Festa della mamma sì, ma scelgo io quando!

Festa della mamma sì, ma scelgo io quando!

ITALIA – Per il giorno della Festa della mamma proviamo a scrollarci di dosso tutta la retorica che vi è insita e parliamoci chiaramente. Rivendichiamo il diritto di essere quello che siamo e soprattutto quello che vogliamo.

Celebriamo la Festa della mamma, sì. Ricordiamoci però che la decisione spetta a noi. Qualsiasi donna quando raggiunge il famigerato giro di boa dei trent’anni si sentirà ripetere ossessivamente da estranei, conoscenti, familiari e amici la famigerata domanda Ma quando pensi ad avere un figlio? La malcapitata precipiterà in uno stato d’ansia dal quale uscirà a fatica. Ricordo che incinta di mia figlia fui definita, termine medico preciso, primipara attempata. Lo trovai offensivo e umiliante, conteneva già un giudizio e una sorta di rimprovero Perché non ti sei decisa prima ad avere un figlio? 

festa della mamma
Il 12 maggio si celebra la festa della mamma.

Oggi per fortuna le cose sono un po’ diverse grazie anche all’esempio di molte celebrità che hanno avuto figli dopo i 40 e anche dopo i 50 anni. Pensiamo a Gianna Nannini che nel 2010 diventa mamma di Penelope all’età di 56 anni. O a Naomi Campbell mamma a 51 anni. Ancora la letteratura medica al riguardo è contradditoria ed è difficile districarsi . Si passa dagli studi entusiastici ed ottimistici che incoraggiano le gravidanze attempate a quelli che le sconsigliano e ne sottolineano i rischi. Le donne però si sentono libere e scelgono da sole. Lo dico ancora le donne vogliono scegliere. Vogliono scegliere quando e se vogliono diventare mamme.

Gianna Nannini divenuta mamma a 56 anni

Molte giovani donne condizionate dall’età ricorrono oggi anche alla pratica della  crioconservazione degli ovociti per farne uso in futuro. Gli ovuli prelevati permettono di preservare la fertilità fino al momento in cui ci si sentirà pronte a utilizzarli. Ci sono poi anche donne che invece hanno donato i propri ovuli per permettere ad altre donne di diventare madri. Naturalmente anche in questo caso ci saranno schiere di persone pronte ad obiettare e a criticare. Ma perché la libertà di scelta delle donne fa tanta paura?

Anna Maria Di Francesco
Latest posts by Anna Maria Di Francesco (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.