“Le Verdi Note dell’Antoniano” di Bologna

“Le Verdi Note dell’Antoniano” di Bologna

Il coro de “Le Verdi Note dell’Antoniano” di Bologna è il vincitore del casting che si è svolto nei mesi scorsi per selezionare gli artisti che desideravano partecipare alle notti bianche del 2013 di Bologna e provincia.
Noi di MyWhere abbiamo incontrato i componenti del coro proprio in occasione del loro concerto alla notte bianca di Granarolo.
IMG_5341Il coro nasce nel 1989 da una idea di Padre Ernesto Caroli e viene fondato per dare la possibilità ai bambini del Piccolo Coro di continuare a rimanere uniti e a non abbandonare, una volta cresciuti, il percorso musicale intrapreso. Successivamente l’opportunità di entrare a far parte del coro viene data anche ai ragazzi che non avevano partecipato alla precedente esperienza da bambini.
Ma come si può entrare a far parte delle Verdi Note?
Tutti i ragazzi possono effettuare un periodo di prova che può durare dai 6 mesi fino a 1 anno e mezzo e oltre” spiegano il direttore del coro Stefano Nanni e il presidente Tiziano Albergini “la selezione avviene in primis – e come è ovvio – basandosi sulle capacità vocali, ma entrano in gioco anche altri fattori quali l’impegno nelle prove, la capacità d’ascolto e la passione con cui si canta”.
Le prove come si svolgono come è composto questo gruppo?
Le prove sono due volte a settimana e hanno la durata di due ore. Possono essere di gruppo oppure diversificate per settore” prosegue il Maestro Nanni “e attualmente il coro è composto da 30 elementi e va dai 15 anni in su”.
Le Verdi Note hanno un repertorio vastissimo che spazia da brani inediti al canto a cappella, al gospel e al pop-rock, al musical, alla musica leggera, alla musica sacra e liturgica, alle cover e lo spettacolo viene ogni volta diversificato per meglio adattarsi al contesto nel quale si svolge. I concerti del coro sono numerosissimi, con spettacoli in tutta Italia sia all’aperto che in teatro e spesso finalizzati ad iniziative benefiche.
Ma per un gruppo accomunato da una passione e formato da così tante persone, elemento imprescindibile, oltre alla bravura e all’impegno, è l’affiatamento e il “fare squadra”.
IMG_5516Per Stefano Nanni, quindi, oltre al talento e alla professionalità è fondamentale il lato umano e rimane sempre piacevolmente colpito dal fatto che nel coro, nonostante le differenza d’età che potrebbero dividere, ci sia invece da sempre spirito di amicizia, fratellanza e ogni individuo riesce a trasmettere positività all’altro al di là dell’aspetto tecnico di ognuno.
Per il Presidente Albergini, Le Verdi Note riescono a instaurare una forte empatia col proprio pubblico, sempre palpabile durante i concerti. Inoltre apprezza molto l’energia e la particolare sinergia che si crea durante lo show tra coro e pubblico, che a suo avviso riesce sempre a colpire gli spettatori.
I cantanti delle Verdi Note sono proprio così come li vedono gli spettatori: veri, genuini. Persone che cantando trasmettono al pubblico divertimento e gioia ma anche valori come l’amicizia e la solidarietà, valori da sempre promossi dall’Antoniano.

Sara Di Paola

Fin da quando ero bambina si diceva che in me convivevano due lati opposti: seria e quasi timida a scuola ed estroversa nella vita privata. Questa mia seconda caratteristica l’ho applicata a due attività che potessero esprimere al meglio la mia vena artistica e il mio amore per lo spettacolo: il ballo, ma soprattutto, il teatro che, dopo tanta gavetta, mi ha portato a diventare attrice professionista e mi ha permesso di trasformare un hobby in un secondo lavoro. E se è vero che si comincia un po’ a morire nel momento in cui cala il fuoco di ogni nostra passione, il mio non si è ancora spento e così passo la mia settimana destreggiandomi tra lavoro, amici, fidanzato, ballo e teatro in un incastro perfetto…o quasi!
Sara Di Paola

Leave a Reply

Your email address will not be published.