I migliori 50 allenatori della storia del calcio

I migliori 50 allenatori della storia del calcio

MONDO – Un ruolo del mondo del calcio che non perde mai il suo fascino e la sua importanza. Allenare è un mestieraccio e solo in pochi sono riusciti a toccare l’eccellenza. Chi? Lo scopriamo in questo articolo!

Conoscenze tattiche, leadership, capacità di relazione con i calciatori, abilità comunicativa nei rapporti coi media, bravura nell’acquistare i calciatori giusti al momento giusto e quel pizzico di fattore c. che non guasta mai. Basta questo per essere tra i 50 migliori allenatori della storia del calcio? In questo articolo cerchiamo di trarre qualche spunto, qualche aneddoto e qualche consiglio da quelli che del mestiere del “mister” ne hanno fatto un’arte.

CHI SONO I MIGLIORI ALLENATORI DELLA STORIA?

A proposito, ma voi lo sapete perché in Italia chiamiamo gli allenatori Mister? Lo si deve a un certo William Garbut, tecnico inglese sbarcato nel Bel Paese nel 1912 per allenare la squadra più inglese del campionato italiano, il Genoa. Al suo arrivo, Garbut non parlava italiano così come i giocatori non parlavano inglese. Per rispetto, i calciatori genoani lo chiamarono Mister Garbut e coniarono così un termine che si diffuse a macchia d’olio ovunque, anche per l’importanza dell’allenatore inglese, che riuscì a portare ben 3 scudetti sotto l’ala del grifone.

50) Claudio Ranieri

i migliori allenatori della storia del calcio
I migliori 50 allenatori della storia del calcio: Claudio Ranieri, Palmares: 1 Premierleague con il Leicester, 1 Coppa Italia 1 Supercoppa italiana con la Fiorentina, 1 Coppa del Re col Valencia

“Abbiamo bisogno di 8 punti per diventare campioni: vogliamo ottenerli, ma, amico, siamo in Champions League! Dilly ding dilly dong, forza. Tu dimentichi, tu parli, bla bla, ma siamo in Champions League. Fantastico, strepitoso. Certo, sono personalmente consapevole che viviamo in una situazione di ora o mai più! Stiamo facendo qualcosa di grande in circostanze particolari ed è per questo che dico “ora o mai più”, perché la prossima stagione sarà diverso. Le grandi squadre saranno più forti, mentre noi stiamo facendo qualcosa di speciale in questa stagione. Il titolo è laggiù, andiamo a prendercelo, uniti nell’impegno possiamo fare la storia. Potrebbe non esserci un’altra occasione”.

49) Joachim Löw

I migliori 50 allenatori della storia del calcio
I migliori 50 allenatori della storia del calcio: Joachim Low, palmares: 1 Coppa del Mondo e 1 Campionato Europeo con la Nazionale tedesca.

“Chi è il giocatore che stimo di più al mondo? Facile, Andrea Pirlo. Si pensava che potesse essere un po’ troppo vecchio per poter ancora dare molto alla squadra italiana, ma è un eccellente giocatore di calcio, un geniale stratega, uno che tocca molti palloni e che li sa distribuire pericolosamente. Un grandissimo giocatore”.

48) Fatih Terim

I migliori 50 allenatori della storia del calcio
I migliori 50 allenatori della storia del calcio: Fatih Terim, Palmares: 8 Campionati Turchi, 1 Coppa Uefa con il Galatasaray

“Non abbiate mai paura di correre dei rischi. E quando sbagliate, andate in sala stampa e sfidateli tutti. I giornalisti non hanno la minima idea di cosa significhi prendersi dei rischi, il loro lavoro è comodo, io non dormo, non respiro quando perdo e se voglio rischiare la mia vita, lo faccio a modo mio, senza stare a sentire nessuno”.

47) Zdeněk Zeman

I migliori 50 allenatori della storia del calcio
I migliori 50 allenatori della storia del calcio: Zdenek Zeman, palmares: 2 campionati di Serie B

“Ho vinto poco in carriera? La vittoria non è la cosa più importante, un tecnico deve migliorare i calciatori a propria disposizione. Mi interessa molto la loro salute, credo che ancora oggi nel calcio si faccia uso di sostanze dopanti e ci sono calciatori che sono morti per vincere solamente una partita in più. Chi è responsabile di questo non ha certo aiutato il calcio a crescere”.

46) Richard Møller Nielsen

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Richard Møller Nielsen, palmares: 1 Campionato Europeo con la Danimarca

“La grinta nel calcio è tutto o quasi. Mi sono sempre rifiutato di mollare anche quando tutto sembrava senza speranza. Siamo arrivati a EURO 92 all’ultimo momento ma io ci ho sempre creduto. Ma se mi chiedi qual è l’aspetto fondamentale per essere un allenatore non ho dubbi: ascoltare. Ascolta tutti, vivi insieme con i giocatori, aiutali a risolvere i loro problemi dentro e fuori dal campo. Ti ameranno per questo”.

45) Osvaldo Bagnoli

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Osvaldo Bagnoli, palmares: 1 Campionato di Serie A con il Verona

“Il calcio mi ricorda il cibo e la briscola. Da cosa inizio? Dalla briscola? Va bene! E’ come una briscola al bar con il tuo migliore amico. Quando giochi, fai di tutto per fregarlo. Quando posi le carte, bevi con lui un bicchiere. Ma il calcio è anche come il cibo: se ti abitui all’aragosta, poi il risotto coi funghi non lo vuoi più”.

