Green Carpet Fashion Awards: fuori i nomi della giuria e dei 10 semi-finalisti

Green Carpet Fashion Awards: fuori i nomi della giuria e dei 10 semi-finalisti

ITALIA – Il Green Carpet Fashion Awards Italia arriva alla fase finale. Nominati i 10 semi-finalisti che si contenderanno il Green Carpet Talent Competition. Una piattaforma unica dove i designer emergenti potranno combinare la sostenibilità alla loro progettazione e produzione per il sostegno del Made in Italy.

Questo progetto rientra nel più ampio The Green Carpet Fashion Awards Italia, nato dall’incontro tra Camera Moda ed Eco-Age e il supporto del Mise, la cui consegna è prevista a Milano il prossimo 24 settembre, durante la fashion week di Milano.

Ecco la rosa dei dieci designer che creano un look su misura per celebrare l’artigianato. Scopriamoli assieme.

Green Carpet Fashion Awards
Atelier Terra Urbana by Mateja Benedetti

Atelier Terra Urbana è il nuovo concetto di  fare  lusso in un  modo eco responsabile.

Con il suo approccio innovativo  è uno dei pochi  marchi ecosostenibili di lusso. Usa esclusivamente materiali ecologici certificati, dove il loro processo di produzione  non inquina l ‘ambiente.

TERRA URBANA è ambasciatore di una  moda  ecosostenibile.  Dignità del  patrimonio naturale senza compromettere lo style, il design e il concetto di alta  moda.

Il brand, nato del talento di Mateja Benedetti, è noto per il loro potere emotivo e per la sensualità.  Nonché per la natura teatrale ma decisamente contemporanea delle collezioni, ricche di dettagli.

Co|Te è un marchio fondato nel 2010 da Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari. CO|TE significa rifugio e protezione.

I capi nascono da un continuo scambio di idee, ma il riferimento sempre presente è quello di una donna curiosa che ama sperimentare senza essere ordinaria. Le collezioni si concentrano sempre sul corpo femminile, restituendo sensualità alla donna donandole un tocco di classe.

Green Carpet Fashion Awards
Edithmarcel by Gianluca Ferracin and Andrea Masato

EDITHMARCEL  nato nel 2015 da Andrea Masato and Gianluca Ferracin. Il brand riflette sulla tematica del genere e si propone di indagare su forme, volumi e lunghezze che possano vestire indistintamente il corpo maschile e femminile.

Kalyah, di Nora Aldamer porta una collezione in cui le radici sono quelle della sua terra, l’Arabia Saudita. Con i suoi abiti sono il frutto di un’eleganza estremamente contemporanea.

Accessori Made in Puglia con un  design colorato, immediato e un po’ irriverente. Ecco lo stile di LEO STUDIO DESIGN di Leo Macina.

Progetto di moda unico è il brand Quattromani, nato dal talento di Massimo Noli e Nicola Frau. Stile contemporaneo, lineare, ripulito sino all’essenza del concetto, a tratti minimalista, per concentrare l’attenzione sui tipici dettagli della sartoria.
La costruzione dell’abito non è da ricercare nella forma in se stessa, ma nelle linee strutturali che ne compongono la silhouette. Ogni capo viene strutturato partendo dalla sua destrutturazione o semplificazione.

SCULPTOUR della designer  Alessandra Spada

Attualità, ecosostenibilità ed originalità. Ecco come può essere sinteticamente rappresentata l’anima di Tiziano Guardini, giovane e talentuso fashion designer che ama la natura e la moda, contesti apparentemente antitetici ma al contrario egregiamente armonizzati nelle sue creazioni.

VAHAN KHACHATRYAN del designer armeno Vahan Khachatryan che trae le sue ispirazioni per le collezioni dalla sua terra il Medio Oriente con un design originale per porre attenzione alle linee femminili

green carrpet fashion awards
Vahan Khachatryan

Grande curiosità ruota attorno ai giurati che avranno il compito di scegliere il prossimo luglio selezioneranno i migliori cinque, che parteciperanno all’esclusiva serata del Teatro milanese del 24 settembre, data in cui verrà annunciato il vincitore.

Il vincitore riceverà il premio “Franca Sozzani GCC Emerging Designer of the Year” – in onore di Franca Sozzani, sostenitrice della nuova generazione di talenti attraverso le sue numerose iniziative. Nonché l’opportunità di partecipare alla Settimana della Moda di Milano a febbraio 2018 e un’esclusiva retail partnership.

Questi i nomi.

Elaine Welteroth (Editor, Teen Vogue), Derek Blasberg (Writer, Editor e presentatore del programma televisivo ‘CNN Style’) e Mira Duma (CEO e Founder, Fashion Tech Lab ) si uniscono a Carlo Capasa (Chairman, CNMI), Livia Firth (Creative Director, Eco-Age) e Sara Sozzani Maino (Head of Vogue Talents e Senior Editor, Vogue Italia) nella giuria del Green Carpet Talent Competition per il Green Carpet Fashion Awards Italia.

A completare la rosa dei nomi anche Andrew Keith (President, Lane Crawford), Ruth Chapman (Co-Founder, Matches Fashion), Stefan Siegel (Founder and CEO, Not Just A Label) e Desiree Bollier (CEO, Value Retail).

“I nostri giudici portano un misto di innovazione, intuizione e autenticità”.  Questo il primo commento di Livia Firth, fondatore di Eco-Age e del Green Carpet Fashion Awards. “Stiamo cercando di contribuire nel formare il futuro dell’industria del lusso. I nostri vincitori coniugano una intensa comprensione della tradizione, della competenza e della cultura con le nuove esigenze della sostenibilità e del design olistico, che riflette le realtà della biosfera. I nostri giudici rispecchiano il calibro del vincitore che desideriamo”.

Il Green Carpet Talent Competition ha tutti i numeri per risultare un progetto bellissimo e unico. Unisce due fattori importanti per il futuro del settore moda:rappresentato dalla sostenibilità e visto attraverso gli occhi di designer emergenti.

Questa iniziativa include un importante aspetto educativo. La sostenibilità sarà una delle caratteristiche del futuro della moda.  Gli abiti e gli accessori non devono essere solo belli e ben fatti, ma anche sostenibili! L’obiettivo finale sarà una rivoluzione culturale autentica fatta dai millennial per i millennial. Questo è un fatto rappresentato anche dalla nostra giuria d’eccezione.

Green Carpet Finalisti e Giuria

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

green carpet fashion awards

Annamaria Gargani

“Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso”. Questa frase dello scienziato Albert Einstein racchiude tutta la mia personalità. La curiosità nei confronti della vita mi ha spinto a scegliere il giornalismo e la comunicazione come modo di raccontare ciò che i miei occhi vedono e le mia mente assimila come spugna. Napoletana di nascita, vivo la vita giorno per giorno, cercando sempre nuovi stimoli sia da me stessa e sia dalle persone che incontro sul mio cammino. D’altronde la vita è un cammino siamo tutti un po’pellegrini.
Annamaria Gargani

Leave a Reply

Your email address will not be published.