Count down per la special edition del prêt-à-porter Genny

Count down per la special edition del prêt-à-porter Genny

MILANO – Il prossimo 21 settembre assisteremo, in occasione di Milano Moda Donna, alla presentazione della collezione prêt-à-porter Genny primavera-estate 2018 sempre a tutela dello sviluppo sostenibile.

Nell’ultima edizione di Milano Moda Donna abbiamo avuto modo di incontrare di persona Sara Cavazza Facchini, Creative Director della maison di prêt-à-porter Genny, oltre che di assistere alla sua bellissima sfilata, celebrazione degli anni ’80 con spalle importanti, oblò sul fianco, colori brillanti a contrasto sull’immancabile bianco cifra stilistica della Maison.

Poi l’abbiamo rincontrata sul Red Carpet di Venezia ’74 (qui in foto) dove è stata tra i protagonisti della 74ma Mostra del Cinema di Venezia in occasione della prima del film “MOTHER!” del regista Darren Aronofsky, già vincitore del Leone d’oro nel 2008. Per la première serale Sara Cavazza ha indossato un sofisticato abito firmato Genny, con una scollatura geometrica e intrecciata, evidenziata da inserti in metallo silver a evidenziare collo e vita. Un modello aperto dolcemente sui fianchi in un trionfo di seta bianca e impreziosita da una leggera stampa di maxi piume dal tocco leggero. Un outfit completato da una borsa gioiello a forma di boule argentata, capace di amplificare la classe e lo stile della designer. Da sempre appassionata di cinema, ha confermato il suo appuntamento immancabile con uno dei film più attesi del festival, caratterizzato da un cast stellare e da una storia ambigua che unisce horror ed esistenzialismo. Altre star hanno interpretato la griffe Genny sul red carpet della 74ma Mostra del Cinema di Venezia come Giulia Vecchio sul red carpet per la premiere del film ‘Foxtrot‘.

Genny
Giulia Vecchio in Genny sul red carpet per la premiere del film ‘Foxtrot’ durante il 74° Film Festival di Venezia

Ma l’elenco delle attrici come Eva Longoria, o delle rock star, è lungo. Ricordiamo la regina dell’Hip Hop Mary J. Blige, o la principessa del Pop Inglese Luoisa Johnson. Insomma seguire le orme delle star griffate Genny è difficile ma sicuro non perderemo la sfilata di giovedì prossimo!

Genny
LA PRINCIPESSA DEL POP INGLESE LOUISA JOHNSON in GENNY

Anche perché sarà un evento che testimonierà il suo costante impegno a tutela dello sviluppo sostenibile della moda. Infatti, in occasione di Milano Moda Donna, assisteremo ad una special edition realizzata con tessuti eco nati dalla collaborazione con l’azienda Taroni, secondo quanto definito dalla campagna Detox di Greenpeace e nel rispetto dei severi requisiti richiesti dalla certificazione GOTSGlobal Organic Textile Standards.

Donna e madre, prima ancora che Creative Director Genny, Sara Cavazza Facchini è da sempre impegnata in prima persona in progetti legati alla sostenibilità. Un percorso che ha avuto inizio con l’adesione a Fashion4Development nel settembre 2015 e che è proseguito con la nascita dell’etichetta dei valori, subito tradottasi in azioni concrete. Sotto la sua direzione artistica infatti la maison Genny ha conosciuto un crescente impegno per limitare l’impatto sull’ambiente nella realizzazione di ogni singolo passaggio del processo produttivo. L’approccio sostenibile, nella visione di Sara Cavazza Facchini, deve infatti interessare ogni livello della filiera produttiva: dalla creatività al modello organizzativo.

Genny
Sara Cavazza alla conferenza stampa della sua sfilata di Milano Moda

Quindi, per noi che stiamo seguendo passo passo il progetto Green Carpet Fashion Awards (che rientra nel più ampio The Green Carpet Fashion Awards Italia), grazie alla collaborazione tra la Camera Moda ed Eco-Age, con il supporto del Mise, vedremo la sfilata Genny e sicuramente assisteremo alla consegna del premio prevista a Milano il prossimo 24 settembre, durante la fashion week di Milano.

Seguiteci che vi racconteremo la fashion week step by step!

Genny

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.