Inseguendo James Bond per le strade di Roma

Un tour ed un libro sulla scia dell’uscita del nuovo film di James Bond per scoprire Roma.

Il cineturismo è ormai una tendenza. Pensate in Italia alle nuove mete turistiche siciliane scaturite dai racconti di Andrea Camilleri del commissario Montalbano che hanno addirittura portato il comune di Porto Empedocle ad assumere come secondo nome Vigata; pensate poi alle mete turistiche ispirate dai luoghi parigini dei romanzi di Dan Brown messe in scena dai film con protagonista Tom Hanks; considerate anche alle nuove strategie di marketing territoriale che puntano sul cinema  o sulle grandi produzioni televisive e le nuove operazioni di fundraising delle stesse produzioni cinematografiche che, in cambio di finanziamenti, accettano di adattare le sceneggiature ai nuovi sponsor. La location della prima stagione di True Detective è stata ambientata in un secondo tempo in Louisiana a seguito dei cospicui finanziamenti ottenuti dall’ente del turismo locale e da allora sono incessanti le richieste di visite guidate ai luoghi misteriosi del serial killer di questa fiction.

Sulla scia dell’uscita del nuovo film di James Bond, in programmazione in Italia dal 5 novembre, Spectreil 24° della saga che ha già incassato in una settimana di programmazione in Gran Bretagna l’equivalente di circa 64 milioni di dollari, già si stanno organizzando guide, agenzie turistiche e il tan tan dei social network per dare informazioni utili ai cineturisti.

Ad esempio è appena stata pubblicata Discover Rome with James Bond, un e-book per ora interamente in lingua inglese e tra poco anche in italiano. Si tratta di un viaggio ricco d’immagini attraverso luoghi più o meno noti, nascosti, inediti, palazzi, chiese ristoranti e strade dove sono state ambientate e girate le scene romane dell’ultimo Bond. Gli autori sono Patrizia Feletig che ha elaborato il testo e Lapo Sagramoso che lo ha illustrato. Le location descritte sono 10, ad ognuna delle quali è dedicato un intero capitolo del libro. Roma beneficerà senz’altro delle scene romane del nuovo James Bond anche perché le ambientazioni scelte hanno un taglio originale e al tempo stesso si prestano bene ad inserirsi in un itinerario turistico tradizionale.

Discover Rome illustrazione di Lapo Sagramoso
Discover Rome illustrazione di Lapo Sagramoso

Il film inizia all’EUR, il quartiere progettato durante il fascismo dall’architetto Marcello Piacentini in occasione dell’Esposizione Universale di Roma del 1942 (mai svolta). Il quartiere in stile razionalista, con evidenti riferimenti classici e con ampio ricorso al bianco travertino romano, merita indubbiamente una visita. Prendete la Metro B e scendete alla fermata Eur Fermi. Percorrete la grande via Cristoforo Colombo per circa 300 m, lungo i quali potrete dare una sbirciatina ai lavori per la costruzione della Nuvola di Fuksas (il nuovo centro congressi dell’EUR). L’edificio è già in gran parte riconoscibile e veramente sembra una nuvola sospesa! Ancora 150 m e sarete di fronte al candido colonnato del Museo della Civiltà Romana dove sono state girate le scene del funerale di Sciarra, membro della Spectre ucciso da 007, e del fatale incontro di Bond con la bellissima Monica Bellucci che interpreta la moglie di Sciarra. Siamo a due passi da altri luoghi monumentali del quartiere da non perdere come il palazzo della Civiltà italiana, il “Colosseo quadrato”, ispirato all’arte metafisica di De Chirico (adesso sede del Gruppo Fendi), il palazzo dei Congressi, e gli altri arricchimenti architettonici del quartiere inseriti negli anni Sessanta in occasione delle Olimpiadi di Roma, come il Palazzo dello Sport di Nervi, il laghetto artificiale (dove si disputarono le gare di canottaggio, adesso in ristrutturazione) e l’obelisco dedicato a Marconi sulla grande via Cristoforo Colombo. All’EUR potete passare delle bellissime ore anche con i bambini perché vi sono tantissimi spazi verdi e il divertente Luna Park.

Se volete visitare il quartiere Eur, ecco qualche consiglio per alloggiare nel modo migliore: Novotel Roma Eur e Ibis Styles Roma Eur 

La seconda location è quella dello spettacolare inseguimento. James Bond è stato appena scoperto dalla Spectre, un’associazione criminale internazionale finalizzata a terrorismo, controspionaggio, ritorsioni ed estorsioni, e non ha altra scelta che scappare. Ma a inseguirlo non ci sarà un nemico comune, bensì Mr. Hinx (interpretato dall’ex wrestler Dave Bautista). Tra i due inizia un incredibile inseguimento per i vicoli di Roma (forse la miglior scena d’inseguimento mai girata) che parte dalle zone limitrofe al Colosseo, passando per Via della Conciliazione, in piena Roma papalina e, se poi vogliamo proseguire il percorso, bisogna raggiungere Corso Vittorio e concludersi sugli argini del Tevere a velocità inaudite. Bond guida un Aston Martin, Mr. Hinx una Jaguar. Ci si chiede come sia stato possibile per gli stuntmen uscirne indenni e senza causare danni ai beni architettonici romani.

Discover Rome illustrazione di Lapo Sagramoso Inseguimento a Ponte Matteotti
Discover Rome illustrazione di Lapo Sagramoso Inseguimento a Ponte Matteotti

Poi la corsa prosegue e seguendo le orme dagli scenari al nostro viaggio sicuramente sono da non perdere, con una breve deviazione, Piazza Navona e Piazza del Pantheon, inutile dirlo, due tra le più belle piazze del mondo. Da Piazza Navona, il Pantheon (fantastico monumento romano e bellissima atmosfera nella piazza) si raggiunge in pochi passi e da lì, prendendo via della Minerva in 150 m siete in via dei Cestari e, proseguendo ancora verso Via di San Gregorio, entrambe location dell’inseguimento nei vicoli di Roma, arriverete nei pressi del Colosseo. Niente male eh?

A metà inseguimento riconoscerete la grande via Nomentana che inizia da Porta Pia, un luogo storico del Risorgimento italiano a cui vale la pena di rendere omaggio. La bella passeggiata verso Porta Pia da via XX Settembre (prendetela da Piazza Esedra a pochi passi da Termini) vi darà l’occasione di conoscere la Roma Umbertina, quella dei grandi ministeri costruiti dopo l’Unità d’Italia e che, diventati ben presto insufficienti per la rapida crescita demografica e economica di Roma e del Paese, porteranno Mussolini a creare il quartiere dell’EUR (di cui abbiamo appena riferito), per decentrare lo sviluppo urbanistico di Roma verso il mare.  Via Nomentana è molto elegante ed è costeggiata da bellissimi palazzi ottocenteschi. A breve distanza potrete riposarvi un po’ nei bellissimi giardini di Villa Torlonia, residenza personale del Duce.

Insomma sono molte le zone del centro di Roma toccate da questa scena, tanti gli scorci che fanno da sfondo all’inseguimento: riuscire a riconoscerli nei pochi secondi concessi a ciascuna inquadratura è un gioco divertente e non così semplice, provare per credere. Se volete alloggiare in quelle zone per rivivere a pieno l’atmosfera del film, abbiamo qualche altro consiglio per voi:

007 Spectre

christoph waltz

christoph waltz

 

Steve Moss

13 Responses to "Inseguendo James Bond per le strade di Roma"

Leave a Reply

Your email address will not be published.