Toquinho regala la sua magia a Bologna

Toquinho regala la sua magia a Bologna

BOLOGNA – Toquinho ci regala quattro concerti al Bravo Caffè di  (20-21-22-27 marzo) che punta forte su questo grande autore (sold-out le prime tre date). Fra gli artisti brasiliani più amati in Italia,  celebra con un mini tour nel nostro Paese i suoi 50 anni di carriera.

Di origini italiane, il grande chitarrista approdò assieme a Chico Buarque in Italia, che divenne la sua seconda patria, a fine anni ’60 durante la dittatura militare in Brasile.

L’artista era cresciuto nel clima musicale del Brasile anni ’50 in cui si sviluppavano i germi della Bossa Nova grazie ai contributi, fra gli altri, di João Gilberto, Tom Jobim, Vinicius de Moraes, Baden Powell.

In Italia la popolarità di Toquinho crebbe grazie alle collaborazioni con Sergio Endrigo e, soprattutto, Ornella Vanoni con cui fece, nel ’76 assieme a Vinicius de Moraes, il celeberrimo album “La voglia, la pazzia, l’incoscienza e l’allegria”, rilettura di diverse Bossa Nova scritte da nomi quali Antônio Carlos Jobim e Chico Buarque cantate in italiano.
L’incontro che più di tutti segnò la carriera  di Toquinho fu quello con Vinicius de Moraes, poeta, cantante, compositore, drammaturgo: un sodalizio che ha prodotto ben 16 album e a cui l’artista fa una dedica speciale durante il concerto.

Il rapporto di amore di Toquinho con l’Italia è evidente durante tutto lo show con diversi brani cantati in Italiano, tra cui una versione di “Roma nun fa’ la stupida stasera” che fanno da cornice a diversi aneddotti e storie della sua lunga esperienza italiana.

Ovviamente non mancano i grandi classici della MPB (“Chega de saudade”, “Berimbau”, “Oh Que sera”, “Tristeza”) e diverse altre chicche meno popolari ma di grande pregio musicale.

Il concerto di Toquinho si conclude come da tradizione con “Aquarela” cantata naturalmente in Italiano, come ringraziamento finale al pubblico, prima degli ultimi bis che concludono la serata.

Il geniale chitarrista brasiliano dice che il segreto della vita è non smettere mai di studiare e sorprendersi: c’è sempre qualcosa da imparare ogni giorno e con l’esempio della sua carriera e la sua umiltà possiamo solo credere alle sue parole.

Alla talentuosa cantante Greta Panettieri è affidato il compito di iniziare la performance bolognese con i due musicisti della band.

Il tour prosegue dopo il Bravo Caffè a Piacenza e Milano per poi concludersi nuovamente a Bologna il 27/3.

Guarda le  foto del concerto qui.

Copyright  Gianluigi Lenoci  2018
All rights reserved Use by permission

toquinho

mde

mde

Gianluigi Lenoci

The World through the eyes of a child … who wants to find out … sometimes just “watching” with joy, sometimes  astonished.

Hi, my name is Gianluigi Lenoci aka LUX and I do love music.

I’m an amateur photographer specializing in live music and portrait photography. My works also include street photography and reportage as I love taking photos of people in their everyday lives.

I’m based in Bologna (Italy) where I proudly work fora Premium motorcycle manufacturer.

I attended the University of Udine and received a Bachelor’s degree cum laude in Public Relations.

I created this portfolio site mostly to share my love of music photography with artists and their fans.

Since I was 25, I have shared as much as I can on music photography, starting with an old Mamiya ZR film camera, up to now with modern gear, to live music coverage of the concerts I photograph.

SERVICES

o   Live Music Photography

o   Band and Musician Portraits

o   Tour Photography

Gianluigi Lenoci

Latest posts by Gianluigi Lenoci (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.