Bologna Loves Wines al Grand Hotel Majestic

Bologna Loves Wines al Grand Hotel Majestic

Venerdì 26 febbraio il Grand Hotel Majestic già Baglioni, l’’unico 5 stelle Lusso dell’Emilia- Romagna, ha ospitato l’evento dedicato alla conoscenza e all’esaltazione del vino, organizzato da Bologna Spettacolo. Un appuntamento speciale per tutti gli appassionati di vino e non che hanno potuto degustare etichette di vini rossi e bianchi dalle diverse regioni d’Italia abbinate alla cucina di Claudio Sordi, Executive Chef del Ristorante I Carracci.

Grand Hotel Majestic “già Baglioni” di Bologna, eccellenza dell’hotellerie italiana ha quindi accolto nei suoi eleganti saloni un appuntamento volto ad esaltare altre due eccellenze, fiori all’occhiello del made in Italy: il vino e l’alta cucina. Una serata speciale promossa dal magazine Bologna Spettacolo per il lancio della nuova guida Bologna La Città Golosa, un wine party dove protagoniste sono state cantine di eccellenza selezionate da Wine is …Food! 3.0 di Massimo Fabiani.

Dalle 20 alle 23 le aziende hanno accolto noi ospiti con un aperitivo-cena per scoprire i vini e l’eccellente cucina dell’hotel. Le aspettative che nutrivo nei confronti di questa serata non sono certo state deluse. All’ingresso mi stato fornito un calice che mi avrebbe accompagnato per tutta la degustazione, dopodiché mi sono diretta verso la postazione dell’azienda siciliana Qualimed con sede a san Lazzaro di Savena, uno dei tantissimi fornitori presenti alla serata che si snodavano lungo le sale e i corridoi dell’hotel. Qui ho potuto assaggiare una deliziosa tartare di tonno rosso e scorfano,dei gamberi del Mediterraneo e ostriche innaffiando il tutto con lo champagne Rosè Lanson. I sapori e le fragranze dei vini successivi sono state accompagnate ed esaltate delle proposte gastronomiche dell’executive chef del ristorante I Carracci, Claudio Sordi. Con il buonissimo vino rosso del Podere di Riosto ho assaggiato degli squisiti budini di Parmigiano, fragoline e balsamico accompagnati da verdure in pinzimonio e da una pizza bianca con scarola e scamorza. Sorseggiando il vino di Umberto Cesari ho poi provato la buonissima gramigna con la salsiccia alla quale ho fatto seguire una selezione di formaggi e marmellate che si sposavano benissimo coi vini corposi che stavo degustando. Come dessert ho provato un bicchierino di Gianduia Cremoso con lamponi e l’ho accompagnato con uno spumante di Francesco Bellei. Ho poi concluso la fantastica degustazione con una tagliata di frutta imperiale accompagnata dal prosecco di Duca di Dolle. Perfetto accompagnamento musicale della serata è stato il dj set di Metricheperfette.

Bologna Loves Wines

Sara Di Paola

Fin da quando ero bambina si diceva che in me convivevano due lati opposti: seria e quasi timida a scuola ed estroversa nella vita privata. Questa mia seconda caratteristica l’ho applicata a due attività che potessero esprimere al meglio la mia vena artistica e il mio amore per lo spettacolo: il ballo, ma soprattutto, il teatro che, dopo tanta gavetta, mi ha portato a diventare attrice professionista e mi ha permesso di trasformare un hobby in un secondo lavoro. E se è vero che si comincia un po’ a morire nel momento in cui cala il fuoco di ogni nostra passione, il mio non si è ancora spento e così passo la mia settimana destreggiandomi tra lavoro, amici, fidanzato, ballo e teatro in un incastro perfetto…o quasi!
Sara Di Paola

Leave a Reply

Your email address will not be published.