Torna la Race For The Cure, la corsa in rosa contro il tumore al seno

Torna la Race For The Cure, la corsa in rosa contro il tumore al seno

ROMA – Da giovedì 17 maggio torna la maratona organizzata dalla Onlus Komen Italia che raccoglie fondi da 19 anni per la lotta ad una malattia sempre più diffusa nel mondo femminile.

Da giovedì 17 maggio si apre la 4 giorni a Roma di Race For The Cure 2018, la grande maratona contro il tumore al seno. Appuntamento al Circo Massimo.

La Race For The Cure è l’evento simbolo della Susan G. Komen Italia, organizzazione senza scopo di lucro basata sul volontariato che opera dal 2000 nella lotta ai tumori al seno su tutto il territorio nazionale. E’ una manifestazione molto sentita nella città, che offre 3 giorni di iniziative dedicate a salute, sport, benessere e solidarietà e culmina la domenica con la tradizionale corsa da 5 Km e la passeggiata di 2 Km.

Durante l’evento le signore che hanno avuto il tumore al seno si rendono riconoscibili, indossando una simbolica maglietta rosa.

race for the cure

“Il tumore al seno è una malattia curabile, anche con provvedimenti poco invasivi, se si ha l’attenzione e l’intelligenza di tutelare la propria salute e adottare semplici accorgimenti. I controlli devono diventare un’abitudine di vita” –  ha dichiarato Riccardo Masetti, direttore del centro integrato di Senologia del Policlinico Gemelli di Roma e presidente della “Susan G.Komen Italia” che ha voluto inoltre esprimere la sua soddisfazione per la crescita continua del progetto: “La prima volta hanno partecipato alla Race in 200. Lo scorso anno c’erano circa 60 mila persone: vengono da tutta Italia e festeggiano, diventando ambasciatrici della prevenzione”.

Da non perdere il Villaggio della Salute, un’iniziativa ideata dalla Susan G.Komen Italia per la promozione della salute e del benessere psicologico che, attraverso l’offerta gratuita di consulenze specialistiche, esami diagnostici, lezioni pratiche e momenti educativi, vuole incoraggiare uno stile di vita sano e di prevenzione. Il Villaggio è aperto a tutti anche la domenica (9:30-11:30) con varie attività gratuite focalizzate sul benessere psicofisico (Pet Therapy, Shiatsu, Yoga, Pilates, Riflessologia Plantare, Qi Gong).

Sarà inoltre possibile prenotare per tutti un appuntamento per la prevenzione del tumore al seno, del collo dell’utero e del colon, recandosi poi presso la struttura più vicina alla propria residenza nel Lazio.

Tra le novità di quest’anno sottolineiamo quella promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali del Turismo: tutti i partecipanti alla Race For The Cure avranno la possibilità di entrare gratuitamente nei musei, monumenti e parchi archeologici statali di RomaBari,Bologna e Brescia.

“E’ una bella opportunità di cui potranno usufruire tutte le persone che si iscrivono alla Race. Grazie a questo protocollo col ministero dei beni sarà possibile accedere gratuitamente alle strutture segnalate nell’elenco. L’arte è una risorsa terapeutica per le donne che vivono un tumore, e in generale. E’ dimostrato da vari studi che l’arte allevia l’ansia, e la preoccupazione, che queste malattie portano dietro. Le pazienti svolgono anche attività artistiche durante il loro percorso di cura” – ha sottolineato Riccardo Masetti.

race for the cure

E per quanto riguarda l’affluenza, il Presidente si sbilancia e spera in un nuovo record: “Quest’anno pensiamo di raggiungere un nuovo record. La Race for the Cure vuole ricordare ai partecipanti che l’esercizio fisico è uno strumento di recupero, prevenzione primaria: mantenersi attivi vuol dire tutelare la propria salute, non riammalarsi, e fa bene. Vogliamo incoraggiare anche a questo”.

Domenica 20 maggio poi sarà la volta della consueta maratona di 5 Km e della passeggiata di 2 Km, che da Piazza Bocca della Verità attraverseranno il centro di Roma. Per iscriversi, basta una donazione minima di 15 euro ( trovate tutte le info qui). Vi ricordiamo che con i fondi raccolti dalla Race For the Cure 2016, la Komen Italia darà avvio a nuovi progetti di educazione, prevenzione e cura del tumore al seno.

PROGRAMMA COMPLETO RACE FOR THE CURE

 Villaggio aperto fin dal giovedì con tante iniziative gratuite di salute, sport e benessere (ore 10-20)
– Area dedicata alle Donne in Rosa
– Area Bambini con giochi e iniziative ludiche e didattiche, Truccabimbi e Spazio Accoglienza Mamma – Bambino
– Kids for the Cure, 1^ edizione: iniziativa dedicata alle scuole primarie del Comune di Roma, in collaborazione con la XI Commissione Consiliare Permanente Scuola di Roma Capitale – giovedì ore 10.30
– Pompieropoli, attività pratiche e dimostrative per bimbi – venerdì e sabato
– Villaggio Volley S3 – Federazione Italiana Pallavolo
– Stand Komen Italia con informazioni sull’Associazione e gadget in edizione limitata
– Area Partner con giochi e attività interattive, distribuzione di gadget e samples

PARTECIPAALLE ATTIVITÀ DELLA DOMENICA MATTINA (ORE 8-13)
– 5 km di corsa competitiva e amatoriale e 2 km di passeggiata per uomini, donne e bambini, competitivie corridori amatoriali – partenza ore 10
– speciale celebrazione delle Donne in Rosa
– riconoscimenti e premi per i primi classificati e le squadre più numerose
– intrattenimento per tutta la famiglia con sport, musicae giochi per bambini

Villaggio del Benessere
Il Villaggio è aperto a tutti anche la domenica (ore 9.30-11.30)
con varie attività gratuite per il benessere psico-fisico* tra cui:

  • Pet Therapy
  • Shiatsu
  • Yoga della Risata
  • Pilates
  • Riflessologia Plantare
  • Qi Gong
  • Laboratori di musicoterapia

race for the cure

INVITO ALLA PREVENZIONE:

  • Percorsi di promozione della salute dedicati a donne appartenenti a categorie disagiate, promossi dalla Susan G. Komen Italiain collaborazione con la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, con la partecipazione di operatori sanitari di altri presidi ospedalieri romani e grazie anche al contributo della Fondazione Johnson&Johnson.
  • Sportello informativo ed operativo della Regione Lazio per l’accesso agli screening per la diagnosi precoce del tumore del seno,del collo dell’utero e del colon.
  • Misurazione della pressione arteriosa e della glicemia, a cura di FederfarmaRoma.

Race for the Cure 2018

Be Sociable, Share!

Paolo Riggio

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.