Kobo Touch. Qualità a basso costo.

Kobo Touch. Qualità a basso costo.

Da appassionato lettore quale sono, mi sono imbattuto in questo prodotto in una nota catena di librerie italiana, mentre ero alla spasmodica ricerca di un libro. Attratto soprattutto dal prezzo (99€), ho deciso di acquistarlo per cercare di capire come si comportavano i rivali del Kindle Touch nella guerra degli E-book.


Amazon, con il suo prodotto, ha cannibalizzato questo settore, ma ad un’attenta analisi delle specifiche tecniche, posso assicurare che l’azienda canadese produttrice del Kobo Touch, ha messo in commercio un prodotto davvero competitivo.
Display E-ink Pearl da 6”, dimensioni in linea con la media del settore (114mm x 165mm x 10mm) ed un peso di 200 grammi. Memoria interna di 1 GB (più 1 GB fornito dallo Store cui fa riferimento) espandibile fino a 32 GB con una MICRO-SD, connettività Wi-Fi. Manca quella in 3G, ma a questo prezzo non possiamo veramente chiedere di più. Disponibile nei colori: blu, nero, lilla e argento. Semplice la confezione di vendita, all’interno troviamo i manuali d’uso, E-book reader e un cavo USB.
Esteticamente bello, curato fin nei minimi dettagli con il retro del case alla moda e piacevole al tatto. Come il suo rivale Kindle Touch, ha un unico tasto fisico posizionato sotto il display. Punta tutto su un’esperienza touch a 360°. Alla prima accensione ci verrà chiesta la lingua di default e poi sarà subito pronto all’uso. Ottima la risposta tattile dello schermo anche se non è multitouch. La Home è molto originale con al centro la gestione degli E-book (i nostri libri, le ultime letture, le offerte…), mentre toccando i lati del display andremo direttamente al libro che stiamo leggendo. Le pagine scorrono fluide, senza aver rallentamenti. Il Kobo Touch è compatibile con tutti i formati disponibili, tranne il Word (per il quale conviene convertirlo in RTF) e l’impossibilità di sfruttare l’eccellente dizionario interno quando stiamo leggendo un PDF (anche in questo caso conviene convertirlo attraverso un programma a parte, tipo Calibre). La biblioteca virtuale è molto personalizzabile, potendo scegliere come visualizzare i libri contenuti nella memoria e con un caricamento della copertina immediato, cosa che con altri prodotti non avviene. La navigazione, anche se solo sotto rete Wi-Fi, è piacevole e godibile. Piena integrazione con i servizi offerti da Google e ottima velocità di caricamento della pagine.
Piccolo neo è il Kobo Store, disponibile solo in lingua inglese. Bisogna dire, però, che è costantemente aggiornato e molto fornito. Infine con il cavo usb è possibile copiare dal computer i nostri documenti e libri, ma non file audio, in quanto non compatibili con il Kobo Touch. Ottimo prodotto ad un prezzo irresistibile.

Andrea Guidetti

Nato col Commodore 64, Amiga e Nintendo 8-bit ho passato l’adolescenza sul divano in compagnia degli amici e della famiglia Playstation. Quando ero fuori casa facevo le mie prime chiamate con i gettoni, ma dagli anni ’90 ho conquistato quello che credevo essere una delle tecnologie più rivoluzionarie: il Motorola 8700, altro che il “risoluzionario” iPad di oggi! Dovevo combattere con mia madre quando con la linea a 56k pretendevo di andare in internet mentre lei voleva telefonare. Per fortuna oggi ho la casa cablata con wifi e fibra ottica.
Andrea Guidetti

Leave a Reply

Your email address will not be published.