44) Arsene Wenger

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Arsene Wenger, palmares: 3 Premier League, 1 Campionato francese, 7 F.A. Cup

“La felicità te la dà solo il presente: il passato dà rimpianti, il futuro incertezze. L’uomo se ne è reso conto rapidamente e ha creato la religione: ti perdona gli errori del passato e ti dice di non preoccuparti per il futuro. Io leggo sempre la Bibbia prima delle partite. Sfortunatamente oggi funziona meno. Ma allo stesso tempo significa che l’Arsenal non ha necessariamente bisogno di Dio per vincere”.

43) Otto Rehhagel

I 50 migliori allenatori della storia del calcio:
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Otto Rehhagel, palmares: 3 Bundesliga, 1 Coppa delle Coppe, 1 Campionato Europeo con la Grecia

Credo che quell’Europeo vinto unì tutto il popolo greco, un popolo spesso diviso. Per gli americani il 4 luglio è l’Independence Day, i greci, invece, festeggiano ogni anno la vittoria più inattesa della storia del calcio. Fa piacere pensare di esser stato parte fondamentale di quel trionfo. E a chi mi dice che quella Grecia giocava l’anticalcio non so cosa dirgli, davvero. Dove c’è scritto come si deve giocare a calcio? Io ho allenato la mia squadra in base alle caratteristiche dei calciatori che c’erano. Se avessi avuto Xavi, Iniesta e Messi, il nostro stile sarebbe stato sicuramente più offensivo. La verità è che abbiamo lavorato in modo intelligente sul campo, mentre gli altri ci hanno sottovalutato”.

42) Miguel Muñoz

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Miguel Munoz, palmares: 9 campionati spagnoli, 2 Coppe dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale con il Real Madrid

Avevo 36 anni quando firmai come allenatore delle merengues. 2 mesi prima ero un compagno di squadra di quei ragazzi, ma dovevo entrare subito forte. Rinnegai tutte le amicizie del passato, fui un generale, un capo che non guardava in faccia a nessuno. Ero intransigente con tutti, tranne che con Alfredo (Di Stefano) e Puskas. Gli dicevo: “Potete fare quello che volete, tanto ci porterete sulla Luna”. Andò così, io, Puskas e Di Stefano guidammo il Real Madrid alla conquista della quinta Coppa Campioni consecutiva. In finale col Francoforte finì 7-3 e come riportano le cronache, giocammo el mejor futbol de la historia. Chi segnò? 4 gol Puskas e 3 Di Stefano”.

41) Antonio Conte

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Antonio Conte, palmares: 3 Campionati di Serie A, 1 Premier League, 1 F.A. Cup

Ho sempre pensato che la mia storia di uomo, calciatore prima e allenatore poi, fosse percorsa da un senso ben riconoscibile. Un senso dato dalla volontà, dal sacrificio, dalla passione che ho messo ogni giorno in tutto quello che ho fatto. La storia è bella, ti giri e non te la tocca nessuno. Ma il futuro lo costruisci nel presente. Io non sono quello che ha vinto gli scudetti, sono uno che per la prima volta allena una grande. Con me, se non hai stimoli, non giochi neanche se l’ultima volta sei stato il migliore in campo”.

40) Guus Hiddink

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Guus Hiddink, palmares: 6 Campionati Olandesi, 1 Coppa dei Campioni col PSV Eindhoven, 1 Coppa Intercontinentale, 1 F.A. Cup

Oggi la mia squadra, la Corea, ha battuto l’Italia meritatamente. Quando perdete voi italiani dovete imparare a fare autocritica, non potete attaccarvi a tutto ciò che è extra. Byron Moreno ha commesso qualche errore, ma nessuno è stato decisivo. Ora scusatemi, vado a festeggiare”

39) Mircea Lucescu

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Mircea Lucescu, palmares: 8 Campionati Ucraini, 2 Campionati Rumeni, 1 Supercoppa Europea col Galatasaray, 1 Coppa UEFA con lo Shaktar

Mi considero un vecchio lupo calcistico, nobile e saggio. Ne ho viste di tutti i colori, ho allenato in ogni angolo d’Europa, ma se devo dirti cosa mi spaventa del calcio non ho dubbi: la Champions League. E’ la competizione più ingiusta, ingrata e spietata che esista sulla terra ed è forse per questo che resta così incredibilmente affascinante”.

38) Valery Lobanovskyi

I 50 allenatori della storia del calcio
I 50 allenatori della storia del calcio: Valery Lobanovskyi, palmares: 8 campionati sovietici, 5 campionati ucraini, 2 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea con la Dinamo Kyev

I calciatori mi chiamano colonnello e a me non dispiace. Quando arrivò Shevchenko alla Dinamo Kyev, lo sorpresi con una sigaretta alla fermata dell’autobus. Gli dissi: “Ehi ragazzo, ascoltami bene: da oggi non fumerai mai più, intesi?! Mi diede retta e iniziò a sostituire il fumo con i gol. Sheva era unico, era il migliore nella salita della morte. Che cos’è? E’ una serie di ripetute al 16% di pendenza che facevo fare ai calciatori, e chi non vomitava, la domenica giocava. Shevchenko non vomitò mai.

