Florilegium: l’esperienza immersiva firmata Rebecca Louise Law è una cascata di fiori

Florilegium: l’esperienza immersiva firmata Rebecca Louise Law è una cascata di fiori

PARMA – Volete vivere un’esperienza immersiva, visiva e olfattiva, tra una miriade di colori, fiori e profumi? Ecco allora che non potete perdervi l’installazione Florilegium di Rebecca Louise Law: una cascata naturale in costante e organico mutamento, composta dalla coabitazione di 200mila fiori. La si potrà ammirare, gratuitamente, dal 4 giugno al 20 luglio e da settembre fino al 19 dicembre nell’Oratorio di San Tiburzio.

Nel cuore di Parma, riconfermata capitale della cultura italiana anche per il 2021, è possibile vivere un’esperienza immersiva, visiva e olfattiva, tra una miriade di colori e profumi. Un’installazione floreale ideata dalla quarantenne britannica Rebecca Louise Law, col supporto della Ottn Projects.

Ad essere invaso completamente da fiori, ben 200.000, è l’Oratorio di San Tiburzio (esempio di architettura tardo-barocca riaperto al pubblico, insieme alla contigua Antica Farmacia, soltanto da fine 2018), edificato negli anni 1722-3 da Edelberto dalla Nave e affrescato dal fratello Giuseppe.

La volta, sottostante un tiburio ottagonale, inscena l’Assunzione di Maria al cospetto dei quattro evangelisti, nel registro inferiore nicchie orlate ospitano le quattro virtù cardinali: la prudenza, la fortezza, la giustizia e la temperanza.

Florilegium Rebecca Louise Law esperienza immersiva
L’esperienza immersiva di Florilegium

La pittura grottesca

Se immaginassimo di sostituire i soggetti pittorici e scultorei di matrice cristiana in personaggi mitici e pagani, quali chimere, satiri, geni alati, pegasi, allora avremmo la sensazione di essere letteralmente avviluppati in una ‘grottesca’ pompeiana o rinascimentale.

La scala di colori tenui, dal giallo pallido al rosa antico, la resa miniaturistica delle scenografie, la simmetria studiata nel disporre fiori e rametti, il modo di calarli dall’alto come ariose tende, ricorda indubbiamente gli affreschi che abbelliscono il porticato di villa Giulia, le Logge Vaticane a Roma o, ancora, le pareti di Palazzo Farnese a Caprarola.

San Tiburzio

Nell’oratorio parmense, a differenza delle sale pitturate con grottesche, l’elemento vegetale ha preso vita, è diventato materico. L’atto di onorare con fiori e ghirlande i templi e le statue, affonda le proprie radici nell’antica Grecia. Tali doni sono riusciti col tempo a contaminare gli stessi edifici; ne ritroviamo ampia traccia, attraverso bassorilievi o stucchi, nei capitelli, nella trabeazione, nel timpano e sugli altari.

L’arte musiva e pittorica ne sono state, col susseguirsi dei secoli, ugualmente influenzate. Uno stretto intreccio di arte, architettura e componenti vegetali che hanno, quindi, una lunga tradizione.

Rebecca Louise Law

Rebecca Louise Law (laureata presso il Newcastle College School of Art and Design), interpreta magistralmente tale connubio, regalando allo spettatore un’interazione unica, multisensoriale con l’ambiente circostante trapuntato da un caleidoscopico campo di margheritine bianche, Achillea millefolium, tortum femminili ecc…

Florilegium Rebecca Louise Law esperienza immersiva
L’esperienza immersiva di Florilegium

L’artista a Parma è alla sua prima personale nel nostro paese, ma le sue installazioni floreali sono famose per aver decorato spazi pubblici di tutto il mondo: ‘The Grecian Garden’ (Atene nel 2014, presso la Onassis Culture Centre), ‘The Beauty of Decay’ (San Francisco nel 2016, Chandran Gallery), ‘Life in Death’ (Londra nel 2017, Kew Gardens), fino alla più recente ‘Community’ (nel 2018 presso la Toledo Museum of Art).

Florilegium Rebecca Louise Law esperienza immersiva di Filoregium
L’esperienza immersiva di Florilegium

L’ispirazione dal mondo antico

Profondo il suo legame col mondo antico, da cui prende spesso ispirazione. Altrettanto sentito l’accento posto sulla trasformazione del mondo naturale, dalla vita alla morte, offrendo l’opportunità allo spettatore, che si ‘immerge’ tra le sue fluttuanti cascate fiorite, di osservare da vicino il processo vitale, il lento deterioramento fino all’essiccarsi dei materiali vegetali adoperati. La vivida bellezza decorativa dei fiori muta inevitabilmente in decadimento.

Florilegium Rebecca Louise Law esperienza immersiva
L’esperienza immersiva di Florilegium

Pharmacopea

La mostra italiana della Law rientra nel progetto voluto da Pharmacopea (sostenuto da Gruppo Chiesi e Davines), che si pone l’obiettivo di valorizzare e far scoprire ai turisti i luoghi parmensi storicamente vocati allo studio della chimica-farmaceutica (come l’Orto botanico e l’Antica Spezieria di San Giovanni).

Confinante con l’oratorio di San Tiburzio, che nel 1885 passò sotto l’egida della Congregazione della Carità (ente benevolo assistente i bisognosi), vi è per l’appunto l’Antica Farmacia di San Filippo Neri risalente al 1789, all’interno tutt’ora sono visibili gli strumenti medici, i ricettari e gli antichi erbari. Di nuovo l’elemento vegetale che si unisce perfettamente allo splendido ‘Florilegium’, utile anche da un punto di vista enciclopedico data l’enorme varietà di piante utilizzate.

Arianna Tinagli
Latest posts by Arianna Tinagli (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.