Artissima 2013

Artissima 2013

Ormai ci siamo. Torino sta scaldando i muscoli per accoglierci e per la tanto attesa ARTISSIMA. Parte venerdì 8 fino a domenica 10 novembre 2013 (preview il 7 novembre) la ventesima edizione di Artissima, Internazionale d’Arte Contemporanea a Torino, per la seconda volta sotto la direzione artistica di Sarah Cosulich Canarutto.

ARTISSIMA Photo: Enrico Frignani
ARTISSIMA
Photo: Enrico Frignan

Fondata nel 1994 a Torino, Artissima ha saputo costruire nel tempo una propria identità esclusiva e un posizionamento unico nel panorama delle grandi fiere mondiali quale palcoscenico della migliore ricerca nel campo delle arti visive. Nel 2012, attraverso una serie di nuove iniziative e progetti sviluppati sia all’interno della fiera sia in città, ha ulteriormente rafforzato il proprio livello qualitativo e l’internazionalità, insieme alla quella vocazione sperimentale e culturale che ne sono il tratto peculiare e distintivo. Artissima ha dimostrato di essere un appuntamento di alto profilo per tutti gli operatori del settore e un elemento chiave di attrazione e propulsione per la città di Torino e il suo territorio, capace di coinvolgere l’interesse degli specialisti, del grande pubblico e della stampa (50.000 visitatori e oltre 1200 giornalisti accreditati nel 2012). Il successo della manifestazione è stato recentemente confermato anche da un prestigioso riconoscimento internazionale:  annoverata al quinto posto tra le più accreditate e importanti fiere d’arte a livello mondiale, secondo i dati emersi dalla ricerca annuale condotta dagli analisti di Skate’s Art Market Research di New York.

La prossima edizione della fiera si colloca nel segno della ricerca creativa e di allargamento dei confini geografici di riferimento, consolidando i punti di forza e introducendo le novità in un percorso armonico e coerente con gli obiettivi. Per il 2013 Artissima ha raggiunto nuovi importanti risultati, attraverso il lavoro di internazionalizzazione avviato lo scorso anno, sia per quanto riguarda la composizione dei diversi comitati curatoriali e di selezione, sia per quanto riguarda la presenza di gallerie e artisti. In particolare, è stata rivolta una speciale attenzione alle aree più emergenti per il contemporaneo, attraverso il coinvolgimento di alcuni paesi del Sud America e dell’Asia, con l’obiettivo di introdurre nuovi e diversi punti di vista e connotare sempre di più la fiera come il luogo dove scoprire e incontrare le più interessanti proposte della scena artistica internazionale.

Anche nello speciale programma che Artissima dedica ogni anno ai grandi collezionisti internazionali è stato allargato il bacino di provenienza, richiamando sempre nuovi appassionati. Inoltre quest’anno la fiera porterà a Torino un ancora più ampio numero di autorevoli direttori e curatori museali da tutto il mondo, coinvolti nelle diverse iniziative promosse nell’ambito della fiera, offrendo sempre nuove opportunità di contatto agli espositori e a tutti i partecipanti e favorendo un’ulteriore conoscenza e diffusione della rassegna e del territorio.

Tra i padiglioni Photo: Enrico Frignani
Tra i padiglioni
Photo: Enrico Frignan

Tra le novità del 2013 va evidenziato l’importante traguardo del processo di evoluzione del calendario dei progetti curatoriali, che da sempre affianca il padiglione fieristico, in dialogo e complementarietà con esso. Il progetto di Sarah Cosulich Canarutto prende le mosse dall’esperienza della scorsa edizione per dar vita a un evento straordinario, autonomo, con una forte identità e una intrinseca capacità di sviluppo. Nasce la prima edizione di ONE TORINO, una grande rassegna annuale, ideata e prodotta da Artissima e realizzata in collaborazione con le maggiori istituzioni di arte contemporanea e sedi espositive della città: Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Fondazione Merz, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Palazzo Cavour. ONE TORINO è un nuovo, ambizioso progetto espositivo, attrattivo e di altissimo livello, mirato a rafforzare la rete delle istituzioni torinesi con un evento internazionale di grande respiro che coinvolge le migliori voci contemporanee sulla scena mondiale. La rassegna si propone di sottolineare le eccellenze di Torino e consolidare ulteriormente l’immagine della città e del territorio nel contemporaneo.

Artissima nel 2103 ospiterà 190 gallerie (130 straniere e 60 italiane), provenienti da 38 diversi paesi, di cui 12 nuovi rispetto alla scorsa edizione della Fiera.

La presenza delle gallerie è articolata nelle tradizionali cinque sezioni: Main section, New Entries, Present Future, Back to the Future e Art Editions.

Avremo molto da vedere in questa calda settimana torinese.
Rimanete connessi.

 

Informazioni:

Oval, Lingotto Fiere Torino
8-9-10 novembre 2013
Apertura al pubblico Tutti i giorni
Ore 12.00 – 20.00

Biglietti
Intero: € 15,00
Ridotto: € 10,00 *
Abbonamento valido per 3 giorni (8-9-10 novembre): € 30,00

Artissima
info@artissima.it
www.artissima.it
011 19744106

Simona Gavioli

A chi mi chiede perché amo l’arte rispondo cosi:
Sono nata nella città di Virgilio, del Regno dei Gonzaga e di Isabella D’Este, una delle donne più colte e stimate del Rinascimento. Sono nata tra le mura di Palazzo Te (Giulio Romano) e la camera degli sposi (Andrea Mantegna). Sono cresciuta saltellando qua e là, facendo finta di pregare tra la chiesa di San Sebastiano e la Basilica di Sant’Andrea (Leon Battista Alberti). Sono vissuta dividendo la mia vita tra cucine e chiese matildiche; la mia favola, prima di dormire, era L’Arte di Ben Cucinare di Bartolomeo Stefani, cuoco al servizio di Ottavio Gonzaga.
A chi mi chiede perché scrivo, non rispondo.
Ma a chi mi chiede perché scrivo di arte e di cucina, dico solo che la scrittura è qualcosa che hai dentro e dalla quale non puoi scappare perché fa parte di te. La scrittura, come l’arte, ingombra la vita, soprattutto quando diventa urgente, compulsiva e passionale come la mia.
Simona Gavioli

Leave a Reply

Your email address will not be published.