Arte al cinema si sposta al Prado di Madrid

Arte al cinema si sposta al Prado di Madrid

ITALIA – Arte al cinema prosegue con Il Museo del Prado. La corte delle meraviglie. Dopo GauguinLeonardo e Tintoretto avremo modo di immergerci in quel tesoro di 8000 opere d’arte che ogni anno incanta quasi 3 milioni di visitatori a Madrid.

Arte al cinema Museo del PRADO
Arte e Musei di tutto il mondo sono sempre più spesso protagonisti nelle nostre sale cinematografiche: dalle nostre poltrone possiamo così avventurarci tra le grandi meraviglie dell’arte.


Nei cinema il 15, 16 e 17 aprile Il Museo del Prado. La corte delle meraviglie è il primo viaggio cinematografico attraverso le sale, le storie e le emozioni di uno dei musei più visitati del mondo.

E’ prevista una novità d’eccezione: la partecipazione straordinaria del Premio Oscar® Jeremy Irons che guiderà gli spettatori alla scoperta di un patrimonio di bellezza e di arte a partire dal Salon de Reinos, un’architettura volutamente spoglia che si anima di vita, luci, proiezioni, riportando il visitatore al glorioso  passato della monarchia spagnola e al Siglo de Oro quando alle pareti erano appesi molti dei capolavori oggi esposti al Prado.

Allora in questo spazio si danzava, si svolgevano feste e spettacoli teatrali. Questo era uno dei cuori pulsanti di Madrid e della Spagna intera, così come lo furono il Barrio de las Letras, dove abitavano scrittori e artisti del Siglo de Oro, e, nel Novecento, la Residencia de Estudiantes, dove si incontravano gli intellettuali della Generazione del ‘27, da Buñuel a Lorca sino a Dalí.

Qui trovate l’elenco dei cinema in cui troverete il film.

la grande arte al cinema

La stagione 2019 de La Grande arte al cinema della Nexo Digital è stata densa di appuntamenti: a fine febbraio, abbiamo assistito alla produzione Tintoretto. Un ribelle a Venezia. In occasione del cinquecentesimo anniversario della nascita di uno dei giganti della pittura europea del XVI secolo, viene così celebrato l’unico artista che, al contrario di Veronese e Tiziano, nacque a Venezia e in città rimase anche durante gli anni della peste che la mise in ginocchio.

Insieme alla mostra Tintoretto 1519-1594 di Palazzo Ducale, il film ripercorre i luoghi iconici della Venezia di Tintoretto, dalla prima bottega alla Scuola Grande di San Rocco, definita ancora oggi la sua Cappella Sistina, esplorando anche le rivalità tra i più grandi artisti del tempo, Tintoretto, Tiziano e Veronese.

arte al cinema Tintoretto

Sempre nel mese di febbraio (il 18 e il 20) è stato proiettato Leonardo Cinquecento, prodotto dalla Magnitudo Film: un viaggio alla scoperta del pensiero e dell’eredità scientifica di Leonardo da Vinci proprio nel 2019, anno in cui ricorre il cinquecentesimo anno dalla sua scomparsa. Nel film i suoi Codici, completamente digitalizzati e analizzati grazie all’intelligenza artificiale, permetteranno di illustrare come le sue intuizioni siano ancora oggi valide e alla base della ricerca e della produzione contemporanea.

Leonardo Cinquecento ripercorre gli studi e i principali campi indagati dal suo genio mettendo in evidenza la trasversalità del suo pensiero: ingegneria militare e civile, urbanistica, osservazione della natura, discipline artistiche e anatomia umana.

Arte al Cinema Gauguin a Thaiti

A marzo per l’Arte al cinema abbiamo avuto la possibilità di spostarci in terre più esotiche grazie al docu-film Gauguin a Thaiti. Il paradiso perduto (25-26-27 marzo). Da Tahiti alle Isole Marchesi, per un viaggio alla ricerca del paradiso perduto, tra i luoghi che Gauguin scelse come sua patria d’elezione e attraverso i grandi musei americani dove sono custoditi i suoi più grandi capolavori. Sulle tracce di una storia che appartiene ormai al mito e sulle tracce di una vita e una pittura primordiali.

la grande arte al cinema

La stagione 2019 della Grande Arte al cinema proseguirà con Il giovane Picasso, in programmazione nelle sale italiane a maggio (6, 7 e 8) per scoprire un Picasso inedito.

Molti film hanno raccontato gli anni del suo maggiore successo: l’arte, gli affari e l’ampia cerchia di amici. Ma da dove comincia tutto questo? Cosa ha reso Picasso quel che è stato? Il film esplora i suoi inizi, per scoprire da dove si scatenò la scintilla del genio che era solito ricordare: “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino”.

Arte al Cinema 2019 si concluderà il 27, 28 e 29 maggio con l’imperdibile Dentro Caravaggio per scoprire uno degli artisti che ad oltre cinque secoli dalla sua morte, riesce a mantenersi nel primato di successo e trasformarsi in protagonista di libri, mostre e approfondimenti.

Un grande attore di teatro, Sandro Lombardi, appassionato di Caravaggio, si muove in visita della ricca mostra milanese dedicata all’artista e affronta i grandi temi legati alla biografia e all’opera del Merisi, per dare una risposta a questa domanda e per capire che cosa lo rende un nostro complice, un artista tanto vicino a noi.

Nel 2019 la Grande Arte al Cinema è distribuita in esclusiva per l’Italia da Nexo Digital con i media partner Radio Capital, Sky Arte e MYmovies.it. Sul sito Nexo Digital verrà pubblicato, di volta in volta, l’elenco delle sale cinematografiche.

Giulia Chellini

One Response to "Arte al cinema si sposta al Prado di Madrid"

  1. Lamberto Cantoni
    Lamberto   6 Maggio 2019 at 09:10

    Sono curioso di vedere questi film. Spero arrivino anche a Bologna.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.