Donatella Pandimiglio omaggia la Streisand per i suoi 80 anni

Donatella Pandimiglio omaggia la Streisand per i suoi 80 anni

ROMA – La cantante Donatella Pandimiglio omaggia la celebre artista statunitense Barbra Streisand che ha recentemente compiuto 80 anni. Il concerto-spettacolo dal titolo significativo Timeless Barbra sarà in scena il 7 agosto presso i Giardini della Filarmonica a Roma nell’ambito della rassegna i Solisti del Teatro.

Donatella Pandimiglio omaggia la Streisand per i suoi 80 anni nel concerto-spettacolo Timeless Barbra. Donatella Pandimiglio  ha mosso i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo  negli anni ’80 al fianco di Gigi Proietti al Teatro Sistina di Roma ed è stata protagonista di numerosi successi  anche con Vincenzo Cerami e Nicola Piovani. E’ accompagnata in questa avventura da uno straordinario trio: al piano Jacopo Carlini, al basso/contrabbasso Matteo Carlini, alla batteria Luca Trolli. La Direzione musicale è di Roberto Gori e da sottolineare la partecipazione straordinaria di Luca Notari. Il concerto sarà replicato poi nella sua versione invernale il 5 novembre al Teatro Ghione di Roma.

Abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Donatella Pandimiglio per conoscere più da vicino la straordinaria Barbra Streisand e l’ essenza di questo suo omaggio.

1.  Timeless Barbra è il titolo dello spettacolo dedicato alla famosa cantante americana che compie quest’anno 80 anni . Timeless ovvero senza tempo. Il mito di Barbra Streisand, dunque, attraversa il tempo e cosa insegna oggi, quali aspetti della straordinaria carriera della cantante attrice vengono raccontati nello spettacolo?

D.P. Sono passaggi emozionali attraverso il suo repertorio che raccontano lei che è e sarà sempre per me senza tempo, Unica; dedicherò un ampio spazio al film del primo OSCAR, FUNNY GIRL, sia con le citazioni di brani chiave del film, sia raccontando al pubblico quella storia anche  per ironizzare  sul masochismo delle donne che spesso scatta quando sono innamorate.

2.       All’artista americana Lei aveva già dedicato un live Aspettando Barbra, andato in scena nel 2007 – 2008 al Festival dei Due Ponti prendendo spunto dal mancato concerto dell’artista statunitense in Italia. Cosa ha conservato di quell’esperienza in questo nuovo show?

D.P. Certamente l’infinita ammirazione e sintonia, naturalmente lei è il Gigante io il Topolino, con lei che è scattata in me fin da quando la vidi per la prima volta da bambina in FUNNY GIRL e ricordo come fosse ora che sul finale del film quando lei in lacrime cantava MY MAN io pensai: “Un giorno farò anche io tutto questo

3.       Il cantautore Franco Simone ha scritto apposta per lei un brano musicale E Barbra cantava. Di Lei dice:  la nostra Donatella, celebrando gli 80 anni della Streisand, illumina di una luce potente la collega d’oltreoceano, ma, contemporaneamente, con la sua voce capace di mille scintillanti sfumature, illumina se stessa. E’ un omaggio a Barbra Streisand ma anche a Lei … Cosa sente di avere in comune con l’attrice di A star is born?

 D.P. Ho sempre trovato in lei quello che naturalmente io sentivo dentro nel modo di cantare soprattutto, ma anche di ironizzare sia nei confronti della vita che nei confronti di sé stessa, può sembrare banale che io dica questo perché di fronte ad una artista così immensa chi potrebbe non  ammirarla e apprezzarla…ma per me è scattato qualcosa di intimo e profondo che mi ha accompagnato per tutta la vita anche se naturalmente ho percorso una bellissima carriera lavorando in Italia con  i grandi della musica e del teatro con linguaggi molto diversi….ultima ma non ultima la sua competenza, bravura grandezza in tutto, dall’artista alla produttrice alla regista cinematografica.

4.       A proposito di A star is born , come sa nel 2018 Bradley Cooper ha realizzato un remake del film con Lady Gaga nel ruolo che fu di Barbra Streisand nel 1976 , l’ha visto ? Cosa ne pensa?

D.P. Certo non potevo non vederlo anche perché è il terzo film della serie, il primo È nata una stella (A Star is Born) fu interpretato da Judy Garland del 1954 diretta da George Cukor. La versione di Lady Gaga l’ho trovata giustamente allineata ai tempi come d’altronde lo sono stati gli altri che trovo per questo importanti tutti, anche se di Barbra Streisand non è il film che amo di più: oltre a Funny Girl ne ho molti ma ne cito solo 3: Yentl, Pazza, L’amica delle 5 ½.

5.       In quali altri progetti è impegnata?

D.P. Per ora in teatro sto dando la priorità a questo TIMELESS BARBRA che andrà in scena a Roma certamente nel cartellone del Teatro Ghione il 5 Novembre, ma che potrebbe andare in scena anche altrove, iniziano le richieste. L’altro progetto che mi sta coinvolgendo moltissimo è questa nuova collaborazione col grande poeta dei cantautori italiani Franco Simone che oltre ad avermi scritto un bellissimo inedito, proprio legato a questo tributo (Brano che in pochi versi riesce a raccontare il mio legame intimo con la grande Barbra e allo stesso tempo la mia vita), sta scrivendo nuove canzoni per affiancarle a suoi classici e non, reinterpretati da me in un album al quale stiamo lavorando con grande sintonia. Ricordo che il brano E BARBRA CANTAVA sarà dal 2 agosto su tutte le piattaforme.

Anna Maria Di Francesco
Latest posts by Anna Maria Di Francesco (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.