Molto Rumore per Nulla. Non solo prosa al Nuovo Teatro Orione

ROMA – Il Nuovo Teatro Orione Lunedì 16 Gennaio inaugurerà l’anno nuovo con l’iniziativa Molto Rumore per Nulla: una stagione di aperitivi accompagnati da musica dal vivo. Lunedì 16 sarà il primo dei sei appuntamenti, con il live del giovane cantautore romano Galeffi, seguito dal dj set del Freak&C. Gli eventi, ad ingresso libero, avranno luogo una volta al mese e racchiuderanno un mix di declinazioni artistiche differenti accompagnate da street food, vini, cocktail e birre.

Come è evidente dalla sera del 20 Settembre scorso, data dell’inaugurazione del Nuovo Teatro Orione, il disegno che i neo-direttori artistici Carlo Oldani e Claudio Romano Politi hanno in mente e stanno realizzando per la quarta struttura romana per capienza di spettatori, prevede che lo spazio di Via Tortona 7 sia molto di più di un tempio della cultura “alta” con deboli legami con la comunità sulla quale insiste e in cui recarsi più o meno occasionalmente secondo desuete convenzioni borghesi al tramonto.

copertina Teatro OrioneSe tradizionalmente il Teatro Orione fu dagli anni ’50 aperto a tutti i generi teatrali, con una particolare attenzione all’opera, all’operetta e alla prosa, la nuova gestione, pur non recidendo il vitale cordone ombelicale che lega la struttura alla cultura, intende rendere la prima un luogo di aggregazione per il quartiere Appio Latino, ove le più varie forme artistiche incontrino le più larghe esigenze di pubblico.

L’evento inaugurale ospitato nel foyer, oltre alla presentazione dell’offerta teatrale proposta per il periodo 2016/2017, è stato infatti all’insegna del buon cibo, della musica e della cultura. A conclusione della serata si era avuto il concerto del Trio Butterfly e del chitarrista jazz Bruno Marinucci.

Dopo Catilina, primo vero spettacolo in cartellone che ha ridato il via ad Ottobre alla produzione artistica e rivelatosi un grande successo che non ci siamo lasciati sfuggire (clicca qui per la nostra recensione e la nostra doppia intervista con Oldani e Politi, rispettivamente anche regista e autore del testo drammaturgico della pièce), il Nuovo Teatro Orione di Roma darà il benvenuto al 2017 con una stagione di aperitivi accompagnati da musica dal vivo, intitolata Molto Rumore per Nulla.

Il primo dei sei appuntamenti è fissato per Lunedì 16 Gennaio e prevedrà il live del cantautore romano Galeffi, i cui brani richiameranno le sonorità e le atmosfere anni ’60, seguito dal dj set del Freak&C, una realtà ben nota tra le serate più rilevanti della scena capitolina.

L’apertura degli spazi del teatro nelle giornate di Lunedì rappresenterà una novità significativa in questo ambito. Gli appuntamenti avranno luogo una volta al mese, saranno ad ingresso libero e prevedranno l’accesso gratuito al parcheggio del teatro.

Nonostante un nome dall’ingannevole sapore shakespeariano, Molto Rumore per Nulla è un concept d’eccezione per un ambiente come quello teatrale, ma ciò si pone esattamente in accordo con la vision fresca dei giovani direttori artistici di cui parlavamo poc’anzi: la commedia, la prosa, la tragedia lasceranno spazio almeno una volta al mese a declinazioni artistiche inconsuete.

Durante ogni aperitivo, a partire dalle 19.40, ci si immergerà in un ambiente curato nel dettaglio grazie ad allestimenti ad opera della creativa Noemi Intino, dal supporto del gruppo Maciste – professional folding bar & workstation – o esposizioni pittoriche e fotografiche studiate per l’occorrenza. Si avrà modo di gustare dell’eccellente street food proposto da Mordi e Vai, di provare cocktail, vini e birre selezionati per l’occasione da Nabi Happiness Factory e di assistere a live di giovani gruppi o cantautori della musica indipendente italiana.

Vi invitiamo a non perdere queste serate ricche di musica, arte e tanto altro, che si preannunciano piacevolissime. Noi ovviamente non mancheremo…

INFO: Ufficio stampa e organizzazione eventi eventi@teatrorione.it www.teatroorione.it 06 77 206 960

Desirèe 366 5455655 Marta 338 3048679

Via Tortona, 7 – 00183 Roma

Stefano Maria Pantano

Et unum facere et aliud non omittere! Ricordo con affetto queste parole, che uno dei miei più cari maestri di prima gioventù amava ripetermi. Non sempre però riesco a mettere in pratica il prezioso precetto dei padri latini, essendo io alla perenne ricerca di un equilibrio e di una pace mai trovata. Mi dibatto tra vari interessi che vanno dallo studio al teatro (visto e recitato), dallo sport alla scrittura cercando la mia stella. Fisicamente a metà fra l’atleta e il topo da biblioteca, ma sempre più tendente verso il secondo, la mia eterna preoccupazione è che quello che faccio sia fatto degnamente, secondo un’espressione orientale che mi sta molto a cuore: kung fu (“lavoro molto duro praticato con abilità e sacrificio”).
Stefano Maria Pantano

Leave a Reply

Your email address will not be published.