazio le persone, i materiali, gli ambiti d’attività in cui opera l’azienda. A Palazzo Rasponi scorrono, proiettati sulle pareti, i maestosi mosaici che riproducono famose pitture, come ad esempio accade con le opere di Canaletto, ma anche composizioni decorative originali e contemporanee ideate dai designer SICIS.

 SICIS
Proiezioni e elementi d’arredo SICIS

Non mancano di certo le sorprese: oltre alla rievocazione storica del mosaico e ai suoi impieghi come medium di trasposizione della pittura classica, si susseguono sulle pareti progetti ispirati alla Pop-art e al fumetto, in un avvicendarsi di icone, pin up e supereroi realizzati in tessere multicolore dalle mille sfumature. La connessione che si instaura tra mosaico e pittura viene proposta anche sotto forma di elementi d’arredo: tra i pouf disposti nelle sale della mostra spiccano quelli ispirati alle opere del pittore giapponese Jakuchu, ricchi di elementi floreali dai colori delicati e sognanti. L’installazione con video a 360°, curata da Cross Media Group, immerge il visitatore in un insieme di musica e colore, inondando le sale del grande palazzo dell’atmosfera generata dal mosaico artistico. Il valore che l’azienda attribuisce alla professionalità degli artigiani e degli artisti che vi lavorano viene mostrato ponendo l’accento sulla meticolosità del processo produttivo, dal progetto alla messa in opera. I Maestri Mosaicisti raccontano le loro storie: la passione per l’arte, la loro formazione presso i corsi specializzati in mosaico dell’Accademia, gli anni di lavoro in azienda.

SICIS
Proiezioni e elementi d’arredo SICIS

Sicis si impegna costantemente nell’innovazione: è possibile toccare con mano i materiali che vengono utilizzati grazie ad appositi espositori nella Sala della Materia. Qui vengono illustrati i materiali più classici, come le tessere in pasta vetrosa e quelle in marmo, ma anche materiali insoliti come ad esempio le tessere in metallo, i pattern musivi trasposti su stoffa, le tessere in materiali plastici. Ad ognuno dei materiali corrisponde un ambito di utilizzo e molteplici formati: questo aiuta a comprendere come il concetto fondamentale dell’azienda sia quello di interpretare il mosaico in forme sempre nuove, con materiali che permettano di ottenere effetti diversi, a seconda delle richieste del cliente. Al “classico” vetro vengono accostati oro, argento, legno e così via, ottenendo una ricca gamma di alternative e di effetti finali.

SICIS
Sala della Materia

Gradualmente il percorso conduce alla Sala del MicroMosaico, che fa intuire cosa si intenda per “universo tanto immenso quanto immensamente piccolo”: la grande stanza ospita i gioielli realizzati con la tecnica del micromosaico, un tripudio di colori e splendore dalle forme più varie. Si tratta di creazioni preziose che colpiscono l’occhio e ammaliano il cuore, costringendo l’osservatore ad avvicinarsi per ammirare le minuscole tessere di mosaico che si alternano a zaffiri, brillanti e rubini con risultati di infinita bellezza.

SICIS

I gioielli con decorazioni a micro mosaico conobbero grande fortuna tra il XVIII e il XIX secolo per poi gradualmente passare in secondo piano: SICIS recupera questa straordinaria tecnica e la fonde con tecnologie innovative, al fin di ottenere prodotti di altissima fattura in cui il mosaico è il grande protagonista, arricchito da metalli e pietre preziose. Le micro tessere di mosaico necessitano di un laborioso procedimento di forgiatura del vetro, il quale viene tirato fino ad ottenere delle bacchette sottili e poi tagliato in micro tessere. Queste vengono successivamente applicate con minuzia di particolari alle montature in metalli preziosi con l’ausilio di apposite pinze e lenti d’ingrandimento. Per la realizzazione di ogni singolo gioiello sono necessarie tantissime ore di lavoro, talvolta anche più di duecento, ma il risultato è un gioiello luminoso, creativo, che unisce passato e presente in una ricerca costante di forme, colori e tipologie. Sono pochissimi gli artisti selezionati per lavorare alla linea gioiello, scelti tra le più alte maestranze presenti all’interno dell’azienda.

