Ancora Un Natale da favola al Nuovo Teatro Orione

Ancora Un Natale da favola al Nuovo Teatro Orione

ROMA – Torna in scena il 23 dicembre, per il secondo anno consecutivo, Un Natale da favola, spettacolo evento per grandi e piccini. Una grande orchestra accompagnata da uno strepitoso coro, formidabili interpreti del musical italiano, la storia originale di una favola moderna capace di coinvolgere grandi e piccini e le più grandi canzoni dei cartoni animati. In scena Beatrice Baldaccini, Alessandro Arcodia e Igor Petrotto. L’orchestra sarà diretta da Emanuele Poletti.

Natale è ormai alle porte e con l’avvicinarsi delle festività l’atmosfera si carica di quel particolare, soffuso calore emotivo che diviene percepibile anche al di là della diversa appartenenza culturale e religiosa. Per noi europei occidentali questo periodo dell’anno è tuttavia pregno di un valore cristiano che resta fondante della nostra civiltà, anche nel contesto dell’attuale processo di laicizzazione globale. Quello che nel mondo anglosassone viene chiamato Spirit of Christmas, sino a divenire un personaggio in molti famosi passi della letteratura, come ben sa l’avaro Scrooge tratteggiato da Dickens, resta ancora palpabile dietro la vivacità delle luminarie, le vetrine sfavillanti dei negozi e la febbre dei regali. Pezzi di una ritualità quasi scontata che, pur nel quadro della logica dei consumi, rimanda alla continua risignificazione delle relazioni familiari e sociali di cui è fatta la nostra vita. La dimensione del focolare e degli affetti familiari reclamano una centralità trascurata durante gli altri periodi dell’anno e, almeno nella giornata simbolica del 25 dicembre, tutto sembra momentaneamente fermarsi per ammantarsi di magia, concedendoci una breve licenza di dimenticare la differenza tra adulti e bambini. L’abbattimento di questo confine trova eco distinta nella tradizione musicale, che scandisce le feste natalizie nelle occasioni ufficiali dei concerti nelle chiese come nelle petulanti musichette elettroniche che ci assediano mentre camminiamo distrattamente per strada, ma prende soprattutto forma nelle narrazioni romantiche e fiabesche di certi film classici, dei cartoni animati Disney o semplicemente esilaranti come quelle delle commedie che rinnovano il loro appuntamento al cinema.