37) Didier Deschamps

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Didier Deschamps, palmares: 1 campionato francese, 1 Coppa del Mondo con la Francia

Lasciare a casa Karim Benzema al Mondiale fu una scelta obbligata. Conoscevo e conosco le capacità del giocatore, lo considero uno dei migliori centravanti del mondo, ma dopo quello che ha fatto, la sua presenza sarebbe stata un danno immenso per lo spogliatoio. Lo spogliatoio viene prima del singolo e devo proteggerlo anche con la mia vita, soprattutto se si tratta dello spogliatoio della Nazionale francese”.

36) Sven Goran Eriksson

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Sven Goran Eriksson, palmares: 3 campionati portoghesi, 1 campionato di Serie A, 4 Coppe Italia, 1 Supercoppa Europea e una Coppa delle Coppe con la Lazio

“Il momento più bello della mia carriera? Lo scudetto con la Lazio. Quando vinci il campionato in Italia e non sei Juventus, Milan o Inter, allora significa che hai fatto qualcosa di unico”.

35) Luiz Felipe Scolari

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Luiz Felipe Scolari, palmares: 2 campionati brasiliani, 1 Champions League Asiatica, 2 Coppe Libertadores, 1 Coppa del Mondo e 1 Confederations Cup con il Brasile

In generale, noi brasiliani siamo i migliori. Ci sono nazionali che hanno vinto un solo Mondiale e pensano di essere le più grandi. Immaginate noi che ne abbiamo vinti 5… Il Brasile è una fabbrica perpetua di talenti e la nostra passione per il calcio non ha eguali nel mondo. Questo non potrà mai cambiare e nessuna Nazionale sarà in grado di superarci. Mai”.

34) Franz Beckembauer

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Franz Beckembauer, palmares: 1 Coppa del Mondo con la Germania, 1 Bundesliga

La finale con l’Argentina che giocheremo domani mette a confronto 2 scuole di pensiero diverse. Da una parte gli albiceleste di Maradona, una squadra fantasiosa e ricca di talento, dall’altra un collettivo solido e un carattere eccezionale, che spinge la Germania a non sbagliare mai gli appuntamenti che contano. Chi vincerà? Non lo so, so però che nel calcio non è il più forte a vincere, ma chi vince è il più forte”.

33) Zinedine Zidane

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Zinedine Zidane, palmares: 3 Champions League, 1 Liga Spagnola e 1 Coppa del Re con il Real Madrid

Vi dico solo qualche cosa. Dobbiamo avere in testa che quando abbiamo la palla dobbiamo avere pazienza, giochiamo, ma dobbiamo essere più veloci e prendere ampiezza, con Dani Carvajal e Marcelo più alti a spingere. Quando abbiamo la palla dobbiamo fare in modo che loro difendano indietro, teniamoli là con Carvajal e Marcelo. Per il resto dobbiamo fare quello che abbiamo studiato in settimana, con Modric e Isco che devono a turno coprire o andare ad offendere, sempre con l’idea di un gioco largo e l’inserimento centrale. Il gol arriva così: giochiamo la palla, apriamo sull’esterno, palla in mezzo e arriviamo al centro a fare gol.
L’unica cosa che dobbiamo fare quindi è mettere più ampiezza e ritmo: non giochiamo tanto al centro, ma sulle due fasce. Su un lato e sull’altro. Poi difensivamente mettiamoci la gamba sempre. E continuate a lavorare. Perché è una finale, ci sarà da soffrire ma sempre con la serenità. Noi dobbiamo pensare che il gol arriverà, d’accordo? Andiamo”. Discorso all’intervallo della finale di Champions League di Cardiff nel 2017 vinta dal Real per 4-1 contro la Juventus.

32) Massimiliano Allegri

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Massimiliano Allegri, palmares: 5 Scudetti, 4 Coppe Italia, 3 Supercoppe Italiane

“Giocare e allenare sono due lavori molto differenti. Quando si finisce di giocare a calcio, bisogna capire cosa si vuole fare e soprattutto cosa si è capaci di fare. Conta molto la testa, sia quando si gioca che quando si allena: dire “un giocatore è bravo, ma non ha testa” secondo me non ha senso, l’aspetto mentale è fondamentale. E tutto va vissuto con leggerezza: anche le batoste, gli esoneri, aiutano a crescere e sono una parte del percorso; per il resto bisogna farsi trovare al posto giusto al momento giusto”.

31) Vujadin Boškov

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Vujadin Boškov, palmares: 1 Campionato spagnolo, 1 campionato di Serie A con la Sampdoria, 1 Coppa delle Coppe, 2 Coppa Italia

Se uomo ama donna più di birra gelata davanti a tv con finale Champions forse vero amore, ma non vero uomo”.

