Cala il sipario sul Premio Troisi. Il tributo di San Giorgio a Cremano

Cala il sipario sul Premio Troisi. Il tributo di San Giorgio a Cremano

SAN GIORGIO A CREMANO – Stefano De Clemente si aggiudica il premio di Miglior Attore Comico, il più prestigioso dell’intera kermesse, ma non è l’unico a festeggiare. Tanti i momenti divertenti e tanti quelli emozionanti e legati al ricordo di Massimo e tantissimi gli ospiti illustri, da Panariello a Michele Zarrillo. Riviviamo insieme il meglio del Premio Troisi.

Grandissima serata di chiusura a San Giorgio a Cremano per il XIX Premio Massimo Troisi. Il prestigioso osservatorio della comicità, sotto la direzione artistica dell’attore e regista Gino Riveccio,ha messo a punto un programma fatto di grandi ospiti, momenti di cultura e di divertimento.


Sul palcoscenico del parco Morgese con un pubblico entusiasta che ha raggiunto le 1500 persone ieri ha vinto come “Migliore attore comico” Stefano De Clemente.

Tra gli ospiti e protagonisti della serata: Dario Ballantiniche si è esibito con la sua straordinaria simpatia interpretando Gianni Morandi, Valentino, Vasco e ha chiuso la serata con Zucchero;

la splendida voce Francesca MariniGiorgio Panariello si è divertito con il pubblico, il Sindaco Zanni e il già citato direttore artistico Gianni Rivieccio.

San Giorgio a Cremano Premio Troisi

Michele Zarrillo ha cantato 4 tra i suoi pezzi più belli coinvolgendo il pubblico presente. Tutti in onore di Massimo Troisi a cui è dedicato il Premio. Ogni artista ha ricevuto in dono da parte del comune un Pulcinella fatto a mano.

San Giorgio a Cremano Premio Troisi

Per la sezione “Migliore Scrittura Comica” la giuria, presieduta da Pino Imperatore, ha assegnato riconoscimenti a “La storia lercia del mondo – I retroscena dell’umanità” – opera vincitrice della categoria Opera Edita e due menzioni speciali categoria Opera Edita per : “Mia figlia è un’astronave” di Francesco Mandelli (DeA Planeta, 2018) e  “Volevo essere una vedova” di Chiara Moscardelli (Einaudi, 2019).

Infine, ha ritirato un premio speciale (consistente nello splendido Pulcinella di Lello Esposito) per Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia della Federico II di Napoli Ippolita Di Majo (autrice – tra le altre – delle sceneggiature del Giovane favoloso, di Capri Revolution). A leggere la motivazione del “Premio Speciale della Giuria” il prof. Matteo Palumbo professore onorario dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e membro del Comitato Scientifico del Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia.

San Giorgio a Cremano Premio Troisi

TROISI E IL SUO AMORE PER SAN GIORGIO A CREMANO

Una serata fatta di emozioni, anche commoventi, perché il connubio tra Massimo Troisi, scomparso 25 anni fa , e la sua terra natia, resta ancora fortissimo e immutato. “Io devo tutto a quel mondo, al mio paese – raccontò in un’intervista Massimo – Laggiù ho imparato cos’era la disoccupazione, ma anche a non rassegnarmi. Ho imparato a parlare, a fare “o teatro” e non mi pare di essere cambiato molto da allora”.

Soddisfatto il Direttore Artistico, che si è espresso così sulla riuscita del XIX Premio Massimo Troisi: “non so se sia stata tra le migliori edizioni del Premio, ma penso che a Massimo non sarebbe affatto dispiaciuta”.

Sulla sua pagina ufficiale di Facebook il Sindaco di San Giorgio a Cremano Il Premio è finito, il palco entro domani sarà smontato, l’area Morgese sarà ripulita, ma tutti abbiamo ancora negli occhi i momenti più belli di una kermesse itinerante e gratuita, che ha portato in giro per la città grandi ospiti, musica, cultura, comicità e talento. Una partecipazione che ci riempie di gioia e che ci fa comprendere che la nostra città è ricettiva, positiva e con tanta voglia di condividere”.

Insomma, complimenti a tutti!

San Giorgio a Cremano Premio Troisi

Antonia Storace

Leave a Reply

Your email address will not be published.