Vinci un gioiello per sempre a Wedding Art Jewels

Vinci un gioiello per sempre a Wedding Art Jewels

MILANO – In palio una coppia di fedi disegnate da Angelo Garini e realizzate da Marco Rossini per la mostra Wedding Art Jewels.

La Galleria Rossini in occasione della mostra Wedding Art Jewels metterà in palio una coppia di fedi disegnate da Angelo Garini e realizzate da Marco Rossini, orafo e gallerista dell’omonimo spazio milanese. Per partecipare al contest basterà pubblicare al link (http://bit.ly/2jBVo0K) la foto del proprio anello di fidanzamento.
La proclamazione del vincitore si terrà a Nozze d’Incanto durante la mostra Wedding Art Jewels, seconda edizione del concorso internazionale sul gioiello d’artista.

Artisti italiani e stranieri esporranno le loro opere dedicate al matrimonio, gioielli unici e ricercati, emblema della storia di una coppia. Un percorso prezioso dedicato al tema delle nozze: dalle classiche fedi, simbolo di eternità e di unicità, fino ai gemelli per lui o alle tiare per lei, passando per collane, bracciali o regali per testimoni e genitori. Gioielli particolari e ricercati, emblema della storia di una coppia. Si potranno ammirare le straordinarie opere degli artisti orafi e osservare dal vivo i processi di lavorazione di un gioiello.

La premiazione dell’artista per il miglior gioiello avrà luogo durante la serata di gala del 4 febbraio alle ore 19.00 grazie ad una giuria di esperti e giornalisti, di cui Angelo Garini sarà il Presidente.

Aperta al pubblico nelle giornate del 4 e del 5 febbraio, la mostra sarà il punto di incontro fra il mondo del gioiello e quello speciale delle nozze. I futuri sposi potranno prendere spunto e ispirazione per la realizzazione del loro sogno d’amore, ma, soprattutto, potranno vivere l’esperienza ‘live’ del matrimonio.

Quattro le sezioni dedicate: quella dei designer e artisti-orafi, quella rivolta agli artisti sperimentali che hanno impiegato materiali non tradizionali, quella riservata agli studenti di Harim Accademia Euromediterranea (www.harim.it) e agli studenti cambogiani del Il Nodo Onlus che esporranno le creazioni realizzate durante il corso di Artigianato di Design della Bottega dell’Arte (www.ilnodoonlus.org).
La mostra, dopo Palazzo Bovara, proseguirà in Galleria Rossini (viale Monte Nero 54, Milano) dal 30 marzo al 4 maggio, un lungo periodo d’esposizione per permettere agli sposi di scegliere il gioiello giusto per le loro nozze.

SEZIONE DESIGNER, ARTISTI-ORAFI:
Michele Berton, CosMonique, Donidelmare, Franca Franchi, Mirella Gerosa, Marinella Inzirillo, Haruko Ito, Marco Malanchin, Manu Mara, Giò Marrazzo, Maua Design, Francesca Mazzotta, Clizia Ornato, Matteo M. Pradella H., Stefania Rizzu, Francesca Roasenda, Cristiana Turano Campello, Vanesi, Andrea Zanierato.
SEZIONE ARTISTI SPERIMENTALI:
Laura Bernard, Michela Boschetto, Elisabetta Carozzi, Agnese Del Gamba, Fragilia Design, Massimo Duroni, JF Project, Look at the Cat, Saoirse Liberti Lab, Paola Zovetti.
SEZIONE STUDENTI:
Maria Antonella Cavallaro, Cristina Cardullo, Mariangela De Gaetano, Chiara Fazio, Valentina Fisicaro, Giuseppe Giorgianni, Simona Merenda, Federica Maria Scillia, Cristiano Sirchia, Claudia Maria Terranova, Deborah Trapolino.
SEZIONE IL NODO LIFE DESIGN:
Sopheap Chan, Sothy Keo, Phanna Lon, Samorn Mant, Sangha Ry, Sokny Thoun.

Wedding Art Jewels – II edizione
a cura di Galleria Rossini
Direzione artistica di Marina Chiocchetta
www.galleriarossini.com

Palazzo Bovara
Corso Venezia, 51
4-5 Febbraio 2017

Inaugurazione: sabato 4 febbraio ore 10.00
Premiazione: sabato 4 febbraio ore 19.00
Music Cocktail con spettacolo: sabato 4 febbraio dalle ore 19.00 alle ore 22.30

Premiazione contest fedi: domenica 5 febbraio alle ore 16.30
www.nozzedincanto.com/vinci-le-fedi-nuziali-angelo-garini/

Orari:
sabato 4 febbraio, dalle ore 10.00 alle ore 19.00
domenica 5 febbraio, dalle ore 10.00 alle ore 20.00

Sonia Catena

Viaggiatrice accanita e affamata di moda, arte e design, mi sposto costantemente sulla penisola italiana dal 2004, anno in cui dopo la maturità decisi di trasferirmi a Rimini e poi a Bologna per  l’Università. Con una laurea in moda e una specialistica in arte contemporanea amo creare delle interconnessioni fra queste discipline per organizzare eventi culturali a Milano. La tesi in semiotica mi ha insegnato a guardare il mondo con un’altra prospettiva e da lì è nato il mio progetto Ridefinire il Gioiello.  Affianco all’attività di curatela quella di addetta stampa, comunicazione e docenza (LABA di Rimini, “Fashion Writing”  IED – Firenze). La mia parola d’ordine? Scoprire sempre qualcosa di nuovo, ridefinire un sistema e rivoluzionarlo. Ho un’insaziabile bisogno di libertà d’espressione e di uscire dai tracciati tradizionali per organizzare costantemente nuovi eventi e progetti. Amo viaggiare di paese in paese e spaziare con la mente, chi mi conosce ha quasi paura quando dico “mi è venuta un’idea!”. Chiusa in ufficio o fare un lavoro di routine mi rende una mina vagante, mi sento una libera professionista sino al midollo, una ricchezza che mi permette di avere continuamente stimoli e idee. Il treno è la mia seconda casa, la prima non lo so ancora se a Milano, Bologna, Rimini, Firenze o Roma. La frase che mi rappresenta? “Le mine vaganti servono a portare il disordine, a prendere le cose e a metterle in posti dove nessuno voleva farcele stare, a scombinare tutto, a cambiare piani” dal film Mine Vaganti di Ferzan Özpetek.
Sonia Catena

Leave a Reply

Your email address will not be published.