Amaranto

Amaranto

Siamo stati alla prima della commedia scritta da Ilenia Costanza e Luisa Di MasoAMARANTO INATTESOSORPRENDENTE AMORE! E, prima di tutto, (pur vivendo a Roma non conoscevo il teatro che ospita questa opera!), sono rimasta colpita da questo spazio che offre al suo interno un ristorante, un bar, una boutique, un esposizione di oggetti di design in modo armonico ed ospitale.
Non conoscevo gli attori, ancora non noti alle luci della ribalta, eccetto che per la toscana diventata più famosa in TV nella serie  del “Commissario Manara” Daniela Morozzi. Ma sono stati tutti bravissimi, calati nei loro personaggi tragi-comici, nella sequenza di battute e scene che variavano il punto di vista dello spettatore in un ritmo gradevole. La commedia pone l’attenzione su due argomenti di scottante contemporaneità: la discriminazione riguardante l’omosessualità, in una direzione di civiltà e di libertà di espressione, sia del proprio pensiero che  del proprio essere; e la tutela dell’ambiente. Quindi con leggerezza e intelligenza affronta, in uno scambio di ruoli ed immaginari, tematiche di attualità. Il tutto senza buonismo o scadere nella retorica attraverso l’espressione ed il vivere delle diverse personalità, con i loro diversi ruoli professionali, e cavalcare sogni ed aspettative per realizzare desideri di una vita da vivere.
La storia si svolge tra quattro mura di un appartamento che ospita i diversi personaggi.
La tranquilla quotidianità di Federica, giovane avvocatessa (Noemi Smorra) viene stravolta da un mazzo di fiori e un biglietto: “Stanotte sei stata fantastica. Grazie. Michela”. Stefania, la coinquilina attrice (Ilaria Genatiempo) Raul, il confidente vicino di casa artista visionario (Enzo Piscopo) e l’impicciona Ada, portiera dello stabile (Daniela Morozzi), cercano di aiutare Federica a ricordare l’accaduto di quella notte, passata bevendo all’Amaranto Club. Poi un giornale titola “Wonder Woman è tornata tra noi” e la verità si palesa: Federica quella notte, stordita dall’alcool, aveva difeso una coppia di donne dalle molestie di un branco di omofobi. Tutto torna alla normalità, quando ancora all’Amaranto, Federica e Michela (Cosetta Turco) si incontrano e scoprono di essersi già conosciute, sebbene nessuna delle due ne abbia memoria.
Attraverso gag e scenette, rivelazioni e tumulti, ironia e sarcasmo celati dal timore dell’affrontare scelte di posizione, la storia scorre e ci coinvolge in modo sorprendente e gioioso.
AMARANTO INATTESO… SORPRENDENTE AMORE! scritto da Ilenia Costanza e Luisa Di Maso – regia di Ilenia Costanza- sarà in scena al teatro Ambra alla Garbatella di Roma dal 18 al 29 Marzo 2015.
Prodotto da IERVOLINO ENTERTAINMENT S.p.A. grazie alla partecipazione di Vincenzo Merli.

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Amaranto

Fabiola Cinque

Napoletana fino alla milionesima generazione (dal 1.400), nobile d’animo ma non più per albero genealogico, viaggiatrice e curiosa delle bellezze e delle stranezze del mondo riporto tutte le mie impressioni attraverso tutti i sensi che abbiamo e che vogliamo usare. Di estrazione e definizione “fondista”. Azzurra di nuoto per tutte le distanze più lunghe e massacranti che vi possono venire in mente. La fatica è il mio karma. Mai nulla regalato, tutto conquistato. La comunicazione e la pubblicità sono la mia anima, la moda la mia vita presente e futura. Vivo in un paese bellissimo dal quale desidero sempre di allontanarmi, per tornare e riassaporare i profumi ed i sapori. La mentalità e l’amore sono anglosassoni, ma d’altronde si sa, i Borboni sono stati dominati dai francesi come gli inglesi e gli spagnoli, quindi le mie origini ed il mio essere è globale, sono bastarda dentro.
Fabiola Cinque

Leave a Reply

Your email address will not be published.