Suspiria, il capolavoro di Dario Argento torna al cinema sul circuito The Space

ROMA – Siete appassionati di cinema dell’orrore e non aspettate altro che riassaporare qualche classicone di genere? Allora sentite questa! In occasione del suo quarantesimo anniversario, Suspiria, il capolavoro di Dario Argento, torna al cinema in tutte le sale The Space Cinema, con una versione restaurata in 4K, dal 30 gennaio al 1 febbraio.

Per chi non conoscesse questa pietra miliare del genere horror, Suspiria, diretto da Dario Argento nel 1977 e ispirato al romanzo Suspiria De Profundis di Thomas de Quincey, è il primo capitolo della famosa trilogia delle madri (due i sequel, Inferno, 1980 e La terza madre, 2007).

Le riprese sono state girate nella Foresta Nera, a Monaco di Baviera e a Friburgo. Il regista tentò di utilizzare come location quella che fu la magione del teologo Erasmo da Rotterdam dove scrisse l’Elogio della Follia. Ma le autorità locali bocciarono la proposta. La follia si manifesta comunque con la colonna sonora composta da Goblin, il gruppo italiano leader del progressive rock. Suspiria è il film di Dario Argento più conosciuto all’estero, mentre per il pubblico italiano la pellicola cult sicuramente è “Profondo Rosso”.

Durante il casting a Los Angeles, Dario Argento e Daria Nicolodi rimasero estasiati da Jessica Harper che avevano apprezzato come protagonista de “Il fantasma del palcoscenico” e che vollero in Suspiria, un film ispirato da un lungo viaggio di Argento nelle capitali “magiche” d’Europa: Lione, Praga e Basilea e immaginato a Friburgo, nell’accademia di danza che diventa il teatro di morti terribili.

Suspiria è senza dubbio un’opera fondamentale nella carriera di Dario Argento. A detta di molti, rappresenta la vetta del virtuosismo stilistico argentiano, che trova il suo fiore all’occhiello nell’impianto fotografico, così Art Noveau ed espressionista da non poter essere dimenticata. Ed è proprio la fotografia ad assumere un ruolo fondamentale nella versione restaurata proposta da The Space Cinema. Il restauro è stato affidato al celebre laboratorio tedesco TLEFilms Film Restorations & Preservation Services.

Anche il maestro dell’horror ha voluto sottolineare il suo entusiasmo per l’iniziativa: “Grazie a questa nuova versione restaurata in 4K, l’emozione sarà fortissima. Non vedo l’ora di vederlo in sala, con tutti i giovani che lo guarderanno per la prima volta. La pratica del restauro è molto importante per le nuove generazioni, e poi… c’è ancora bisogno di aver paura nel cinema, la paura risveglia l’anima dello spettatore e colpisce il suo inconscio, io lo so!”.

I biglietti sono disponibili on line, sul Sito, sull’app e nelle sale The Space Cinema.

Suspiria

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.