Proteggersi dal freddo con la cosmesi fai-da-te

Proteggersi dal freddo con la cosmesi fai-da-te

È arrivato il freddo e con lui la pelle che si screpola facilmente.
Io ho due punti deboli: labbra e mani sono sempre secche.
A quanto pare sono affetta da lip balm addiction (addirittura esiste un sito che promette di aiutare a disintossicarsi): ho sempre con me un idratante per le labbra e lo metto centomila volte al giorno, sto iniziando a farlo anche con la crema per le mani!

Cosa metto in borsa?
Per le labbra sul mio podio ci sono The Body Shop Stick Protettivo alla Canapa, Homeostick di Boiron e il Nutrilabbra Vellutante ai Quattro Burri di Erbolario.
Per le mani scelgo senza dubbio Korres Crema Mani Mandorla e Calendula, Weleda Crema Mani all’Olivello Spinoso, La Roche-Posay LipiKar Xerand Crema Mani. Anche se ora che ho scoperto l’intera linea mani di The Body Shop alla Canapa non credo la abbandonerò mai più.

Dopo aver provato centomila creme e ancora più burricacao senza essere mai pienamente soddisfatta ho tentato un esperimento, produrli io stessa.
Quello che non mi piace della maggior parte dei prodotti in commercio è il risultato finale: se inizialmente, appena applicati, la pelle sembra morbida, dopo poche ore tutto torna come prima. Un po’ illusori, diciamo. Colpa di paraffina e co., che danno solo l’illusione di idratare quando in realtà seccano e irritano.
E mi sono detta: perché non scegliere io cosa metterci dentro?
L’argomento cosmesi fai da te è parecchio esteso e complesso e, per quanto io adori gli esperimenti stile piccolo chimico, mi sono limitata a cose semplici senza conservanti, che durano giusto il tempo di un inverno e dove sostanzialmente si tratta di sciogliere insieme qualche ingrediente.
Preparare creme per il viso per esempio richiedere una conoscenza più approfondita delle materie prime e dei procedimenti, anche perché ci vuole una certa attenzione al rispetto del ph, alle norme igieniche e alle reazione allergiche.
In Italia la pratica del beauty care fai da te non è molto diffusa, mentre in Germania e Francia è una vera e propria mania ed è piuttosto semplice trovare negozi e stores online specializzati nella vendita di qualsiasi materia prima, dalla semplice argilla pura fino all’acido jaluronico, passando per i pigmenti destinati alla produzione di trucco.
Per quello che ho realizzato io in realtà bastano prodotti reperibili in erboristerie, profumeria, supermercati, negozi etnici.

Ecco a voi la ricetta per circa 7/10 vasetti piccoli:

20 gr di Cera d’Api (mesticheria o ancora meglio da un apicoltore)
30 gr di Olio di Ricino (in farmacia)
5gr di Olio di Cocco (erboristeria, negozi etnici, supermercati)
15 gr di Burro di Karitè (erboristeria, negozi etnici, supermercati)
5 gr di Glicerolo (in farmacia)
10 gr di Miele
5 gocce di olio essenziale per profumarlo, io ho scelto arancio dolce (erboristeria)

Sciogliete a bagnomaria gli oli insieme alla cera d’api e al burro di karitè.
In un altro contenitore sciogliere glicerolo e miele.
Quando entrambi saranno sciolti e caldi versare glicerolo e miele nel contenitore dove avete messo oli, cera e burro.
Mescolate senza smettere mai, piuttosto veloci, finché non si addensa e aggiungete l’olio essenziale. Suddividete in tanti vasetti o in un vasetto grande. Fatto!
Il risultato sarà un balsamo molto morbido e corposo, perfetto per le mani, preferibilmente la sera visto che è una crema piuttosto grassa, ma è proprio questo che regala una super idratazione! Sulle labbra invece potete metterlo sempre, ne basta un velo. Protette, idratate e non appesantite!

Se dopo un primo tentativo volete continuare a produrre vi consiglio il web per acquistare gli ingredienti!
Io ho sperimentato diversi siti: il più fornito di certo è Aroma-zone, francese, materie prime di ogni tipo, attivi cosmetici, contenitori e attrezzi per la preparazione di ogni tipo di spignatto! Perdersi in questo sito è davvero divertente!
Il suo fratello italiano è la Farmacia Vernile, fornita, ma ci vuole pazienza, sono un po’ lenti a spedire. Italianissimo anche Dadalindo, mentre da Remedia Erbe si possono reperire oli e burri bio.

E per imparare nuove ricette e sperimentare cose nuove, più complesse vi suggerisco i tutorial di Carlitadolce: questa ragazza è un portento, dallo shampoo ai rossetti, dalle creme antiage a quelle anticellulite, fa tutto in casa, con risultati favolosi!

Altrettanto pieno di consigli e ricette di ogni genere è il blog di Patty, a cui ho rubato la ricetta, modificandola un po’!

Maria Letizia Tega

Sono una maniaca, nella peggiore accezione del termine, di make-up, cosmetici e profumi.
Ho astucci, scatole, ceste e cassettiere pieni di ombretti, blush, matite, terre, primer, creme e rossetti di ogni colore, poi finisco per truccarmi sempre allo stesso modo.
Bolognese trapiantata a Milano, ho portato la mia esse spessa e la mia zeta mancante qui in cerca di fortuna dopo la laurea in storia dell’arte, ma ancora sogno di guadagnarmi da vivere con la mia passione più grande, la politica.
Maria Letizia Tega

Latest posts by Maria Letizia Tega (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.