LILA e ContestaRockHair insieme per AIDS IS NOT DEAD

LILA e ContestaRockHair insieme per AIDS IS NOT DEAD

ROMA – Parte oggi 1 dicembre la raccolta fondi e di sensibilizzazione all’uso del profilattico. Il trentennale della LILA è stato inaugurato con una festa al CRH HUB nella giornata mondiale della lotta all’AIDS.

Si spengono trenta candeline sulla torta della LILA – Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS e ContestaRockHair rinnova la sua collaborazione pluridecennale promuovendo “AIDS IS NOT DEAD”. Trent’anni di lotta alla malattia sono stati festeggiati nel CRH HUB – all’interno della Yellow Square di via Palestro, 50 -, dove il brand internazionale di hairstyle ha inaugurato l’annuale campagna di raccolta fondi e di sensibilizzazione all’uso del profilattico.

Un impegno che il marchio porta avanti con orgoglio e che assume un’importanza storica, considerati i dati sulla diffusione dell’epidemia di HIV che, in Italia come nel resto del mondo non mostra sufficienti segni di rallentamento – soprattutto tra i giovani -, e che l’uso del profilattico resta il principale strumento di prevenzione e protezione dal virus. Per questo motivo ContestaRockHair si fa portatore di una campagna di sensibilizzazione, cui è associata una raccolta fondi destinata alla più importante realtà attiva su scala nazionale, la LILA. La raccolta sarà in corso a partire dal 1 dicembre, per tutto il mese, in tutti i saloni del marchio nel mondo, tramite la distribuzione dei ContestaRockHair Condom a fronte di una donazione minima di €1.

La scelta di presentare la campagna al CRH HUB, situato nella Yellow Square, l’ostello più innovativo e prenotato di Roma, è perché rappresenta un vero e proprio crocevia di giovani romani e giovani viaggiatori, tutti tra i 20 e i 28 anni, provenienti da ogni parte del mondo. Questa scelta nasce principalmente dalla volontà di rivolgersi direttamente alle generazioni più giovani: «La lotta all’AIDS non è finita, non è mai finita – spiega Alessandro Santopaolo, art director di ContestaRockHair – Negli ultimi anni si sono registrate impennate di contagi soprattutto fra i giovanissimi. Si è abbassata la guardia? Non se ne sta parlando abbastanza? Noi siamo qui perché crediamo fortemente in questa campagna perché i giovani posano avere un futuro. Dipende anche da noi!».

Accanto a ContestaRocKHair la partnership di L’Oréal Professionnel, che sposa la causa con il progetto Acconciatori contro l’AIDS. I due brand di hairstyle si incontrano nella Yellow Square, rinnovando l’amicizia e la collaborazione, e lanciando due campagne attraverso la diffusione degli hashtag #cutAIDSshort e #AIDSISNOTDEAD.

 #AIDSISNOTDEAD
Conferenza stampa #AIDSISNOTDEAD

IMG_0277 IMG_0282

Così martedì 28, dal pomeriggio fino a tarda notte, via Palestro è stata chiusa al traffico per dare spazio a punti informativi, distribuzione di profilattici, incontri e interventi, fino ad accendersi definitivamente in serata con una festa che ha coinvolto oltre 30 tra dj e musicisti appartenenti alle principali crew musicali della Capitale. Tra loro dj Flavia Lazzarini e TEss, la cantante indie italo-americana nipote di Frank Sinatra. Le band si sono alternate sul palco dello YellowBar, dislocate in diversi spazi della Yellow Square e del CRH HUB con numerose consolle, dando vita a una vera e propria maratona di concerti arte, danza e performance. Una delle mete più internazionali di Roma si è letteralmente trasformata in una “strada della prevenzione”, un piccolo – ma prezioso! – percorso verso il più grande obiettivo della sconfitta del virus.

Lila ha inoltre promosso una nuova campagna sms solidale per la raccolta fondi – attiva dal 19 novembre al 2 dicembre – al numero 45517.

sito

LILA

Be Sociable, Share!

Fabiola Cinque

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.