30) Niels Liedholm

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Niels Liedholm, palmares: 2 campionati di Serie A, 3 Coppe Italia

Liedholm era molto superstizioso. Sulle maglie, ad esempio. Non potevamo prenderle, doveva consegnarle lui. Una volta, l’ho strappata dal mucchio, tanto sapevo il numero. Mi ha guardato malissimo: “Se succede qualcosa la colpa è tua. Non farlo più, capito?” Un’altra volta mi metto, per sbaglio, il suo cappotto: nelle tasche c’era di tutto. Ma proprio di tutto: sale, ciondoli, amuleti, boccettine, cornetti. Uomo fine e ironico ma credeva a queste cose”. (Pietro Vierchowod)

29) Carlos Alberto Parreira

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Carlos Alberto Parreira, palmares: 2 campionati brasiliani, 1 Coppa del Mondo e una Coppa America col Brasile

Il calcio è l’unica cosa che unisce il Brasile da nord a sud, da est a ovest. Non abbiamo mai avuto una guerra, non combattiamo per la nostra indipendenza, non abbiamo alcun simbolo, il nostro simbolo è il calcio ed è per questo che viene preso così seriamente qui.”

28) Ernst Happel

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Ernst Happel, palmares: 2 campionati tedeschi, 3 campionati belga, 1 campionato olandese, 2 Coppe dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale

La gente ama un giocatore con idee, perché alla fine la folla vuole essere intrattenuta. E dato che il calcio è solo un gioco, deve essere anche divertente. Un giorno senza calcio è un giorno perso”.

27) Udo Lattek

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Udo Lattek, palmares: 8 campionati tedeschi, 1 campionato spagnolo, 1 Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 1 Coppa UEFA

Ho dovuto fare del male a molte persone, e a volte sono stato ingiusto, ma posso ancora guardare tutti negli occhi con quelli con cui ho lavorato. Come allenatore, sei davvero solo un orso danzante delle stelle.”

26) Rafael Benitez

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Rafa Benitez, palmares: 1 Champions League, 1 Europa League, 2 Liga spagnola, 2 Supercoppe italiane, 1 Coppa Italia, 1 FA Cup, 1 Supercoppa inglese

Cosa ho detto nello spogliatoio di Istanbul ai miei calciatori? Stavo iniziando a scrivere il discorso dopo aver subito il 2-0. Dovevo prepararmi bene, il mio inglese non era perfetto, avevo bisogno di qualcosa di scritto, di emozionale ma soprattutto di tattico, perché i 2-0 si possono recuperare con la tattica. Proprio mentre iniziai a preparare il discorso subimmo il 3-0. A quel punto buttai il foglio, entrai nello spogliatoio e tutti avevano la testa china. Parlai con serenità e dissi: “Dobbiamo fare un gol nei primi 10′, dobbiamo rientrare nella partita il prima possibile. E poi, ragazzi, testa alta! Sempre! Ora loro sono sicuri, stanno già festeggiando, ma se segniamo subito un gol cambierà tutto”. Quella partita mi insegnò che gli inglesi sono un popolo portato a questo tipo di imprese. I giocatori non si arresero e i tifosi del Liverpool spinsero la squadra con un’intensità mai vista, anche sul 3-0”.

25) Vittorio Pozzo

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Vittorio Pozzo, palmares: 2 Coppe del Mondo con l’Italia consecutive

Se ripenso ai raduni di quella nazionale nella mia città, a Cuneo, faccio fatica a credere in tanta modestia. La imponeva Vittorio Pozzo, un tipo di alpino e salesiano arrivato chissà come alla guida degli azzurri senza essere né un allenatore di professione né un burocrate dello sport ma semplicemente un piemontese risorgimentale ciecamente convinto delle virtù piemontesi. Uno di quelli per cui la parola sacra è “ël travai”. Giorgio Bocca

24) Louis Van Gaal

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Louis Van Gaal, palmares: 2 Liga spagnola, 4 campionati olandesi, 1 campionato tedesco, 1 FA CUP, 1 Champions League, 1 Coppa UEFA, 2 Supercoppa Europea, 1 Coppa Intercontinentale

Io non davo del tu a mia madre. Era normale in Olanda ai miei tempi e ho preteso che le mie figlie facessero altrettanto. Figuriamoci se non lo pretendo dai miei calciatori”.

23) Enzo Bearzot

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Enzo Bearzot, palmares: 1 Coppa del Mondo con l’Italia nel 1982

“Non credo che nessuno mi abbia mai sentito dire che il titolo di Spagna è tutto merito dei ragazzi: perché non è vero, una parte del merito sono certo di averla avuta anch’io. Ma ecco il punto: una parte. Oggi gli allenatori, per bravi che possano essere, sono diventati troppo importanti. Si presentano le partite dicendo o scrivendo Lippi contro il tale, Sacchi contro il tal altro e io non capisco più se stiamo parlando di calcio o di tennis. Perché sino a quando si è rispettato il senso delle proporzioni l’allenatore ha sempre rappresentato una componente, importante finché si vuole, ma una componente. Un non-protagonista, il cui compito è far diventare protagonisti i giocatori a lui affidati”.

22) Helenio Herrera

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Helenio Herrera, palmares: 4 campionati spagnoli, 3 campionati di Serie A, 2 Coppe dei Campioni e 1 Intercontinentale con l’Inter

Ai miei tempi c’era un club che mandava a tutti gli arbitri uno scatolone con un regalo. In uno, in uno solo, dicevano, c’era una pelliccia per la moglie dell’arbitro. Invece c’era una pelliccia in tutti gli scatoloni. E’ facile, se ci pensate, capire quale club italiano fosse”.

