Gli alti e bassi del settore dei beni di lusso

Gli alti e bassi del settore dei beni di lusso

ITALIA – L’ascesa e la caduta del mercato dei beni di lusso. Qual è lo stato del mercato globale dei beni di lusso, tra bellezza, abbigliamento e l’industria automobilistica?

La domanda globale per i beni di lusso personali è in costante aumento da decenni, arrivando a toccare un valore di 308 miliardi di dollari solo nello scorso anno. Case e macchine importanti, spese legate alle uscite e ai viaggi, serate di lusso e giocate alla roulette online gratis; queste spese, per molte persone, sono diventate parte del quotidiano. Tuttavia il desiderio insaziabile dei consumatori di possedere cose lussuose è stato improvvisamente interrotto dall’arrivo del COVID-19 e gli esperti prevedono una brutale contrazione fino a un terzo dell’attuale dimensione di questo mercato. 

beni di lusso Cristian Dior Foto MyWhere

Il mercato del lusso si riprenderà?

Il mercato globale dei beni di lusso, che include bellezza, abbigliamento e accessori, è aumentato del 6% dagli anni ’90. Gli ultimi anni di questa crescita derivano principalmente dai consumatori cinesi; l’aumento delle vendite totali raggiunto solo nello scorso anno, è stato per il 90% effettuato da questo Paese, seguito da Europa e Americhe. È la fascia dei consumatori più giovani della Cina che traina questo trend, con una spesa media di 6.000$ (41.000¥) a persona per i beni di lusso in tempi pre-COVID. Un’industria ora in difficoltà; la riduzione del traffico pedonale e la diminuzione della spesa dei consumatori nel primo trimestre del 2020, ha messo in ginocchio il settore della vendita al dettaglio. In un recente rapporto della Bain & Company, è stata stimata una contrazione del mercato del lusso che si attesta tra il 25% ed il ​​30% sulla base di diverse variabili analizzate.

La FERRARI beni di lusso foto MyWhere

Vediamo tre ipotetici scenari derivati da questa analisi.

  • Scenario ottimistico: una contrazione del mercato limitata, dal 15% al ​​18%. Una previsione che vede un aumento della domanda dei consumatori per il secondo e il terzo trimestre dell’anno, equivalente all’incirca a un calo delle vendite da 46$ miliardi a 56$ miliardi.
  • Scenario intermedio: una moderata contrazione del mercato, compresa tra il 22% e il 25%, ovvero da 68$ miliardi a 77$ miliardi di calo.
  • Scenario peggiore: una forte contrazione compresa tra il 30% e il 35%, pari a 92$ miliardi fino a 108$ miliardi di perdite.

Sebbene ci siano segnali di ripresa soprattutto in Cina, il mercato dei beni di lusso non dovrebbe riprendere la propria crescita prima del 2022.

beni di lusso foto MyWhere

Come cambia la mentalità dei consumatori

Dall’inizio della pandemia, un quarto dei consumatori abituali di beni di lusso ha rallentato la propria spesa. Una buona parte degli acquirenti tradizionali infatti, sta valutando strade completamente nuove, come la ricerca di alternative più economiche. La maggior parte delle persone intervistate ha affermato che rinvierà l’acquisto di articoli di lusso fino a quando non sarà possibile ottenere un prezzo migliore. Questa tipo di mentalità potrebbe dar luce ad un interessante cambiamento e preparare il terreno per una nuova categoria di acquirenti; i consumatori interessati a spendere nel mercato del lusso di seconda mano. Questo nuovo settore ha il potenziale per superare il mercato del lusso tradizionale e l’economia post-pandemica può diventare il punto di svolta per questa nuova tendenza.

La crescita del mercato a medio termine potrebbe essere guidata da una serie di fattori; da una classe media in crescita con una domanda rivolta ai prodotti di lusso insieme all’improvviso passaggio dei rivenditori tradizionali sulle piattaforme e-commerce. Non avendo ancora un quadro ben delineato è difficile effettuare un’analisi precisa; si può pensare però che il settore dei beni di lusso sia di fronte ad a un bivio nel prossimo futuro.

Flavio Redhair
Latest posts by Flavio Redhair (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.