Pro Kitchen: intervista allo Chef Luca Di Martino

Pro Kitchen: intervista allo Chef Luca Di Martino

MILANO – Chef Luca Di Martino e il suo canale Pro Kitchen, un progetto che lo vede destreggiarsi in tutorial, ricette, consigli ed esperimenti culinari e  che vanta oltre 61 mila iscritti e milioni di visualizzazioni totali. In questa intervista cerchiamo di conoscerlo meglio.

“Col passare degli anni ho imparato sempre più tecniche e segreti dai grandi Chef e col tempo, è aumentata in me la voglia di voler fare la differenza”. A parlare è Luca Di Martino, Chef classe 1987, nato e cresciuto a Milano. Della cucina, Di Martino ama tutto. Ama la preparazione, ama migliorarsi e ama mixare gusti, sapori e odori di ogni angolo del mondo. Ma soprattutto ama sperimentare ed è proprio per questo che nel 2015, ha aperto un canale YouTube, Pro Kitchen, dedicato alla cucina e non solo: “Volevo condividere con gli appassionati i piccoli e i grandi segreti imparati  dagli svariati chef con cui mi sono interfacciato, i quali, per paura o per gelosia, non li condividevano apertamente con tutti. E YouTube rappresentava lo strumento perfetto per tutto questo”.

In questa intervista con lui, cerchiamo di conoscerlo meglio, di conoscere i suoi obiettivi e il suo pubblico e soprattutto, come una passione se alimentata può fare compagnia non solo a sé stessi ma anche a migliaia di persone.

Come ti sei approcciato alla cucina?

Fin da piccolo mi appassiono al mondo dell’arte iniziando così a sviluppare una vena creativa. Ciò mi ha portato a frequentare il liceo artistico e successivamente l’Accademia delle Belle Arti di Brera. Il mio percorso di studi si interrompe però per via di una richiesta d’aiuto momentanea all’interno di una cucina di un’enoteca. Sono rimasto totalmente rapito dal contesto che girava intorno alla cucina e da lì ho capito che quello sarebbe stato il mio lavoro.

E poi cosa è successo?

Col passare degli anni ho imparato sempre più tecniche e nozioni e col tempo, aumentava anche il desiderio di voler fare la differenza. Dopo tanta gavetta e tante esperienze nella ristorazione, sono riuscito a diventare Chef presso il ristorante Giacomo Arengario, uno dei più prestigiosi della città.

Come ti è venuta l’idea di aprire un canale YouTube?

Nel 2015 comprai una telecamera anche se non avevo ancora le idee chiare. Iniziai a documentare le giornate di preparazione della linea del ristorante. Piano piano l’idea mi balenò in testa. Nacque così Pro Kitchen, progetto incentrato sul mio desiderio di condividere con tutti gli appassionati di cucina, i piccoli e i grandi segreti appresi nel tempo dagli svariati chef con cui mi sono interfacciato, i quali, per paura o per gelosia, non li condividevano apertamente con tutti. E YouTube rappresentava lo strumento perfetto per tutto questo.

Quali sono gli spunti che ti spingono a realizzare i tuoi seguitissimi video. Insomma cos’è che ti piace raccontare?

Nei miei video amo raccontare sia ricette classiche che rivisitazioni, ma anche recensioni di ristoranti e di prodotti alimentari.

Qual è il piatto che ti piace più cucinare? E il tuo piatto preferito?

Me lo chiedono spesso ed è una domanda che mi mette sempre in crisi perché non ho un piatto preferito. Amo cucinare primi e secondi, la mia tipologia di cucina ha una grossa impronta orientale e di conseguenza, quello che cerco di fare è fondere la tradizione mediterranea con la cultura, la forma e il gusto di quella orientale.

Se devo indicare alcuni piatti che racchiudano la mia filosofia culinaria ti dico la pasta e fagioli chiusa come un Gyoza e servita all’interno di una vaporiera.

Un altro piatto che mi rappresenta è il Ramen all’italiana. Viene servito un tagliolino all’uovo al tartufo con un side di brodo Orientale. Il piatto si intitola Libero Arbitrio perché è il commensale che sceglie come approcciarsi , quindi mangiando il tagliolino e sorseggiando il brodo, oppure intingendo il tagliolino nel brodo, ma quello che consiglio di fare è versare il tagliolino all’interno della ciotola , così da trasformarlo in un Ramen.

Quali sono le tue grandi passioni extra cucina? Ci racconti il tuo percorso?

La cucina investe anche il mio tempo libero. Spesso faccio consulenze e cene private, ma oltre ai fornelli, amo i motori che siano a 4 o a 2 ruote. Mi piace andare in pista e girare con le moto insieme ai miei amici, amo la musica, i film e soprattutto provare nuove esperienze di gusto nei ristoranti stellati condividendo le mie sensazioni con i miei follower.

Ci suggerisci un menù per una cena in compagnia?

Se foste interessati ad avere qualche consiglio per delle cene in compagnia vi invito a contattarmi sul mio profilo Instagram cosi da poter accontentare ognuno di voi.

Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.