Meno radicata rispetto al “film di Natale”, almeno in Italia, è l’idea di trascorrere una serata come quella dell’antivigilia a teatro. Eppure il successo, lo scorso anno, dello spettacolo Un Natale da favola, in cartellone al Nuovo Teatro Orione il 23 dicembre, dimostra che con i giusti ingredienti lo show dal vivo è in grado di coinvolgere grandi e piccini quanto la sala cinematografica. Spettacolo-evento scritto e diretto da Carlo Oldani, co-direttore della struttura in Via Tortona, 7, Un Natale da favola si prepara a tornare per il 2018, ancora una volta il 23 dicembre alle ore 20:30, con un incredibile mix che promette di far sorridere ed emozionare il pubblico. Una grande orchestra accompagnata da uno strepitoso coro, formidabili interpreti del musical italiano, una storia originale e le più grandi canzoni dei cartoni animati. Insomma, ritroveremo in veste del tutto nuova gli elementi vincenti della prima edizione.
In scena quest’anno Beatrice Baldaccini, strabiliante performer classe ‘90 che già lo scorso anno abbiamo visto calcare il palco del Nuovo Teatro Orione, Alessandro Arcodia, attore, cantante e youtuber di successo e Igor Petrotto, camaleontico attore di teatro, cinema, televisione e musical internazionali. L’orchestra sarà invece diretta da Emanuele Poletti. I tre attori in scena, nei panni rispettivamente di una tenace aspirante imprenditrice, un improbabile principe azzurro e lo Spirito del Natale peggio organizzato di sempre, si troveranno protagonisti di una divertente ed emozionante vicenda alla ricerca di quel magico abbraccio natalizio che tutti dovrebbero poter ricevere. Uno spettacolo in cui la musica e il coro si cuciono fra le trame di una favola moderna, ma tradizionale quanto basta per non passare mai di moda. Giulia è alle prese con il tentativo di riavviare la pasticceria di famiglia e ha sempre avuto la speranza di dedicarsi completamente all’attività che fu del padre. Deve gestire mille aspetti della sua vita, tra cui una madre iper-apprensiva e un aiuto inaspettato che una sera piomba improvvisamente in pasticceria mentre è intenta a pulire il locale. Marco, questo il nome dell’aspirante principe azzurro inviato dallo Spirito del Natale per tener fede alla “letterina” inviata dalla piccola Giulia tanti anni prima, è un principe improbabile che fatica a guadagnarsi tale titolo, ma che tra incomprensioni e maldestri tentativi dovrà riuscire a conquistare il cuore della bella pasticcera. Resta da vedere se i buoni sentimenti riusciranno a mescolarsi con la giusta dose di magia per far trionfare anche a teatro lo spirito del Natale. Le premesse ci sono tutte, dato anche il rinnovarsi della collaborazione della community di Impero Disney, nata da un gruppo di giovani appassionati che con successo crescente ha raccolto sul web le emozioni dell’universo disneyano.
A rafforzare le aspettative è infine la presenza di un vero e proprio evento concepito appositamente per i bambini. Un Natale da favola sarà infatti preceduto, a partire dalle 18:30, da un incontro con giochi, musica, animazione e truccabimbi, che culminerà nell’emozionante momento dello scambio dei doni che richiama l’usanza dei Saturnali, una delle più diffuse e popolari feste religiose di Roma antica. Già in altre occasioni speciali, come ad esempio la giornata che lo scorso anno fu dedicata ad Oscar Wilde  o il ciclo di eventi musicali Molto rumore per Nulla, con le sue molte repliche, il Nuovo Teatro Orione ha dimostrato chiaramente la sua innovativa filosofia. Concepire il teatro come qualcosa di più di un semplice luogo in cui ci si reca per guardare uno spettacolo, facendone un spazio di socialità e aggregazione. Fra pochi giorni, il foyer stesso diventerà una casa per tutti coloro che vorranno respirare quell’inconfondibile aria natalizia condividendola con un amico, un fratello, un parente, tra i sorrisi dei bambini e le note delle canzoni che hanno accompagnato l’infanzia di tutti.

Date repliche
Matineé per le scuole: 21 Dicembre 2018 – Ore 10.00

Serale: 23 Dicembre 2018 – Ore 21.00 preceduto da un evento nel foyer dedicato ai bambini

Info e prenotazioni
Via Tortona, 7 – 00183 Roma – 06 77 206 960 – eventi@teatrorione.itwww.teatroorione.it

Compra il tuo biglietto su VIVATICKET.IT

Stefano Maria Pantano

Et unum facere et aliud non omittere! Ricordo con affetto queste parole, che uno dei miei più cari maestri di prima gioventù amava ripetermi. Non sempre però riesco a mettere in pratica il prezioso precetto dei padri latini, essendo io alla perenne ricerca di un equilibrio e di una pace mai trovata. Mi dibatto tra vari interessi che vanno dallo studio al teatro (visto e recitato), dallo sport alla scrittura cercando la mia stella. Fisicamente a metà fra l’atleta e il topo da biblioteca, ma sempre più tendente verso il secondo, la mia eterna preoccupazione è che quello che faccio sia fatto degnamente, secondo un’espressione orientale che mi sta molto a cuore: kung fu (“lavoro molto duro praticato con abilità e sacrificio”).
Stefano Maria Pantano

Leave a Reply

Your email address will not be published.