Nelle cucine spopola l’isola: scopriamo quest’interessante elemento d’arredo

Nelle cucine spopola l’isola: scopriamo quest’interessante elemento d’arredo

MONDO – Nel mondo dell’arredo cucina la cosiddetta “isola” è ormai diventata un’autentica icona: le cucine con isola sono divenute gettonatissime e tutto lascia immaginare che si diffonderanno ulteriormente nel futuro più prossimo. Ma di che cosa si tratta esattamente?

Che cos’è l’isola di una cucina

La denominazione “isola” rende bene l’idea su quali siano le caratteristiche di questi ambienti: essi prevedono infatti la presenza di un elemento centrale, installato a pavimento e senza alcun punto di contatto con le pareti e con gli altri mobili, un elemento che, si badi bene, non è semplicemente appoggiato come potrebbe essere un tavolo, ma è installato, quindi diviene parte integrante della stanza.

Questa soluzione, come si diceva, si sta diffondendo sempre più: è ormai divenuta iconica nelle cucine arredate in stile moderno, ma anche gli stili classici non sono da meno, d’altronde uno dei punti di forza di quest’assetto è proprio quello di sapersi adattare al meglio a qualsiasi tipo di Interior Design.

Ma quali sono i principali vantaggi che un’isola può garantire in cucina? Scopriamolo subito.

Cucina Bernini foto Mywhere

L’isola stimola a “vivere” la cucina

Anzitutto, l’isola è un elemento che favorisce la convivialità e che stimola a “vivere” la cucina, piuttosto che a considerarla come una stanza prettamente “tecnica”.

Sull’isola si possono infatti svolgere le attività più disparate: si può ovviamente cucinare, utilizzando i piani da lavoro, si possono consumare i pasti, proprio come se fosse un tavolo, i bambini possono fare i loro compiti, magari mentre i genitori sono intenti a preparare il pranzo o la cena, e ancora sull’isola di una cucina si può leggere, si può navigare in Internet o lavorare al PC, e via discorrendo.

Un’idea interessante per ottimizzare gli spazi

L’isola può essere un elemento ingombrante, questo è vero, ma ciò non significa che non sia una buona idea per ottimizzare gli spazi.

Gli spazi che un’isola sa garantire in cucina, infatti, non vanno considerati esclusivamente per quel che concerne le superfici, ma anche per l’interno della struttura, in cui si possono trovare ripiani, cassetti, ante e molto altro ancora.

arredo cucina foto Mywhere

L’isola non è un mero ripiano

L’isola può inoltre essere il punto ideale per ospitare elettrodomestici e altri elementi tecnici indispensabili in una cucina, come ad esempio una lavastoviglie; sull’isola si possono inoltre collocare prese e interruttori, magari dal design particolarmente elegante come i modelli Bticino Living Now, trattati dai migliori e-commerce del settore come EmmeBiStore.

Un ottimale mantenimento della pulizia

Un’ulteriore ragione per considerare l’isola una soluzione davvero molto valida per la cucina è il fatto che tale elemento favorisce il mantenimento della pulizia.

Nei tradizionali piani da lavoro collocati in prossimità di una parete, infatti, è assai frequente che si sporchino le pareti, e la loro pulizia non è mai semplice, soprattutto laddove non siano rivestite da piastrelle.

Se tutti i lavori correlati alla cucina e alla preparazione delle pietanze vengono svolti sull’isola, invece, mantenere una corretta pulizia non è affatto problematico ed è possibile pulire tutte le superfici in un modo tanto efficace quanto rapido.

I possibili “contro” di questa scelta

La scelta dell’isola in cucina non comporta aspetti negativi rilevanti.

Sicuramente una scelta come questa deve essere ben ponderata, perché l’isola non è un mero elemento d’arredo ma, come si diceva, è destinata a divenire parte integrante della stanza, dunque è un vero elemento di edilizia.

La realizzazione di un’isola, inoltre, può rivelarsi di difficile realizzazione nelle cucine molto piccole.

 

In homepage Ph Marco SERRI©

Gigi Botti

Leave a Reply

Your email address will not be published.