10 grandi film mai realizzati che avremmo tanto voluto vedere al cinema

10 grandi film mai realizzati che avremmo tanto voluto vedere al cinema

MONDO – “Chissà come sarebbe stato”, “Avrei pagato carte false per vederlo”, “Ma perché non gliel’hanno fatto fare?”. Preparatevi ad imprecare, perché questi sono i più grandi film mai realizzati, potenziali capolavori senza tempo che non hanno mai visto la luce. Da Kubrick a Tarantino, da Fellini a Leone, ecco i casi più clamorosi.

Development Hell! È un’espressione inglese (letteralmente “l’inferno dello sviluppo”) che a voi magari non dirà nulla, ma che se pronunciata davanti ad un regista provocherà in ordine sparso tachicardia, panico e stress. Oggi vogliamo raccontarvi di 10 grandi, anzi, grandissimi film mai realizzati, pellicole pensate, agognate, inseguite, ma mai portate a termine.

I motivi per un film mancato sono tanti. Soldi, bizze degli attori protagonisti, controllo creativo non permesso da parte dei produttori e chi più ne ha più ne metta. La certezza è che, come disse Frances Ford Coppola, “per una pellicola realizzata, dieci non vedono la luce”.

I PIU’ BEI FILM MAI FATTI: QUANTO POTENZIALE SPRECATO!

Il dramma dei film mai realizzati ha colpito davvero tutti. Ha colpito anche i migliori da Tarantino a Christopher Nolan – voleva girare un biopic sull’aviatore Howard Hughes ma la produzione gli preferì Scorsese – da Stanley Kubrick a niente meno che Orson Welles.

E allora quali sono questi grandi film mai realizzati della storia del cinema? Scopriamolo insieme.

10) DAVID FINCHER NON GIRO’ 20.000 LEGHE SOTTO I MARI PERCHE’ TROPPO “PRO-BIN LADEN”

Il classico della letteratura di fantascienza scaturito dalla geniale mente di Jules Verne stava per prendere vita. E con un regista mica da ridere! David Fincher, regista di Fight Club e Seven solo per citarne alcuni, era stato allertato dalla Disney per scrivere la sceneggiatura del film. Ma tutto si tramutò in un totale naufragio, in tutti i sensi! “Era davvero bello – ha raccontato in un’intervista Fincher – Era intrattenimento folle e intelligente, con l’equipaggio del Nautilus che combatteva contro ogni possibile creatura alla Ray Harryhauser. Ma aveva anche un contro, cioé il fatto che stavamo caratterizzando un Osama Bin-Nemo, un principe mediorientale proveniente da una famiglia benestante che decide che l’imperialismo bianco va combattuto. La nozione era quella di mettere i bambini in una posizione in cui avrebbero detto ‘Sono d’accordo con tutto ció in cui lui crede. Sono d’accordo con i suoi mezzi e i suoi fini.’ Volevo farlo davvero, ma alla fine non ho avuto il coraggio. Un sacco di persone prosperano negli studios di Hollywood perché fanno leva sulla paura. Ho avuto dei momenti difficili nel relazionarmi con questo, perché penso che la nostra piú grande responsabilità sia quella di dare al pubblico qualcosa che non ha mai visto.”

9) ATUK E IL COPIONE “AMMAZZA ATTORI”

Uno dei film mai realizzati più famoso è senza dubbio Atuk, pellicola che avrebbe dovuto attingere dal bellissimo e grottesco romanzo L’incomparabile Atuk di Mordecai Richler. Intorno a questo progetto c’è una vera e propria maledizione. Quale? Che tutti quelli che ne avrebbero dovuto fare parte sono morti! Il primo ad essere contattato fu John Belushi che lesse il copione e ne rimase stupito positivamente, ma morì poco dopo per overdose.

Dopo Belushi, venne contattato Sam Kinison, che accettò il ruolo di protagonista nel 1992 ma perse la vita in un incidente d’auto solo poche settimane dopo.

Finita qui? Macché, la maledizione di Atuk continua e stavolta è il turno di John Candy. Anche lui accetta ma a pochi giorni dall’inizio delle riprese muore d’infarto. Il progetto viene posticipato di 3 anni e nel frattempo, Michael O’Donoghue, co-sceneggiatore del film, muore per emorragia cerebrale.

Si arriva al 1997 e finalmente c’è un nuovo potenziale protagonista. Si tratta di Chris Farley che però, appena inizia le trattative per accettare la parte, muore di overdose, come Belushi.

Il copione maledetto non si ferma più: l’attore Phil Hartman, grande amico di Candy, inizia a leggere il copione e valuta concretamente la proposta. Niente da fare. Muore, anzi, viene ucciso dalla moglie nel 1998.

Il finale della storia? La sceneggiatura è stata messa all’asta su Ebay nel 2000 e bollata come maledetta.