Come affermano gli stessi rappresentanti della SICIS, le sfumature, gli accostamenti di colore e la varietà dei materiali adoperati cambiano a seconda della sensibilità che sta nell’occhio di chi interpreta il mosaico. Tra i prodotti realizzati con questa meravigliosa tecnica non solo parure di gioielli ma anche orologi e occhiali, sia da uomo che da donna.

sicis
Orologio da polso, oro, micro mosaico e pietre preziose.

L’azienda vanta prestigiose collaborazioni con designer di fama mondiale: una delle prime collezioni, risalente al 2013 e denominata Gipsy, è stata realizzata insieme allo Studio Fuksas, uno dei più conosciuti e importanti studi di architettura italiani a livello internazionale, guidato da Massimiliano e Doriana Fuksas; un altro importante progetto è quello sviluppato insieme a Roger Thomas, architetto statunitense che ha disegnato più linee per l’azienda, tra cui le parure Lauro e Nuvola, ispirandosi ad elementi naturali reinterpretati in modo giocoso ma elegante e raffinato al tempo stesso. Tra le creazioni SICIS anche un’altra importante collaborazione, questa volta nel settore degli arredi: la collezione disegnata da Carla Tolomeo, che vede il mosaico reinterpretato sotto forma di tessuto e combinato alla progettazione di sedie, divani e pouf, con un risultato glamour e originale.

L’esperienza della mostra è occasione di scoperta: scoperta delle antiche tecniche musive e di come un’eccellenza del Made in Italy sia capace di reinventarla per il mercato odierno e di distinguersi per innovazione, concept e attenzione alla qualità. Al contempo, un buon motivo per ammirare splendide opere di grandi e minute dimensioni, proprio come accade con il gioiello, in cui la bellezza è protagonista e le micro tessere compongono pattern dalle mille sfaccettature.

Photo Credits: © Fabio Ezio Solinas

Informazioni utili:

SICIS Destinazione MicroMosaico. Alla scoperta di un universo tanto immenso quanto immensamente piccolo

Sede: Palazzo Rasponi dalle Teste, Piazza John Fitzgerald Kennedy 12, 48121 RA, Ravenna.

Periodo: dal 6/10/2017 al 7/01/2018

Orari: martedì – domenica dalle 11 alle 18. Chiuso il lunedì.

Ingresso libero.

Riferimenti web:

www.ravennamosaico.it

http://www.sicis.com

http://therogerthomascollection.com/product-category/jewelry/sicis-jewels/

http://www.fuksas.it/it/Progetti/Gioielli-GIPSY-Collezione-per-SICIS

Marika Jessica Farina

Vivo a Bologna ma la mia terra natale è sempre nel cuore. Il vento della Sardegna, il mare, gli aspri paesaggi e l’odore di ginepro non mi abbandonano mai. Ne porto sempre con me un pochino, perché le radici sono lunghe e ben salde, motivo della mia determinazione e della mia testardaggine. Ho imparato ben presto che le mete si raggiungono con costanza e dedizione. Laureata in Arti Visive, scrivere mi dà modo di raccontare ciò che vedo, amo, studio. L’arte ha sempre fatto parte della mia vita, fin da quando coloravo i muri con i pastelli, cercando di non farmi scoprire da mia madre. Da allora prediligo giorni arcobaleno, specchio della mia personalità.
Marika Jessica Farina

One Response to "SICIS, un gioiello di mosaico o un mosaico come gioiello?"

  1. Lamberto Cantoni
    Lamberto Cantoni   2 Novembre 2017 at 09:52

    Il micro mosaico è una idea molto interessante. Io penso che qualche stilista di talento potrebbe utilizzarla per altri accessorio oltre al gioiello. Anche la tecnica che lo trasforma in tessuto potrebbe promettere sviluppi eccitanti. Bell’articolo e manifestazione molto interessante.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.