I 5 finalisti del Green Carpet Fashion Awards

I 5 finalisti del Green Carpet Fashion Awards

ITALIA – Ultima chiamata per i finalisti del Green Carpet Talent Competition 2017. I 10 finalisti annunciati lo scorso luglio sono diventati 5 e solo uno di loro riceverà, il prossimo 24 settembre al Teatro La Scala,  il premio “The Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer” ricevendo l’opportunità di presentare la propria collezione durante l’edizione di Febbraio 2018 della Milano Fashion Week.

Matea BenedettiCalcaterraCo|TeLeo Studio DesignTiziano Guardini. Ecco i 5 finalisti annunciati lo scorso 3 luglio dalla prestigiosa giuria internazionale, presieduta da Livia Firth, fondatore di Eco-Age e del Green Carpet Fashion Awards, dopo aver incontrato a Parigi i 10 semifinalisti.

Noi di MyWhere, abbiamo seguito tutte le fasi del concorso e ne seguiremo anche la fase finale essendo a Milano durante la settimana della Moda. Il Green Carpet Talent Competition 2017 è stato lanciato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI), in collaborazione con Eco-Age, invitando i designer emergenti a realizzare un look che esalti il Made in Italy dal punto di vista della manifattura e del design e che rispetti i valori sociali ed ambientali.

Tutti i designer che hanno partecipato al concorso si sono attenuti alle linee guida sulla sostenibilità di Eco-Age (The Green Challenge Principles of Sustainable Excellence) nel realizzare le loro creazioni. I Principles di Eco-Age sono relativi ai tanti impatti sociali ed ambientali normalmente generati dall’industria della moda.

La serata del 24 settembre sarà all’insegna sostenibilità ambientale e sociale. Piazza della Scala, location dell’evento,  si trasformerà in un giardino magico ricoperto da un enorme tappeto verde di Econyl composto da bottiglie di plastica riciclate creato da Aquafil.

Grandi stilisti, case di moda di lusso e designer italiani emergenti, saranno presenti in questo evento esclusivo e assisteranno alla consegna del Sustainable Fashion Awards al designer italiano più eco-sostenibile tra i 5 finalisti già annunciati.

Inoltre, durante l’evento, verrà consegnato il premio Eco Laureate Award, in partnership con Vogue Italia, alla modella brasiliana Gisele Bundchen. Il riconoscimento è il risultato del costante impegno dell’utilizzo della propria piattaforma per promuovere non soltanto le cause ambientali, ma anche le relative soluzioni. Il suo lavoro, in particolare per la preservazione del bioma amazzonico nel proprio paese d’origine, ha aiutato a cambiare il dibattito culturale sull’argomento in tutto il globo.

Conosciamo più da vicino i 5 finalisti del The Green Carpet Fashion Awards, Italia, 2017:

Matea Benedetti grazie alla propria sensualtà e lato emotivo da vita all’Atelier Terra Urbana. Nuovo concetto di  fare  lusso in un  modo eco responsabile. Con il suo approccio innovativo è uno dei pochi  marchi ecosostenibili di lusso. Usa esclusivamente materiali ecologici certificati, dove il loro processo di produzione  non inquina l‘ambiente.

Da subito apprezzato dal mercato estero il lavoro di Daniele Calcaterra. Tutte le collezioni dello stilista milanese si distinguono per la ricerca di nuovi volumi, lo sviluppo di materiali esclusivi, la sofisticatezza e la grande contemporaneità stilistica. È un must dello stilista la collaborazione con primarie realtà produttive italiane per garantire un assoluto “Made in Italy”. Oltre al proprio label, Calcaterra continua importanti collaborazioni con diversi brand, italiani e internazionali.

green carpet fashion awards

Co|Te è un marchio fondato nel 2010 da Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari. CO|TE significa rifugio e protezione.

I capi nascono da un continuo scambio di idee. Il riferimento sempre presente è quello di una donna curiosa che ama sperimentare senza essere ordinaria. Le collezioni si concentrano sempre sul corpo femminile, restituendo sensualità alla donna donandole un tocco di classe.

Accessori Made in Puglia con un  design colorato, immediato e un po’ irriverente. Ecco lo stile di LEO STUDIO DESIGN di Leo Macina.

Attualità, ecosostenibilità ed originalità. Ecco come può essere sinteticamente rappresentata l’anima di Tiziano Guardini, giovane e talentuso fashion designer che ama la natura e la moda, contesti apparentemente antitetici ma al contrario egregiamente armonizzati nelle sue creazioni.

green carpet fashion awards

Value Retail, l’unica azienda specializzata esclusivamente nello sviluppo e nella gestione di destinazioni di shopping outlet di lusso, offre un programma di mentorship di un anno per consentire ai cinque finalisti di sviluppare e commercializzare al meglio i propri brand e l’opportunità di presentare le proprie creazioni presso The Creative Spot, una boutique pop up multi-brand nel Fidenza Village.

Non ci resta che augurare un grande in bocca al lupo ai 5 designer finalisti e che vinca il più eco-sostenibile.

Annamaria Gargani

“Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso”. Questa frase dello scienziato Albert Einstein racchiude tutta la mia personalità. La curiosità nei confronti della vita mi ha spinto a scegliere il giornalismo e la comunicazione come modo di raccontare ciò che i miei occhi vedono e le mia mente assimila come spugna. Napoletana di nascita, vivo la vita giorno per giorno, cercando sempre nuovi stimoli sia da me stessa e sia dalle persone che incontro sul mio cammino. D’altronde la vita è un cammino siamo tutti un po’pellegrini.
Annamaria Gargani

Leave a Reply

Your email address will not be published.