Al matrimonio del principe Harry 2mila sconosciuti

Al matrimonio del principe Harry 2mila sconosciuti

LONDRA – Il 19 maggio è alle porte e l’attesissimo matrimonio del principe Harry e dell’attrice Meghan Markle tiene i curiosi con il fiato sospeso. Tutto è pronto per il lieto evento che vedrà protagonista il più piccolo di casa Windsor.

Ultimamente la vita della famiglia reale sembra tutt’altro che statica: il 23 aprile è nato Arthur, il terzo pargolo di William e Kate che da anni attirano i riflettori sulla loro sempre più numerosa famiglia. Tra qualche giorno la scena verrà loro rubata dal principeprincipe Harry Herry e Meghan Markle che, dopo un amore a prima vista, hanno deciso  di convolare a nozze. E che nozze!

Nella fiabesca cornice del Castello di Windsor verso mezzogiorno del 19 maggio, nella cappella si S. George, all’interno del parco, verrà celebrato il matrimonio dell’anno, officiato dall’Arcivescovo di Canterbury.

Il vestito della sposa che il mondo intero aspetta di vedere, è costato ben 125 mila euro, interamente cucito a mano ed intarsiato di perline, firmato dalla maison australiana Ralph & Russo; a spese della Casa Reale, ovviamente. Visto il suo divorzio, si vocifera che l’abito di Megan non sarà bianco. Il secondogenito di Carlo d’Inghilterra, invece, vestirà un classico abito firmato Burberry.

principe harryPer l’irripetibile occasione, un unico vestito non poteva di certo bastare: saranno due gli abiti che la sposa indosserà nel giorno in cui dirà io suo “i do”: uno per la cerimonia nella cappella e uno, più informale, destinato al party privato che seguirà nel Windsor Great Park.

Dopo la cerimonia e la parata in carrozza, gli sposi e gli invitati si godranno il ricevimento ufficiale nella St. George Hall, per un totale di circa 600 persone. Poi, verso le 17,30 avrà luogo il party più informale con amici e parenti stretti.

Chi saranno i testimoni? William dovrebbe essere a fianco del principe Harry; mentre i nipotini George e Charlotte avranno il ruolo di paggetti: lui camminerà verso l’altare con le fedi nuziali, lei spargendo petali di fiori con l’arrivo della sposa.

principe harry_7Alla comune e popolare lista nozze (sicuramente non avevano bisogno di elettrodomestici o del contributo per il viaggio di nozze),  Herry e Meghan hanno optato per donazioni di beneficenza. Con un tweet ufficiale dall’account ufficiale della Royal Family, viene spiegato che “Il Principe Harry e la Signora Meghan Markle sono grati per la buona volontà dimostrata dall’annuncio del loro fidanzamento e vogliono che il maggior numero possibile di persone possa beneficiare di questa generosità”.

[…] Hanno quindi chiesto che chiunque voglia può fare una donazione in beneficenza, piuttosto che mandare un regalo di nozze, in favore di una delle sette organizzazioni benefiche che la coppia sostiene e di cui condivide i valori.

Bontà di spirito che non si ferma qui. Caso del tutto eccezionale, al matrimonio saranno invitati ben 2640 sconosciuti; sì, avete capito bene, oltre duemila persone “del popolo” potranno partecipare all’esclusivo evento.

principe harryTra questi, quasi la metà verrà scelta tra coloro che hanno prestato servizio all’intera comunità in tutto il Regno Unito; circa 500 sono membri dello staff della Royal Household, centinaia le persone che provengono dagli enti di beneficenza e il restante si dividono tra alunni di scuole locali e membri della comunità.

Girava voce che gli ospiti erano stati avvisati circa la necessità di portare da casa il loro pranzo poiché poiché in loco non potevano essere acquistate bevande e cibo; tra risate e malumori sembra poi esser arrivata una rettifica da parte di Buckingham Palace.

Tra i famosi invitati al grande evento saltano agli occhi, le componenti della band delle Spice Girl, Elton John, grande amico di Lady D., Ed Sheeran e Sophie Ellis Bextor. Al contrario, sembra essere confermata l’assenza dei coniugi Obama e del presidente americano Trump.

La tradizione vuole che il bouquet della sposa contenga un ramo di mirto, simbolo del matrimonio e dell’amore, proveniente dal giardino della Regina Vittoria, che inaugurò questa tradizione.

principe harryL’ex attrice per accogliere al meglio il suo nuovo ed importante ruolo ha dovuto fare delle rinunce: come prima cosa tutti gli account social personali sono stati chiusi (con il dispiacere dei suoi fan); questo  è imposto dal protocollo reale in quanto la vita dei membri della famiglia è accessibile solo attraverso i profili ufficiali.

E dobbiamo ammettere che The Royal Family cura nei dettagli tweet, post e foto su instagram.

Il matrimonio è davvero social: con tanto di hashtag ufficiale, #RoyalWedding tutti i sudditi possono sbirciare il dietro le quinte e i preparativi del matrimonio dell’affascinante principe Harry. Oltre ad avere un’intera sezione del sito reale che ospita una gallery sul matrimonio.

A mano a mano, da mesi, vengono svelati piccoli grandi dettagli, dalla torta ai fiori, dall’officiante ai regali di nozze. Ci permettono anche di sbirciare nelle loro cucine, offrendoci la possibilità di leggere le ricette dei dolci e delle prelibatezze che delizieranno tutti loro. Qualche giorno fa è anche apparso il documento ufficiale di approvazione del matrimonio da parte della Regina Elisabetta. Insomma, ormai non manca proprio nulla.

Rimanendo in tema rinunce, con il suo ingresso nella famiglia reale, Meghan, molto probabilmente, oltre a rinunciare a crostacei e molluschi (banditi dalla Regina dai menù a corte poiché allergica), dovrà salutare la sua carriera da attrice e al voto, poiché la tradizione vuole che i reali si mantengano neutrali sulle questioni politiche.

 

Come per ogni evento che vede protagonisti membri della casa reali, anche il matrimonio del principe Harry ha scatenato un vero e proprio business: gadget di ogni tipo per invadono gli shop, penne, tazze, magliette, portachiavi, bandierine e persino un nuovo tipo di birra mirano a celebrare l’evento, sfociando, ahinoi nel kitch a cui però siamo ormai abituati.

Be Sociable, Share!

Giulia Chellini

Giulia Chellini

Silenziosa scrutatrice, appassionata di arte e restauro; spesso sogno ad occhi aperti il mondo come dovrebbe essere per dimenticare il mondo come è..ed intanto perdo l’autobus. Fotografo dettagli insignificanti, cerco quadrifogli nei prati e parlo con i gatti. Penso che lo scopo della vita sia racchiuso nella parola “scoprire”: luoghi, cose e persone.
Giulia Chellini

Leave a Reply

Your email address will not be published.