21) Béla Guttmann

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Béla Guttman, palmares: 2 Coppe dei Campioni con il Benfica

Mi mandate via? Preparatevi ad una maledizione! Da qui a cento anni nessuna squadra portoghese sarà due volte campione d’Europa e il Benfica, senza di me, non vincerà mai più una Coppa dei Campioni”.

20) Nereo Rocco

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Nereo Rocco, palmares: 2 campionati di Serie A, 3 Coppe Italia, 2 Coppa delle Coppe, 2 Coppe dei Campioni, 1 Intercontinentale con il Milan

Io posso prendere un terzino e metterlo all’ala senza che nessuno dica niente. Ma se prendo un’ala e gli chiedo una volta, per un’emergenza, di fare il terzino ne devo render conto al sindacato? Ma andè in mona tuti quanti, Spegiorin, Campana e ti che me sta a ‘scoltar a ‘sta ora de note.”

19) Marcelo Bielsa

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Marcelo Bielsa, palmares: 3 campionati argentini, 1 Oro olimpico con l’Argentina

La gioia di una vittoria in una partita dura cinque minuti, la partita finisce e c’è un senso di effervescenza, una sensazione di adrenalina al massimo che genera eccitazione e felicità. Ma sono solo cinque minuti, e dopo c’è un enorme e grandissimo vuoto. È una solitudine indescrivibile”.

18) Diego Simeone

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Diego Simeone, palmares: 1 Campionato spagnolo, 2 campionati argentini, 2 Supercoppe Europee, 2 Europa League, 1 Coppa di Spagna, 1 Supercoppa di Spagna con l’Atletico Madrid

“Non sono solo urla e facce truci, io insegno rispetto e trasparenza. Durante i ritiri, prima delle partite importanti, faccio il giro col mio staff di tutte le stanze da letto dei calciatori. Verso le 11, poco prima del sonno, passo dieci, massimo venti minuti a testa a spiegare cosa mi aspetto da loro l’indomani. So bene di non avere i giocatori migliori al mondo, noi non siamo il Real Madrid o il Barcellona, ma so anche che nel calcio, come nella vita, è importante nascondere i propri difetti e i propri lati oscuri almeno quanto mettere in luce le nostre qualità”.

17) Giovanni Trapattoni

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Giovanni Trapattoni, palmares: 7 campionati di Serie A, 1 Bundesliga, 1 campionato portoghese, 1 campionato austriaco, 1 Coppa dei Campioni, 3 Coppa UEFA, 1 Intercontinentale, 1 Coppa delle Coppe, 1 Supercoppa Europea

Un allenatore non è nessun idiota! Un allenatore è … vedere cosa succedere in campo. In questo partita esistevano due, tre o quattro giocatori, loro erano deboli come una vuoto bottiglia. Avete mercoledì visto, quale squadra giocato ha mercoledì? Mehmet ha giocato, o giocato Basler, o giocato Trapattoni? Questi giocatori lagnano più che gioco! Sapete, perché le squadra Italia comprano non questi giocatori? Perché noi visto abbiamo molta volte tali partita. Hanno detto, giocatori non sono per italianen, eh…, campionis. Struuunz! Strunz è qui da due anni, dieci partita ha giocato, è sempre ferito. Cosa permetten Strunz?! Anni scorsi diventato campione con Hamann, eh…, Nerlinger. Questi giocatori erano giocatori ed erano diventati campioni. È sempre ferito! Ha giocuato 25 partite in questo squadra, in questa club. Respectare deve gli altri collegen! Hanno molto simpatici collegen. Ponga a questo collegen la domanda! Non hanno nessuna coraggio rispondere, ma io so, cosa pensaren su questo giocatori. Devono dimostrare ora, io voglio, sabato [in Germania si gioca di sabato n.d.r], questi giocatori devono dimostrare me, …, i suoi tiffosi, devono vincere la partita da soli. Devono da soli vincere partita! Io sono ora stanco aspettare di queste giocatore, eh.., difendo sempre questi giocatoren. Io ho sempre i debiti [Trapattoni confonde le parole tedesche per “debiti” e “colpa” n.dr. ], su questi giocatori. Uno è Mario, uno, un altro è Mehmet. Strunz invece non è, ha solo giocato il 25 per cento questi partita! Io sono finito”. Conferenza stampa tradotta dal tedesco di Trapattoni ai tempi del Bayern”.

16) Jurgen Klopp

I 50 migliori allenatori della storia del calcio
I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Jurgen Klopp, palmares: 2 campionati tedeschi con il Borussia Dortmund, 1 Champions League, 1 Supercoppa Europea con il Liverpool

Passiamo la vita a glorificare le grandi squadre e le grandi potenze del calcio, ma alla fine le grandi squadre sono come i cinesi nel mondo degli affari. Guardano quello che fanno gli altri e lo copiano. Soltanto con più soldi. Facciamo ad esempio un paragone tra noi (Borussia Dtm n.d.r) e il Bayern. Noi abbiamo una freccia e un arco. Se miriamo bene, possiamo centrare l’obiettivo. Il problema è che il Bayern ha un bazooka. Le probabilità che loro riescano a centrare l’obiettivo sono decisamente superiori alle nostre. Detto questo, anche Robin Hood ha avuto un certo successo…”

15) Jupp Heynckes

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Jupp Heynckes: 4 Bundesliga, 2 Champions League

Non ho mai paura durante una partita e non ho pensieri negativi. Penso a quello che devo fare. Quali giocatori possono essere sostituiti? E dove posso riuscire a spremere in un leggero vantaggio? Rimango molto calmo, motivo per cui non mi cimento mai in buffonate come altri miei esimi colleghi”.

