Miami e Punta Cana, il paradiso a portata di mano!

Se state ancora pensando a dove e come passare il capodanno e se il vostro budget non è illimitato, come il mio, date un’occhiata alle promozioni di Air France.

Air France mette in vendita dal 16 al 23 dicembre a tariffe promozionali in Economy Miami, Boston, Tokyo e Punta Cana anche per natale e capodanno. Con le offerte speciali di Air France è possibile raggiungere Miami, con 436 euro, Tokyo, con 519 euro e Punta Cana con 571.

Appena ho letto tra le mete possibili quella di Punta Cana a un prezzo così conveniente non ho potuto resistere. Chi non ha mai sognato una vacanza in quella parte dei Caraibi?

Punta Cana è un distretto che si trova nella parte più orientale della Repubblica Domenicana (il nome si riferisce alle palme di canna presenti a ridosso delle sue bellissime spiagge. Fare una vacanza qui significa anche raggiungere l’isola d’Hispaniola, 500 anni dopo Cristoforo Colombo. Significa calpestare la stessa sabbia, essere abbagliati dalla stessa luce, e respirare la stessa aria che il grande navigatore genovese incontrò all’arrivo dopo il lunghissimo viaggio verso Ovest.

La piccola repubblica, anche dopo l’incremento demografico e lo sviluppo turistico è ancora, molti italiani lo sanno bene, un’isola paradisiaca e rappresenta la meta ideale per tutti gli appassionati di mare, sole e vento, alla ricerca del viaggio della vita, adatto alle proprie esigenze sia di relax che di divertimento ma anche di scoperta di un Mondo Nuovo dove soffiano gli Alisei, del mondo coloniale, della barriera corallina e anche delle montagne alte oltre 3000 m della Cordigliera interna (Haiti, nome originario dell’isola, significa montuosa).

Punta Cana è nota anche come “costa del cocco” per le centinaia di oscillanti palme da cocco sparse lungo i 48 km di sabbia bianca molto fine e di acqua azzurro-turchese.

Meravigliosa la Spiaggia Bàvaro lunga ben 3 Km, annoverata tra le 10 spiagge più belle del mondo grazie all’incredibile barriera corallina e il contrasto tra l’intenso colore dell’acqua e la sua costa. Da qui potrete compiere delle bellissime immersioni o praticare lo snorkeling nelle acque di Catalina e delle Soana Island.

Punta Cana dispone di un clima tropicale molto costante durante tutto l’arco dell’anno con una temperatura media di 30 gradi, anche se è meglio evitare la stagione dei cicloni che va da agosto a ottobre. L’acqua è limpida e calda, ben illuminata dal sole tropicale.

Sarà anche l’occasione di conoscere, capire e assaporare la storia del Mar dei Caraibi. In quest’area s’incontrarono, infatti, gente di tutte le razze. Qui sono arrivati gli Europei, gli schiavi africani, gli arabi, i Cinesi che hanno portato il riso. Qui si è svolto il più cospicuo e fiorente commercio della canna da zucchero, dei prodotti delle palme da cocco, del cacao, del tabacco, della bauxite durante i secoli di colonizzazione. Il Mar dei Caraibi rappresentò il punto di riferimento delle flotte spagnole e fu spesso il rifugio di pirati che peraltro, come noi, apprezzavano molto il rhum domenicano. Terra di Conquistadores ma anche terra di Libertadores.

Essere in un altro mediterraneo vi piacerà, la sua musica, la danza, il ritmo delle percussioni del merengue faranno da colonna sonora della vostra bellissima vacanza.

L’altra offerta riguarda Miami, una sorta rito turistico che va compiuto almeno una volta nella vita.

Cosa dire su Miami o sulla Florida? la Baja di Biscayne, il Little River e il Miami River, la  Little  Havana, Miami Beach e Palm Beach con la sua fantastica fauna sottomarina parlano da sole. E poi una passeggiata lungo la commerciale Flager Street, una partita dei Miami Dolphins e l’Orange Bowl che svolge qui ogni anno nello stadio dei Dolphins, un’escursione sulle orme di Hamingwey alle vicine isole Keys con Key West e una serata al Coconut Grove, il quartiere del jazz. Le Palme svettano in cielo, un cielo azzurro che si fonde sul mar dei Caraibi. Miami è tutto questo ma non solo. Un’atmosfera tropicale e allo stesso tempo molto spagnola, anglosassone, afroamericana, cubana.

Miami è situata poco più a nord del Tropico del Cancro, ed è circondata da numerose isole e formazioni coralline e nell’interno da suggestive paludi, collegate tra loro da ponti sospesi e strade panoramiche da cui la vista è straordinaria.

Città icona grazie a Hollywood, che ha ambientato nella città del surf serie tv (Miami Vice) e film di ogni tipo, Miami Beach, la spiaggia più famosa del mondo ha compiuto 100 anni nel 2015. Durante tutto l’arco dell’anno sono stati organizzati eventi di ogni tipo per celebrare questo anniversario  (se prendete il biglietto Air France per questi ultimi giorni dell’anno siete ancora in tempo per godervi la festa).

L’origine della parola Miami è incerta. Una delle possibili radici potrebbe essere un’espressione dei nativi americani per indicare l’acqua dolce. Il primo esploratore europeo a solcarne i lidi fu Juan Ponce de Leon nel 1513.

La sua bellezza esotica, la sua eleganza metropolitana d’avanguardia, il clima favorevole durante tutto l’arco dell’anno (24 gradi nei mesi più “freddi”), la sua multietnicità (si parlano più di 100 lingue), le sue spiagge chilometriche, e neanche a dirlo le sue acque trasparenti, la rendono una città davvero completa e imperdibile.

Insomma luoghi meravigliosi e offerte Air France più che vantaggiose. Cosa aspettate?

Miami e Punta Cana, il paradiso a portata di mano!

Caribbean Sunset, Bavaro, Dominican Republic

Caribbean Sunset, Bavaro, Dominican Republic

Stitched Panorama

Stitched Panorama

Sunrise over Punta Cana

Sunrise over Punta Cana

Steve Moss

Vivo in Great Britain da molto tempo e le mie origini sono sicuramente anglosassoni, anche con una grande componente italiana. Ho vissuto in giro per l’Europa ma è l’Inghilterra il paese che prediligo, dove le più belle auto (Aston Martin e Jaguar), la musica più gloriosa (dai Beatles al punk inglese), i più affascinanti attori, (Hugh Grant e Rupert Everett), ed il buon cibo dai vari pudding al fish and chips per non parlare delle cheese cake in poi sono la mia passione. Ma in testa alla classifica c’è anche la moda (i più grandi sarti per l’uomo sono qui) ed anche le donne, come quella da cui ho rubato il cognome ma ahimé non fa parte del mio ramo famigliare.
Parlerò di sport o di turismo in giro per l’Europa, ma se volete vedere i parchi più colorati o la city più frenetica dovrete venirmi sempre a cercare nella Great London.
Steve Moss

Leave a Reply

Your email address will not be published.