Dopo il terremoto, gli Zombie… Sepulchrum il giorno dopo

Che cosa ci facevano zombie, vampiri e creature della notte in un piccolo centro della pianura padana, già tragicamente segnato dal sisma del 2012? E' quello che si sono chiesti gli abitanti di San Felice sul Panaro, un piccolo comune della provincia di Modena, il 2 ottobre appena trascorso. Ve lo raccontiamo nell'articolo

Dopo il terremoto, gli Zombie… Sepulchrum il giorno dopo

FESTIVAL & EVENTI – Una parata davvero sensazionale Sepulchrum, la Zombie Walk che il 2 ottobre 2016 ha invaso le strade di San Felice Sul Panaro, piccolo comune del comprensorio modenese, segnato dal sisma del 2012 e ancora in attesa di ricostruzione (ve l’avevamo anticipata qui).

Una rappresentazione iper-realistica (è proprio il caso di dirlo, vista la singolare ambientazione), un meccanismo perfetto preciso come un orologio e come tale attento a scandire bene il tempo. Quello stesso tempo che per tanti piccoli comuni emiliani come San Felice sul Panaro si è fermato al lontano 2012, e da lì non è più ripartito.

E’ questa la realtà su cui si proponeva di puntare l’indice, o meglio richiamare attenzione, la singolare iniziativa. Una vera e propria performance a cielo aperto, che ha trasformato per un attimo l’intero paese in una scenografia degna del Grand Guignol – o della miglior accademia del cinema – rendendo indistinguibili la realtà dalla fantasia e, tra lo sconcerto di tutti, zombie, vampiri e creature della notte dal semplice pubblico intervenuto.

Un originale e coraggioso gemellaggio, quello di Sepulchrum con San Felice, che si è concluso con un colpo di scena finale: gli Zombie che per tutto il pomeriggio hanno terrorizzato gli abitanti e gli intervenuti aggirandosi tra le rovine del centro storico, si sono infine radunati davanti alla spettacolare cornice del castello trecentesco, la Rocca Estense, e invece di uscire di scena tra lividi fumogeni e luci spettrali come le loro apparizioni avevano fatto presagire, si sono semplicemente tolti la maschera davanti agli spettatori, svestendo improvvisamente i panni della rappresentazione per tornare sotto gli occhi di tutti alla vita reale e alla normalità.

Un gesto che interpretiamo come metafora e augurio di quello stesso ritorno alla normalità che per il centro storico del piccolo comune emiliano, a quattro anni dal sisma, purtroppo è ancora di là da venire.

Dal punto di vista spettacolare – noi c’eravamo – possiamo dire che l’iniziativa è perfettamente riuscita. Non così purtroppo la strada per il ritorno alla vita di San Felice che appare ancora lunga e tortuosa anche perché i riflettori, riaccesi per un attimo grazie a Sepulchrum, rischiano di spegnersi altrettanto velocemente.

Per non dimenticarcene noi di MyWhere abbiamo pensato di tenere accesa una piccola luce in rete lasciando parlare le immagini che seguono (per gentile concessione degli organizzatori e degli studi fotografici che hanno collaborato e che ringraziamo, ndr), augurandoci che rimangano impresse negli occhi di tutti e che il singolare gemellaggio possa portare presto San Felice allo stesso epilogo dello spettacolo a cui abbiamo assistito. Riportando alla normalità e alla vita non solo il cuore pulsante di questo piccolo centro emiliano ma anche di tutti quelli, grandi e piccoli, emiliani e non, che dal sisma attendono ancora di risvegliarsi.

Sotto: San Felice sul Panaro, Sepulchrum 2016, le foto
©2016 Ph. Donatello Iacobone (all right reserved – use by permission)

Zombie Walk – San Felice sul Panaro 2016

Sotto: San Felice sul Panaro, Sisma 2012, le foto
©2012 Ph. Roberto Gatti (all right reserved – use by permission)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro - Sisma 2012 (rovine del centro storico)

San Felice sul Panaro – Sisma 2012 (rovine del centro storico)

SEPULCHRUM si è svolta domenica 2 ottobre 2016 a San Felice sul Panaro (MO). La pagina ufficiale dell’evento la trovate qui

La Zombie Walk ha preso vita e si è conclusa presso il Prato della Rocca di San Felice sul Panaro, ed è una sinergia creata da Photoclub Eyes BFI, in collaborazione con Effeottoemezzo, ZOMBIE INSIDE e SPFANTASY 

Daniela Cisi

Consulente di Marketing e Social Media Manager, è appassionata di cinema, fantascienza, arte, musica e spettacolo, con particolare riferimento a tutto ciò che contamina massivamente e in forma inestricabile quanto appena elencato sopra. Accanita consumatrice di serie TV, B-Movie, Urania,  fantascienza e musicalmente fuori dagli schemi. Ama la neve, lo snowboard, il golf e le sfide. Digital addicted. Odia i percorsi lineari, la mancanza di fantasia e i bunker. Incidenti di percorso: Laurea in Lingua e Letteratura Anglo-Americana, Diploma di tecnico-progettista di Ipertesti, Master in Marketing, Comunicazione e Nuove Tecnologie con approfondimenti di semiotica applicata alla Comunicazione Pubblicitaria e al Marketing Digitale.
Daniela Cisi

Leave a Reply

Your email address will not be published.