14) Bill Shankly

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Bill Shankly, palmares: 3 campionati inglesi, 3 FA Cup, 1 Coppa UEFA con il Liverpool

Molte persone credono che il calcio sia una questione di vita o di morte, io non concordo con questa affermazione. Posso assicurarvi che si tratta di una questione molto, molto più importante”.

13) Rinus Michels

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Rinus Michels, palmares: 4 campionati olandesi, 1 Liga spagnola, 1 Coppa dei Campioni con l’Ajax

L’arte di un allenatore sta nel comporre una squadra, trovare l’equilibrio tra i calciatori creativi e geniali e quelli con poteri distruttivi”.

12) Johann Cruijff

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Johan Cruijff, palmares: 4 campionati spagnoli, 2 Coppa delle Coppe, 1 Champions League con il Barcellona

“Una delle cose che ho capito da bambino è che quelli che più si divertivano a insegnarti qualcosa erano coloro che meglio dominavano il pallone, mentre quelli capaci solo di entrare sull’avversario, di piazzarsi in campo per fare ostruzione e di tirare pedate, non avevano nulla da insegnare, anche se, temo, avrebbero avuto molto da imparare”.

11) Ottmar Hitzfeld

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Ottmar Hitzfeld, palmares: 7 campionati tedeschi, 2 campionati svizzeri, 2 Champions League, 1 Coppa Intecontinentale

Al diavolo i dirigenti, nel calcio contano solo 2 figure: l’allenatore e il calciatore. Se mi chiedi quale sia il profilo perfetto per un calciatore, ti faccio il nome di Alessandro Del Piero. Perché? Perché uno di quei calciatori che non giocano a calcio ma lo vivono. Per quanto riguarda gli allenatori, uno che stimo tanto è Ancelotti, un volpone tattico e ottimo nella relazione con la squadra. Guardiola? Beh, lui è un maestro di tattica, il numero uno. Sui rapporti interpersonali, invece, è un disastro. Non si è mai concentrato sulla squadra. Non ha quasi mai avuto colloqui individuali con i giocatori. Si è chiuso in se stesso, anche con i media. Al Bayern ha fallito per questo”.

10) Marcello Lippi

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Marcello Lippi, palmares: 5 Scudetti, 1 Champions League, 1 Coppa Intercontinentale, 1 Supercoppa Europea, 1 Coppa Italia, 1 Coppa del Mondo con l’Italia

 

Calci di rigore con la Francia, proprio un momento tranquillo insomma… Dovevamo scegliere i rigoristi e nonostante la grande disponibilità a calciarlo da parte di tutti, c’era un po’ di nervosismo. Mi arriva incontro Del Piero, perché voleva calciare il quinto rigore. Io gli dissi di no, perché secondo me i più affidabili devono tirare i primi. Alex doveva essere il primo ma lui non voleva: “No, mister, qualsiasi rigore tranne il primo.” Lo mandai a quel paese e gli dissi: “Tu però tiri il quarto, metti che non arriviamo al quinto e tu non lo tiri…” Restava quindi da capire a chi affidare l’ultimo. In quei momenti, più della ragione contano le sensazioni, gli umori, e incrociando lo sguardo di Grosso gli dissi: “ Vai Fabio, il quinto è tuo, sei l’Uomo della Provvidenza”. Lui mi guardò stupito e rispose: “Sicuro?” Non stavo esagerando. Agli ottavi, al 93′, sullo 0-0, fu lui a procurarsi il rigore contro l’Australia e in semifinale fu lui a segnare il gol decisivo contro la Germania. Ero certo che avrebbe fatto gol, i segnali mandati dal destino erano troppo chiari…

9) Fabio Capello

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Fabio Capello, palmares: 7 campionati di Serie A (2 revocati) 2 campionati spagnoli, 1 Coppa dei Campioni, 1 Supercoppa Europea

Ma quali Van Basten, Ibrahimovic o Savicevic, il più forte che ho allenato è stato Ronaldo, il fenomeno. Per vincere lo scudetto in Spagna però dovetti mandarlo via. Una volta gli dissi: “Senti un po’, ma tu quando hai vinto il mondiale in Corea, quanto pesavi?” “82 kg” mi rispose. Sobbalzai: “Oggi ti sei pesato e la bilancia misura 96. Vorrai arrivare almeno a 88?” “No mister, non ne ho voglia” rispose. Dopo quella conversazione chiesi al presidente di mandarlo via. Era davvero il fenomeno, ma anche un leader negativo per il gruppo.

