Eight Days a Week: la BeatleMania invade Stazione Birra

ROMA – Se siete a Roma sabato 15 ottobre avrete la possibilità di rivivere i brani più importanti e iconici della band senza tempo di Liverpool. Tornano infatti i Beatles A Roma e gli All Beat Back, entrambi gruppi capitolini, che da anni omaggiano i Fab Four con musica ed eventi teatrali. L’evento dal titolo “Eight Days a Week Live On Stage” si svolgerà  dalle ore 22 nel locale Stazione Birra, in via Placanica 172 in Trastevere.

Le 2 band si alterneranno sul palco per raccontare, suonare, rivivere alcuni dei concerti che sono entrati nella storia, con riproposizioni delle set list originali. Un intenso ed emozionante viaggio narrativo, visivo e musical senza un attimo di tregua.

Let it be , Yesterday, Hello, Goodbye, Help, She loves you, Penny Lane, Imagine, All you need is love, Here comes the sun e chi più ne ha più ne metta. Queste alcune delle canzoni più famose del gruppo più importante della storia della musica. Di chi stiamo parlando? Ovviamente dei Beatles, la band che forse più di tutte ha segnato un’epoca nella musica, nel costume, nella moda e nella pop art.

Superfluo ricordare l’importanza di John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison. “The Beatles” riuscirono a toccare le corde più profonde di un’enorme massa di giovani bisognosi di cambiamento e una parte del cambiamento passò attraverso la musica, come prima era passato per il cinema per le generazioni precedenti.

Nel corso della loro carriera i Beatles fecero quasi 500 concerti. Alcuni di essi sono rimasti memorabili, per partecipazione di pubblico o per la loro particolarità: i concerti allo Shea Stadium di New York, le esibizioni al Budokan di Tokio, l’ultimo concerto degli anni dei tour al Candlestick Park a San Francisco, il concerto sul tetto nel 1969. Tanti altri, meno famosi, hanno però contribuito a creare il mito: la gavetta nei locali di Amburgo, i doppi concerti quotidiani al Cavern, le tante esibizioni sui palchi di tutto il mondo.

E la serata, organizzata da Stazione Birra, ha come obiettivo proprio quello di raccontare l’energia e la follia di quegli anni, in concomitanza con l’uscita mondiale del documentario di  Ron Howard “Eight Days A Week”.

Una vera e propria BeatleMania, una malattia evidentemente ancora molto contagiosa.

Info

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.