Kris Ruhs e il concept shop dello stile

Le creazioni di Kris Ruhs per 10 Corso Como: la “sartoria del metallo”.

Kris Ruhs e il concept shop dello stile

Da quasi venticinque anni, 10 Corso Como a Milano è l’epicentro di un’iniziativa che fonde arte, moda, cultura, design, musica e buona tavola, portando in tutto il mondo il gusto tipicamente italiano per la qualità della vita.

Era il settembre 1990 quando, abbandonato il mondo dell’editoria, Carla Sozzani aprì la sua Galleria per la fotografia, l’arte e il design. Al vecchio garage recuperato, posto nel cortile di una casa di ringhiera, si affiancarono presto il bookshop e il garden café, mentre Kris Ruhs lavorava assiduamente al progetto 10 Corso Como.

L’artista statunitense ha svolto e continua a svolgere un ruolo fondamentale nel dare forma a quel rivoluzionario “concept shop”, inaugurato l’anno seguente: una sequenza di spazi ed eventi pensati per promuovere uno shopping lento, piacevole, capace di stimolare sensi e intelletto attraverso la narrazione di uno stile di vita intenso e sofisticato.

In breve, il progetto 10 Corso Como si è arricchito di un design shop, di un fashion store, di un ristorante, di un mini-hotel e di un roof garden, trasformandosi nel cuore pulsante di un fenomeno globale, senza mai perdere quella tensione per la ricerca continua della qualità e del bello, che ne ha così fortemente caratterizzato le origini. La scultura che individua l’ingresso è già diventata un simbolo. “Preferisco gli spazi aperti agli ambienti chiusi – ha affermato Kris Ruhs – mi piace pensare che le mie opere si trovino in luoghi dove le persone possono interagire con esse. In una galleria tutto sembra bello, per pochi secondi, ma io non voglio fare qualcosa che si vede solo una volta.”

Anche in questo caso l’artista – che si esprime attraverso la ceramica, il legno, i metalli, spesso usando pezzi riciclati, e anche con la luce e i metalli preziosi – ha scelto la concretezza materica dell’acciaio cor-ten e, per realizzare “Untitled”, ha coinvolto Marzorati Ronchetti.

Si tratta di una collaborazione consolidatasi nell’arco di un intenso ventennio, all’insegna di creazioni uniche. Gran parte del ristorante – dal bancone circolare al soffitto decorato, fino ai tavoli e alle sedute per interni ed esterni, etc. – è allestito con oggetti praticamente unici realizzati da Marzorati Ronchetti su disegno dello stesso Ruhs. Lo stesso vale per gli arredi, le appenderie, le lampade e molti altri elementi usati ed esposti all’interno degli ambienti che compongono 10 Corso Como. La capacità di entrare in sintonia con artisti, designer e architetti è parte integrante del know how dell’azienda di Cantù, chiamata a partecipare a opere uniche nel loro genere ovunque nel mondo -.

“Abbiamo iniziato a collaborare per 10 Corso Como nel 1999 – spiega Stefano Ronchetti, socio di Marzorati Ronchettisupportando la creatività di Kris Ruhs con le competenze e l’esperienza acquisite in oltre novant’anni di attività nella lavorazione dei metalli più diversiKris predilige i materiali grezzi come l’acciaio acidato e il cor-ten – quest’ultimo impiegato per la scultura che, dal 2013, presidia l’ingresso di 10 Corso Como. Si tratta di una composizione alta circa tre metri e larga due, realizzata con lamiere spesse 5 mm, tagliate e saldate fra loro dai nostri maestri artigiani partendo dall’idea dell’artista.

Il processo di lavorazione è estremamente lineare: Kris ci presenta i suoi schizzi in dimensione reale, spiegandoci cosa vuole ottenere. Disegni e informazioni passano al nostro ufficio tecnico, che li traduce in elaborati utili per l’attività in officina. Una volta messi a punto i dettagli e approvato il progetto, passiamo alla produzione vera e propria. Si tratta di un vero e proprio “engineering artistico” che ci rende una realtà unica nel suo genere e che, nel caso di 10 Corso Como, ci ha permesso di operare a tutte le scale, dalla dimensione della scultura per uno spazio pubblico fino agli arredi, agli oggetti di design, alle decorazioni per interni – a metà strada fra arte e tecnica.

Kris Ruhs e il concept shop dello stile

Giulia Mulonia

Come una gazza ladra attratta dal luccichio, io sono ipnotizzata dalla bellezza: l’immagine del prodotto nel marketing, la linea degli abiti nella moda ed i visi strutturati nella fotografia. Le mie passioni sono il motore della mia quotidianità, vissuta tra studio e lavoro. Sono sempre alla ricerca della novità, di questi tempi si direbbe una “freelance cool hunter”, io mi definisco semplicemente molto curiosa.
Giulia Mulonia

Latest posts by Giulia Mulonia (see all)

Leave a Reply

Your email address will not be published.