Eden

Eden

Il film della giovane regista francese Mia Hansen LØve narra dei fasti e della successiva discesa all’inferno di un DJ sullo sfondo dei primi anni Novanta, il periodo di maggior successo della scena House parigina. Il protagonista si muove con i suoi compagni nel fermento delle frenetiche notti delle discoteche, alla ricerca di un successo musicale che in un primo momento gli arride, per poi trascinarlo nel tunnel della droga e dei debiti contratti per finanziare le sue attività.
imageIl film segue un rigido criterio cronologico, per il quale tuttavia la narrazione appare frammentata. La narrazione di vite apparentemente normali e banali (così tanto tipica del cinema francese) si ferma qui prima di raggiungere lo snodo che le rende uniche e singolari. Alla fine, il riscatto e il (lieto?) fine fanno pensare ad un apologo (morale o moralista?) che lascia un po’ perplessi.
Simpatica la scena in cui al gruppo dei Daft Punk, oggi famoso a livello mondiale, viene ripetutamente rifiutato l’ingresso nelle discoteche. Nel cast, si distingue la giovane statunitense Greta Garwig, già vista in To Rome with Love di Woody Allen.


Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.