8) CI SAREBBE DOVUTO ESSERE UN SIGNORE DEGLI ANELLI DI KUBRICK… CON I BEATLES!

“Non ho capito la sceneggiatura e non ho intenzione di leggere i libri, perché non lo fate fare ad Antonioni?” Fu questa, in sostanza, la risposta che Stanley Kubrick diede alla Apple Film in merito ad un suo ingaggio come regista de Il Signore degli Anelli nel 1967. Piccolo particolare? Il progetto era voluto da… i Beatles, che si erano messi in testa di interpretare i celebri personaggi della trilogia di Tolkien. George Harrison sarebbe stato Gandalf, Paul McCartney e Ringo Star avrebbero dovuto vestire i panni di Frodo e Sam e, ladies and gentleman, John Lennon sarebbe dovuto essere Gollum.

Tra i grandi mai realizzati, questo forse è il più grottesco ed è un forse un bene che non sia mai stato fatto…

7) L’ASSEDIO DI LENINGRADO DI SERGIO LEONE CON DE NIRO PROTAGONISTA

I più grandi film mai realizzati: Sergio Leone e il sogno de L’Assedio di Leningrado

Uno dei grandi rimpianti del cinema, a tutte le latitudini. Sergio Leone a fine anni ’80 era riuscito ad ottenere un budget di 100 milioni di dollari da una casa di produzione americana per girare L’Assedio di Leningrado, ambientato ovviamente durante la Seconda Guerra Mondiale. Era tutto pronto o quasi. Leone aveva preso accordi con Gorbacev per poter usare le attrezzature militari del tempo. Aveva inoltre convinto Robert De Niro a vestire i panni del protagonista e aveva addirittura pianificato la prima scena, un lunghissimo piano sequesnza con in sottofondo la Sinfonia di Leningrado del pianista Shostakovich. Cosa fermò il tutto? La morte del regista, avvenuta nel 1986 a 60 anni a causa di un improvviso infarto.

6) CARO TIM, QUESTO NON E’ UN LAVORO PER SUPERMAN

I più grandi film mai realizzati: Nicolas Cage nei panni di Superman

Un franchise da ritirare su, una conoscenza pregressa dei cinecomic e una barca di soldi sia a livello di ingaggio che di budget. Erano queste le motivazioni che spinsero  Tim Burton ad accettare di dirigere il nuovo capitolo di Superman (Superman Lives). Il regista, dopo il successo dei due film di Batman, aveva fallito con Mars Attacks, un vero flop al botteghino. Doveva rilanciarsi e Superman poteva essere l’occasione giusta. Cosa successe? Che “tutto quello che poteva andare male, andò male”. Burton presentò il plot alla Warner Bros, ma la casa di produzione lo respinse accusandolo di essere troppo violento e troppo confuso. Il cast? Non male, nel ruolo di Lois Lane ci sarebbe dovuta essere Courtney Cox (Friends), a vestire i panni di Lex Luthor, niente meno che Kevin Spacey. E Superman? Lo avrebbe dovuto interpretare Nicolas Cage.

Se vi interessa l’argomento, la storia di questo fallimento è raccontata nel documentario The Death of Superman Lives: what happened?

5) IL VIAGGIO DI G.MASTORNA: TOTO’, MASTROIANNI E VILLAGGIO CON FELLINI?

film mai realizzati

Questo è forse il più grande film italiano mai realizzato. De Il Viaggio di G.Mastorna, esiste solo un plot creato da Federico Fellini che si buttò su questo progetto insieme allo scrittore Dino Buzzati, Brunello Rondi e Bernardino Zapponi.

La trama (e immaginatela con le tipiche tinte felliniane): il clown musicista Giuseppe Mastorna, detto Fernet, è in viaggio dall’Asia al Nord Europa ma il suo aereo è costretto ad un viaggio d’emergenza. Fernet atterra così in un luogo misterioso. In un’atmosfera grottesca e bizzarra, Fernet si imbatte in strani incontri e viene a sapere di un disastro aereo avvenuto poche ore prima in Germania.

Nel cast Fellini, aveva già inserito Marcello Mastroianni nel ruolo di protagonista, accompagnato da Totò e Paolo Villaggio. Il regista eterno ci rinunciò perché riteneva il progetto troppo complesso e lasciò lo storyboard a Milo Manara che ne fece un fumetto.