8) Jose Mourinho

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Josè Mourinho, palmares: 2 campionati portoghesi, 3 Premier League, 2 campionati di Serie A, 1 Liga Spagnola, 2 Champions League, 2 Europa League

“Sono un gran difensore dello spirito di squadra e del lavoro di squadra, la prima cosa che ho promesso ai miei nuovi giocatori è che li guarderò tutti allo stesso modo. Non voglio un rapporto speciale con qualcuno di loro. Odio parlare di una persona sola. I giocatori non vincono trofei, il gruppo vince trofei, la squadra vince trofei. Non riesco a dire “mi piace questo giocatore”, ma generalmente mi piacciono i giocatori che amano vincere. Non solo quello che ama vincere nei 90 minuti, ma quello che ama vincere ogni giorno, in ogni sessione di allenamento e nel resto della sua vita”.

7) Carlo Ancelotti

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Carlo Ancelotti: 1 campionato di Serie A, 1 Premier League, 1 campionato francese, 1 Bundesliga, 3 Champions League, 2 Intercontinentali

Era maggio del 2002, e Dario Hübner fu preso in prestito dal Milan per la tournée in America. Ricordo un aneddoto, che successe contro l’Ecuador. Finì il primo tempo, e al rientro negli spogliatoi, cerco Hübner, e non lo trovo. Chiedo agli altri: “che fine ha fatto Dario?” Abbiati mi fa: “Mister è dietro il bagno”. Aprìi la porta, e vidi che stava fumando una Marlboro e vicino aveva una piccola lattina di birra, che si era portato dall’albergo. Gli dissi: “ma Dario, che fai? Ti stai giocando una conferma nel Milan, e vieni a fumare e bere negli spogliatoi? Come lo giochi il secondo tempo?” Lui mi guardò ed in tutta tranquillità disse: “Mister, sinceramente è una vita che faccio questo, e se non lo faccio non riesco a rendere al meglio. Per quanto riguarda il Milan, son venuto solamente per la pubblicità in modo che posso allungare la carriera di altri 2-3 anni. A quest’ora ero al mio paese a prendere un po’ di fresco. Terza cosa: la vuole una sigaretta?” A quella frase tutto lo spogliatoio, cominciò a ridere, ed anche io mi feci una bella risata. Era così Dario, genuino al massimo. Pensava solo a star bene con se stesso.

6) Vicente Del Bosque

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Vicente Del Bosque, palmares: 2 Liga spagnola, 2 Champions League, 1 Supercoppa UEFA, 1 Intercontinentale, 1 Campionato Europeo, 1 Coppa del Mondo

“Un consiglio ai giovani allenatori? Essere romantici e coltivare le illusioni. Non ho problemi di soldi, ma da quasi quarant’anni gioco al Totocalcio tutti i giorni e sempre con lo stesso sistema. Ho vinto solo quisquilie, ma se lo facessi per logica avrei già smesso da un tempo”.

5) Bob Paisley

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Bob Paisley, palmares: 6 campionati inglesi, 1 Coppa UEFA, 1 Supercoppa UEFA, 3 Coppe dei Campioni

“Intendiamoci, sono stato qui a Liverpool anche durante i brutti periodi. Un anno ad esempio, siamo arrivati secondi”.

4) Alex Ferguson

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Alex Ferguson, palmares: 13 Premier League, 3 campionati scozzesi, 2 Champions League, 1 Intercontinentale

“La mia più grande sfida non è quello che sta succedendo in questo momento, la mia più grande sfida è stata buttare giù il Liverpool dal loro fottuto piedistallo”.

3) Josep Guardiola

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Pep Guardiola, palmares: 3 Liga spagnola, 2 Premier League, 3 Bundesliga, 2 Champions League, 2 Intercontinentali

“Non mi serve un centravanti, il mio calcio non ne ha bisogno. Nel mio calcio, il centravanti è lo spazio”.

2) Arrigo Sacchi

I 50 migliori allenatori della storia del calcio: Arrigo Sacchi, palmares: 1 campionato di Serie A, 1 Supercoppa italiana, 2 Champions League

“Noi al Milan coniugavamo tre verbi: vincere, convincere, divertire. La Juventus ne coniuga uno: vincere. È una debolezza. Si dirà: ma in Italia continua a vincere. E io dirò: anche il Rosenborg vince sempre lo scudetto in Norvegia. Ma cosa conta è la Champions League e in Europa la Juventus fatica”.

1) Brian Clough

I 50 migliori allenatori della storia del calcio, Brian Clough, palmares: 2 campionati inglesi, 4 FA Cup, 2 Champions League consecutive con il Nottingham Forrest, 1 Supercoppa UEFA

Sono sempre stato il peggior nemico del Leeds United e il fatto che abbia accettato di allenare proprio il Leeds nonostante tutte quelle che gli ho detto dimostra quanta personalità abbia da mettere a disposizione. E signori, tanto vale che ve lo dica subito. Voialtri potete anche aver vinto tutti i trofei nazionali e qualcuno di quelli europei, ma per quanto mi riguarda la prima cosa che potete fare per me è prendere tutte le vostre medaglie e tutte le vostre presenze in nazionale e tutte le vostre coppe e tutte le vostre targhe e buttarle nel più grosso fottuto cestino che riuscite a trovare, perché non ne avete vinta nemmeno una onestamente. Lo avete fatto sempre giocando sporco, cazzo.

