Giano Sport: chi è l’interista tedesco che fa impazzire la rete

Giano Sport: chi è l’interista tedesco che fa impazzire la rete

ITALIA – Giano Della Bella, l’interista nato e cresciuto in Baviera, rappresenta, forse senza neanche accorgersene, il bello del calcio. Perché ama l’Inter? Non per i grandi campioni che si sono avvicendati, non per il Triplete o per le vittorie del passato, bensì per l’Interismo. Che cos’è? Ce lo spiega proprio lui.

Per iniziare basta poco: una videocamera, uno smartphone e un account YouTube. È questo il kit per far partire la professione dello YouTuber, un vero e proprio mestiere al giorno d’oggi, quasi un sogno per milioni e milioni di ragazzi, che per il loro futuro, fantasticano sul diventare famosi nella rete e di generare visualizzazioni a raffica e quindi, ricavi. E poi hai visto mai che dal pc si passi alla tv? Fabio Rovazzi, Frank Matano, ClioMakeUp o Gli Autogol, sono solo alcuni degli esempi più celebri di questo processo. Oggi vogliamo raccontarvi la storia di uno Youtuber davvero sui generis, che sta letteralmente spopolando grazie a uno stile tutto suo. Stiamo parlando di Giano Della Bella, tedesco nato e cresciuto in Baviera, creatore di due canali. Di cosa trattano? Il primo, Giano Sport, parla di calcio e Inter, la squadra del cuore di Della Bella, l’altro, Giano Food,  si addentra nel crossover tra il cibo italiano e quello tedesco.

Il successo non accenna a fermarsi per questo ragazzo poco più che vent’enne. Giano è un innamorato della cultura italiana e della Serie A e per questo vogliamo farci raccontare la sua storia e le sue idee.

DA TEDESCO VI SPIEGO PERCHE’ AMO L’INTER

giano sport

Interista tedesco. Già questo binomio ci incuriosisce molto. Ci racconti la tua storia?

Il canale Youtube Interista Tedesco nasce 2017 in una piccola stanzetta da studente in Baviera.  Avevo voglia di condividere la mia passione per l’Inter con altri appassionati di calcio italiano. Purtroppo, nella mia piccola città tedesca non conoscevo nessun tifoso nerazzurro.  Perciò ho scelto il web per poter entrare in contatto con il popolo interista. Non ero un esperto di calcio o un giornalista, conoscevo solo le basi della lingua italiana e spesso ci mettevo diverse ore per preparare il testo di un singolo video. All’inizio leggevo il testo durante le riprese. Insomma, la fatica era tanta, le views all’inizio erano poche, ma la passione per il calcio italiano mi ha spinto a voler migliorare ogni giorno sia nei contenuti che nel parlare italiano. Il nome interista tedesco? Nasce un po’ per insicurezza, volevo subito far capire agli hater che mi attaccavano per qualche errore grammaticale di essere straniero.

E com’è nata la tua passione per l’Inter?

Tutto è nato grazie a mio nonno italiano. Sono un quarto italiano e da quando sono piccolo vengo spesso a Milano. Da bambino mio nonno mi ha portato sulle spalle al Meazza e vedendo le coreografie incredibili della Curva Nord Milano mi sono subito innamorato nell’Inter. In camera non avevo poster di calciatori, bensì appunto delle coreografie. Mi sono innamorato del concetto di vivere l’interismo, non in un singolo giocatore. Ancora oggi apprezzo molto i pre partita davanti allo stadio con salsiccia, birra e altri tifosi pazzi come me.

Il mio canale Youtube si è evoluto con tanti nuovi contenuti, ma il concetto da tifoso sarà sempre presente nel mio cuore. Il calcio è lo sport del popolo.

Parliamo un po’ di Giano Sport che sta letteralmente spopolando. Secondo te quali sono i segreti del successo del tuo canale?

Giano Sport e’ l’evoluzione dell’Interista Tedesco, non dimenticherò mai le mie origini, però sono nati tanti altri contenuti che vanno oltre il mondo nerazzurro, spesso addirittura oltre il calcio in generale. Secondo me sul Web e’ importante distinguersi dalla massa e crearsi un proprio stile. I miei video piu’ cliccati sono spesso interculturali, ho iniziato la serie “Da Tedesco vi spiego il perché…” La gente e’ curiosa di capire come un tedesco ha vissuto la sconfitta dolorosa 2006 contro l’Italia, come mai tanti tedeschi odiano l’RB Lipsia e in generale come viene vissuto il calcio in Germania. Il tempo e’ prezioso e secondo me e’ fondamentale offrire un valore aggiunto alla gente: Io mi baso su video divertenti e autoironici per poter intrattenere, oppure su contenuti seri dove provo a spiegare un concetto con obiettività.