4) KALEIDOSCOPE: HITCHCOK, IL SERIAL KILLER TROPPO CRUDO E L’AVVERTIMENTO DI TRUFFAUT

film mai realizzati
I più grandi film mai realizzati: Kaleidoscope, l’incontro tra Truffaut e Hitchcock

“Avrebbe potuto essere il film più dark di Hitchcock. Il fatto che persino lui se ne preoccupò e che pensasse che avrebbe spaventato troppo il pubblico ne è l’ennesima prova”. Così The Guardian definì Kaleidoscope, uno dei tanti progetti mai portati a termine dal Maestro del Brivido Alfred Hitchcock. Il regista di Psyco  ha rinunciato infatti a molti film (tra questi ce n’è anche uno sul Titanic) ma Kaleidoscope rappresenta sicuramente il suo più grande rimpianto.

Perché non fu portato avanti? Perché era troppo crudo e violento per quegli anni. La pellicola sarebbe dovuta essere incentrata su un serial killer necrofilo.

Kaleidoscope si sarebbe districato nella narrazione, raccontando il tutto dal punto di vista del serial killer, con tecniche di riprese innovative, dalla telecamera a mano alla luce naturale.

A farlo desistere furono i produttori e i suoi assistenti, ma il colpo di grazia avvenne quando Hitchcock incontrò il suo amico Truffaut che dopo aver letto lo script del film gli disse: “E’ troppo Alfred. Lascia stare”.

3) MEGALOPOLIS: LA NEW YORK FUTURISTICA DI FRANCIS FORD COPPOLA NON HA MAI VISTO LA LUCE

film mai realizzati

Nel 2001, Coppola era deciso più che mai ad intraprendere un progetto di fantascienza basato sulla storia di un ricchissimo architetto che dopo un grave disastro in una New York futuristica, decide di ricostruire una piccola città utopica. Il film si sarebbe dovuto chiamare Megalopolis ed era tutto pronto. Coppola aveva addirittura organizzato degli incontri tra gli attori protagonisti. Di chi trattava? Di Kevin Spacey e Warren Beatty. Secondo quanto raccontato dal regista della trilogia de Il Padrino, nel cast ci sarebbero dovuti essere anche Robert De Niro e Paul Newman, ma alla fine tutto si consumò in un nulla di fatto.

2 i motivi: il film non venne mai realizzato perché troppo costoso e inoltre la tragedia dell’11 settembre convinse Coppola a non voler imbarcamenarsi in un tema così delicato come la distruzione di New York.

Colpo di scena però ! Coppola dopo ben 20 anni, sembra essere riuscito a trovare fondi e produttori per girare Megalopolis che potrebbe a breve divenire realtà.

2) THE VEGA BROTHERS: IL PREQUEL DI PULP FICTION E LE IENE TRA CLUB, DROGA E VIOLENZA PURA

film mai realizzati

Lo sapevate che Vincent Vega (Pulp Fiction) e Mr.Blonde (Le Iene) sono fratelli?  E sapevate che Quentin Tarantino era fortemente intenzionato a girare un prequel che raccontasse la loro storia? A rivelarlo è stato Michael Madsen (Mr Blonde): “Si sarebbe dovuto svolgere ad Amsterdam, io e Vincent (Travolta n.d.r) saremmo usciti di prigione per ricontrarci in Europa. Qui avremmo gestito un club, con tutto quello che ne sarebbe conseguito”.

Tarantino aveva tutto pronto o quasi. I due fratelli – tra i personaggi più affascinanti e impattanti della filmografia di Quentin –  avrebbero incontrato personaggi assurdi con cui avrebbero riso, fatto la guerra, e compiuto follie a suon di balli e violenza pura.

Il regista era solo indeciso sul titolo (Double V Vega o The Vega Brothers) ma il tempo passò troppo in fretta, Travolta e Madsen invecchiarono e non se ne fece nulla.

1) NAPOLEONE CON JACK NICHOLSON: LA WATERLOO DI STANLEY KUBRICK

film mai realizzati

L’infanzia, l’ingresso in politica, le imprese e la morte. Nel corso degli anni abbiamo visto molti film su Napoleone e ne vedremo uno (attesissimo) nei prossimi anni con Joaquin Phoenix firmato Ridley Scott. Ma quanto sarebbe stato bello un biopic su Bonaparte diretto da Stanley Kubrick con Jack Nicholson nei panni del protagonista?

Ebbene, il film era lì, a due passi dall’essere pronto. Kubrick ha lavorato per 6 anni alla stesura del copione, aveva visitato le location e pensato a tutti gli attori da chiamare. Cosa fece saltare tutto? Come per Napoleone, il dramma di Kubrick si consumò per colpa di Waterloo. Sì perché a causa del clamoroso flop al botteghino di Waterloo con Rod Steiger, nessun produttore in America diede l’ok definitivo al regista di Shining e Arancia Meccanica.

Per Kubrick, Napoleone ha rappresentato il sogno di una vita e la sua delusione per la mancata realizzazione fu senza pari.

Paolo Riggio

2 Responses to "10 grandi film mai realizzati che avremmo tanto voluto vedere al cinema"

Leave a Reply

Your email address will not be published.