Paolo Riggio

Roma e Prati, mare e montagna e campi da pallone da piccolo, laurea in cinema alla Sapienza, città europee e scuola di giornalismo sportivo Mario Sconcerti da grande. Scrivo e continuo a giocare a calcio da quando ho ricordi, mi considero un calciofilo. La mia altra grande passione è il cinema che ritengo la rappresentazione più autentica del mondo, lo sguardo di chi analizza al microscopio i contesti della nostra vita e le sue storie offrendocene una visione diversa dalla nostra.
Paolo Riggio

25 Responses to "I migliori 50 allenatori della storia del calcio"

  1. Roberto Becchi   29 Novembre 2019 at 12:56

    Grazie Paolo ho trovato tanti aneddoti e informazioni come sempre! Al primo posto però avrei messo Guardiola o Sacchi. Clough non ha rivoluzionato il calcio! Grande personaggio certo però…

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:12

      Ciao Roberto, probabilmente Guardiola e Sacchi hanno dimostrando molte più competenze tattiche e capacità di innovazione di Clough, ma la sua impresa col Nottingham Forrest (2 cl di fila con una squadra paragonabile oggi alla Fiorentina) non è mai stata eguagliata a mio parere!

      Rispondi
  2. Fausto   29 Novembre 2019 at 12:57

    Il migliore di tutti è Mourinho. Vi ha azzittiti tutti juventini!

    Rispondi
  3. Enzo   29 Novembre 2019 at 12:57

    L’allenatore a cui sono più affezionato è Fabio Capello. Solo lui poteva portare lo scudetto a Roma nonostante tutte le pressioni

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:12

      Don Fabio a Roma è riuscito in qualcosa di incredibile Enzo, ma bisogna dire che quella squadra era veramente forte!

      Rispondi
  4. Valiant 89   29 Novembre 2019 at 12:58

    Paolo ci fai una recensione de Il Maledetto United su Bryan Clough

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:13

      E’una bella idea, potrei coniugare le mie 3 passioni, calcio, cinema e… Bryan Clough. Film bellissimo, a parer mio il migliore sulla tematica calcio di sempre

      Rispondi
  5. Claudio   29 Novembre 2019 at 12:58

    DON FABIO REGNA

    Rispondi
  6. Enrico   29 Novembre 2019 at 12:59

    Ancora con questa storia del Triplete? Ma quanto andrete avanti di rendita! Noi viviamo nel presente 8 scudetti di fila sono quasi 10 anni che prendete le pizze ogni anno!

    Rispondi
  7. Bek Zema   29 Novembre 2019 at 13:00

    PEP GUARDIOLA, ho visto recentemente il suo documentario su Amazon Prime, incredibile

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:13

      Visto anche io Bek, lo consiglio a tutti!

      Rispondi
  8. Quentin   29 Novembre 2019 at 13:00

    C’è un po’ troppa inghilterra nei primi posti! Noi italiani abbiamo rivoluzionato il calcio molto più di loro!!11

    Rispondi
  9. Steven   29 Novembre 2019 at 13:01

    Marcello Lippi 1 champions, 4 finali di champions 1 coppa del mondo. Numero 1

    Rispondi
  10. Fredo   29 Novembre 2019 at 13:01

    Gli interisti ancora col triplete. Interista diventi pazzo!!!

    Rispondi
  11. Giacomo   29 Novembre 2019 at 13:03

    Tutti che citano sempre i soliti nomi, sacchi, michels, guardiola, lippi, Ferguson… Il migliore invece è stato Brian clough.. Come lui nessuno. Vorrei vedere questi grandi nomi tipo sacchi Ferguson con una squadra da serie b se riescono a vincere campionati e Champions. Ripeto Brian clough è semplicemente unico.

    Rispondi
  12. Tommaso   29 Novembre 2019 at 13:03

    1 klopp
    2 guardiola
    3 zidane
    4 Mourinho
    5 Pochettino
    6 sarri
    7 Simeone
    8 Ten Hag
    9 Ancelotti
    10 Favre

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:14

      Questa mi sembra più una classifica sull’attualità tommaso!

      Rispondi
  13. Serpico   29 Novembre 2019 at 13:04

    Paolo che ne pensi di Sarri>? Perchè non l’hai inserito?

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:15

      Non l’ho inserito perché deve ancora dimostrare qualcosa per stare in questa lista. Lo considero un grandissimo allenatore e mi sta stupendo molto alla juve per la sua capacità di adattarsi alla squadra senza scadere in estremismi tattici.

      Rispondi
  14. Bart89   29 Novembre 2019 at 13:05

    Figata questa classifica!

    Rispondi
  15. Giada   29 Novembre 2019 at 13:06

    Allegri troppo basso!!!

    Rispondi
  16. Giulia   29 Novembre 2019 at 13:09

    Inserire Cuper e non Sarri un errore!

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   29 Novembre 2019 at 13:15

      Cuper 2 finali di champions consecutive col Valencia, un grande risultato

      Rispondi
  17. giuliana d'urso   30 Novembre 2019 at 00:28

    Come si dice a Roma, è “forte” questo articolo! Bellina la parte dei commenti/annedoti di ognuno. Però, un’osservazione ce l’avrei: forse nei 50 un posto a Tommaso Maestrelli lo avrei riservato….

    Rispondi
    • Paolo Riggio
      Paolo Riggio   30 Novembre 2019 at 19:52

      Ottima osservazione Giuliana! Maestrelli avrebbe sicuramente meritato di esserci in questa classifica!

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.