CONTE DEVE ESSERE PIU’ IMPREVEDIBILE. L’INTER QUEST’ANNO DEVE VINCERE ALMENO UN TROFEO

Antonio Conte e Romelu Lukaku (Photo by Claudio Villa – Inter/FC Internazionale via Getty Images)

Capitolo Inter 2020/21. L’impressione è che la squadra di quest’anno abbia un potenziale altissimo ma che paradossalmente non riesca a raggiungere i picchi qualitativi dello scorso anno. Secondo te in che cosa deve migliorare la squadra di Conte e quali sono gli obiettivi stagionali che se raggiunti ti renderebbero soddisfatto?

Nonostante le mie critiche senza peli sulla lingua ad alcuni elementi del progetto Red Bull in Germania, devo ammetterlo: sono un ammiratore dello stile calcistico di Julian Nagelsmann. Portare una squadra senza grandi nomi in semifinale di Champions League è stato un enorme successo. Apprezzo molto la variabilità tattica. Nel calcio moderno non deve più esistere un modulo fisso. Io amo allenatori che sono in grado di adattarsi a diverse situazioni o avversari. Questo ti rende veramente imprevedibile. Nagelsmann e’ in grado di cambiare il modulo 4-5 volte in una singola partita e tutti giocatori conoscono gli automatismi per potersi subito adattare. Questa filosofia deriva da Ragnick. L’Inter purtroppo gioca sempre nella stessa maniera. All’inizio funzionava bene e mi piacevano tanti elementi, ma ormai tanti avversari ci conoscono e sanno come fermarci. Conte deve tornare a creare un Hype come fece al primo anno, spesso non mi convince più il linguaggio di corpo di tanti ragazzi. Ma siamo ancora all’inizio della stagione, perciò ho ancora speranze di vedere un Inter vincente. Francamente dopo tanti acquisti desiderati dal mister e tanti anni di mediocrità, da tifoso sogno un titolo vinto. Sarei già soddisfatto per una coppa Italia.

Che ne pensi di Conte? Secondo te riuscirà definitivamente a entrare nei cuori dei nerazzurri?

Le aspettative verso Antonio Conte sono molto grandi. Lo stipendio altissimo pesa molto. Le sue dichiarazioni spesso molto pesanti contro società e alcuni giocatori hanno molto deluso i tifosi. Fino ad adesso Conte ha scelto di portare avanti la sua idea di gioco senza un minimo di autocritica. Tutto questo sarà subito giustificato e dimenticato se dovesse arrivare il successo. Il tifoso interista dopo 10 anni difficili e stanco e vuole vincere una coppa.

 L’11 DEL CUORE ALL TIME DELL’INTER E IL PARAGONE  TRA SERIE A E BUNDESLIGA

La notte del Triplete. Autore: Shaun Botterill Ringraziamenti: Getty Images Copyright: 2010 Getty Images

Ci dici il tuo 11 del cuore della storia dell’Inter?

Allenatore: Mourinho. Formazione: Zenga, Maicon, Lucio, Samuel, Brehme, Stankovic, Zanetti, Matthäus, Rummenigge, Adriano, Milito

Viste le tue origini e la tua conoscenza del campionato tedesco, cogliamo l’occasione per provare a fare un parallelo. Come viene percepita la Serie A in Germania? E secondo te in questo momento qual è il campionato più competitivo tra i due?

Noi tedeschi abbiamo sempre seguito con grande interesse la Serie A. Soprattutto in passato dove tanti grandi campioni come Matthäus, Brehme, Klinsmann o Rummenigge giocavano in Italia. Secondo me abbiamo soprattutto apprezzato il fatto che esistevano sempre diverse squadre competitive come le big Juve, Inter, Milan, ma spesso anche Napoli, Roma o Lazio che potevano dare fastidio. Negli ultimi 10 anni però abbiamo notato la grande monotonia con la dominanza della Juventus e la caduta delle milanesi, perciò secondo me i tedeschi hanno un po’ perso l’interesse di seguire la Serie A. Il campionato italiano a livello calcistico è sempre stata superiore alla Bundesliga. Ma in Germania sono molto più elevate le infrastrutture, con gli stadi più belli del mondo. Con il nuovo decreto crescita e il ritorno di campioni pazzeschi in Italia come CR7 o Lukaku, la Serie A si fa di nuovo notare molto in Germania.

In conclusione, ci racconti qualcosa del tuo secondo canale, Giano Food?

Sono un grande appassionato della cultura italiana. Ogni 30 chilometri c’è da conoscere praticamente una nuova cultura, con una lingua diversa e tanti piatti locali da provare. Il mio sogno è viaggiare in tutte le 20 regioni italiane e poter provare tutti piatti tipici. Su Giano Food porto tanti vlog viaggiando in tutta l’Italia.

Con le mie origini italiane e dopo tanti ricordi bellissimi, mi manca molto l’Italia. Alla gente piace vedere il mio entusiasmo quando visito la loro terra e vengo sempre accolto con una ospitalità pazzesca. Secondo me la mia passione verso le loro ragioni li rende anche un po’ orgoglioso. E francamente hanno tutto il diritto di esserlo perché l’Italia è davvero unica!

COME SEGUIRE GIANO SPORT E GIANO FOOD

 Giano Sport YouTube

Giano Food YouTube

Instagram

Paolo Riggio

Leave a Reply

Your email address will not be published.